M5S, Frenquellucci espulsa dopo il suo ingresso in giunta: "Farò ricorso"

“Non sono entrata in nessun partito politico”, ha precisato l'esponente grillina di Pesaro, che a inizio febbraio è stata nominata assessore all’Innovazione dal sindaco di centrosinistra Matteo Ricci

Non sono entrata in nessun partito politico”. Lo ha sottolineato Francesca Frenquellucci, ex candidata sindaco alle comunali di Pesaro del 2019 e consigliere comunale grillina, entrata a inizio febbraio nella giunta di centrosinistra guidata da Matteo Ricci come assessore all’Innovazione.

Frenquellucci ha raccontato di aver ricevuto una mail dal Movimento in cui le veniva comunicata la sua espulsione dal partito. In un post sulla sua pagina Facebook, il neo assessore ha detto che farà ricorso al comitato di garanzia perché intende far valere le proprie ragioni. Frenquellucci non ha capito i motivi di questa decisione, “anche perchè il link che ho inviato con la mia memoria difensiva - ha spiegato - non è stato nemmeno aperto”. E ha aggiunto che l’atto politico del Movimento “è stato fatto nel momento in cui ho accettato la delega e ho iniziato questa collaborazione con la maggioranza. Non capisco quindi perché vengo espulsa, ho portato avanti i valori e gli ideali del Movimento 5 Stelle”. L’assessore ha rivendicato il buon lavoro svolto per la città di Pesaro e di aver “sempre pensato al bene comune, insieme agli altri consiglieri e agli attivisti che ci hanno seguito”.

Il sindaco della città marchigiana Ricci è rimasto stupito da questa notizia solo perché un esponente pentastellata sta collaborando con il Partito democratico. E ha detto che allo stesso modo sarebbe come “chiedere l'espulsione di tutti i Ministri pentastellati perchè sono al Governo col Partito Democratico”. Ricci ha evidenziato che in politica occorre coerenza in quanto non è possibile governare insieme a livello nazionale e poi impedirlo a livello locale. Il primo cittadino ha ribadito l’impegno e la professionalità con cui Frenquellucci sta portando avanti il suo incarico e ha auspicato che il Movimento possa ascoltare le ragioni dell’assessore.

Il neo assessore ha sottolineato che già da ottobre il Movimento conosceva il laboratorio politico di Pesaro, sia a Roma dove ha incontrato l'allora ministro Fioramonti e la senatrice Taverna, sia ad Ancona dove a novembre ha parlato a 120 attivisti in merito al progetto portato avanti con il sindaco Ricci. “Mai nessuno mi ha detto di non andare avanti”, ha precisato Frenquellucci. Insomma il leit motiv è che tutti sapevano, anche se la pentastellata ha aggiunto che alcuni parlamentari del territorio le hanno detto “di stare attenta e di non condividere questo mio ingresso in giunta".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

TitoPullo

Ven, 21/02/2020 - 16:38

Ecco, mandatela a casa che vada a lavorare SUL SERIO!