Manovra, l'Ue avverte il governo: "No annunci, ora i fatti"

Dopo l'apertura da parte del governo (e soprattutto della Lega) sul fronte delle modifiche alla manovra per non andare allo scontro con Bruxelles, arriva la risposta della Commissione

Manovra, l'Ue avverte il governo: "No annunci, ora i fatti"

Dopo l'apertura da parte del governo (e soprattutto della Lega) sul fronte delle modifiche alla manovra per non andare allo scontro con Bruxelles, arriva proprio la reazione dell'Unione Europea. L'Ue ha preso atto della parole di Salvini, ma di fatto mette in guardia Roma con una posizione molto chiara: ci atteniamo ai fatti non alle parole. Ad esprimere questo concetto piuttosto esplicito è stato il portavoce della Commissione Ue: "Preferisco attenermi ai fatti e non ai commenti".

Insomma Bruxelles attende mosse concrete dal governo e di fatto non si ferma davanti agli annunci, seppur distensivi, dell'esecutivo: "I contatti sono in corso a tutti i livelli, l’incontro tra il presidente Juncker con il premier Conte sabato sera fa parte del dialogo permanente, continuo tra Commissione e governo italiano, ora i termini del processo aperto con l’opinione dello scorso mercoledì sono in discussione al Consigliò. Nell’opinione sul bilancio italiano l’esecutivo comunitario aveva confermato la valutazione negativa e aperto la strada all’apertura di una procedura per violazione della regola di riduzione del debito". Insomma il dialogo va avanti, ma il prossimo passo riguarderà l'aggiustamento concreto della manovra.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...