M5s in Russia a fare propaganda per il No al referendum

Una pattuglia di parlamentari M5s batte le strade di Mosca per fare campagna elettorale fra gli italiani che vivono in Russia. Ma non solo per quello

M5s in Russia a fare propaganda per il No al referendum

Per il M5s parte la campagna di Russia. In previsione del referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre, i grillini volano a Mosca per fare propaganda per il No fra gli italiani che vivono all'ombra del Cremlino.

Come racconta la Stampa, una pattuglia di cinque onorevoli pentastellati sta battendo le strade della capitale russa nella speranza di raggranellare qualche voto contro la riforma Renzi-Boschi- Ma non solo. La missione infatti ha anche ben altri scopi.

L'obiettivo, rivelano fonti del quotidiano torinese, è allacciare più strette relazioni con la Russia per "riaverla come partner" nel solco della protesta anti-sanzioni portata avanti anche da tante imprese che fanno riferimento alla galassia M5s.

A disposizione della squadra grillina addirittura la sede dell'agenzia stampa di Stato, Ria Novosti. In opposizione alla politica filo-europeista di Matteo Renzi, il partito di Beppe Grillo insiste a proporsi come interlocutore affidabile per i russi e per i loro investimenti, più attraenti che mai.

Commenti