Nuova bufera sul M5s: Conte costretto a cambiare il simbolo

La baruffa giudiziaria di Napoli pone nuovi ostacoli per Conte: alle elezioni amministrative di Napoli debutterà un nuovo logo, ma non è finita qui

Nuova bufera sul M5s: Conte costretto a cambiare il simbolo
00:00 00:00

Tempi difficili per il Movimento 5 Stelle. Alle prese con la fronda contraria al green pass, Giuseppe Conte deve fare i conti con la baruffa giudiziaria di Napoli, dove il tribunale ha deciso di sospendere le due delibere tramite le quali i pentastellati avevano modificato lo statuto per favorire l’elezione a capo politico del giurista. E non è tutto: è corsa contro il tempo per sperimentare un nuovo simbolo.

Il debutto del nuovo logo M5s è previsto alle elezioni provinciali di Napoli e porta la firma di Antonio Caso, consigliere comunale a Pozzuoli. Un arco, un sole che sorge, tre foglie verdi e le immancabili cinque stelle, con la scritta "Territori in Movimento" che campeggia in alto: “So che non è un capolavoro, ma ho dovuto realizzarlo in tutta fretta”, la confessione del grillino al Foglio.

L’ordine di adottare un nuovo simbolo è arrivato direttamente da Roma e ha un obiettivo ben preciso: evitare grane di ogni tipo. Caso, presente alla riunione di martedì sera con i consiglieri comunali della città metropolitana partenopea, Paola Taverna e Roberta Lombardi, ha acceso i riflettori sulle grosse incognite “sulla titolarità giuridica del simbolo del M5s” in virtù della sospensiva disposta dal tribunale di Napoli.

La controversia legale potrebbe riservare delle sorprese e Conte non vuole rischiare nulla. Roberta Lombardi, responsabile del comitato Enti locali, non ha utilizzato troppi giri di parole nel corso del vertice di due giorni fa: “La scelta sul simbolo resta vostra, ma non possiamo escludere che poi tutto venga invalidato”. Una vera e propria corsa contro il tempo per il M5s campano: la deadline per la presentazione di liste e simboli per il rinnovo del consiglio della città metropolitana è fissata a lunedì.

Caso ha raccontato di aver lavorato al nuovo logo di notte, senza troppa attenzione ai particolari, e ha annunciato un futuro tutt’altro che roseo.

A maggio, infatti, si vota a Pozzuoli e non ha ricevuto rassicurazioni sul fatto di poter correre con il simbolo classico del M5s: “Mi è stato detto che non si sa ancora, che forse dovremo rispolverare un altro logo, quello con la scritta ‘2050’ pensato da Conte mesi fa”. Tanti, tantissimi grattacapi per Conte: strada in salita per “l’avvocato del popolo”.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica