Mattarella all'Europa: "L'Italia attende solidarietà, non ostacoli"

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha richiamato l'Ue alle sue responsabilità dopo la gaffe del presidente della Bce, Christine Lagarde

Dopo una giornata in cui l'Italia ha registrato il tonfo di Piazza Affari e un nuovo significativo aumento di persone affette da coronavirus, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha richiamato l'Ue alle sue responsabilità.

Mattarella risponde a Christine Lagarde

"L'Italia sta attraversando una condizione difficile e la sua esperienza di contrasto alla diffusione del coronavirus sarà probabilmente utile per tutti i Paesi dell'Unione europea", ha premesso il Capo dello Stato. Mattarella ha posto l'accento sul fatto che il nostro Paese "si attende quindi, a buon diritto, quanto meno nel comune interesse, iniziative di solidarietà e non mosse che possono ostacolarne l'azione". Parole che suonano come un chiaro ma indiretto riferimento alle dichiarazioni quanto mai inopportune di Christine Lagarde. Il presidente della Bce, nel corso di una conferenza stampa, ha detto di non voler "passare alla storia per un 'whatever it takes' numero due", espressione usata dal suo predecessore Mario Draghi prima di intraprendere delle misure eccezionali per superare la crisi finanziaria del 2011.

Le rassicurazione di Ursula Von der Leyen

Una presa di posizione lontana anni luce dalle parole di solidarietà espresse dal presidente della Commissione dell’Unione europea Ursula Von der Leyen in un videomessaggio pubblicato sui suoi canali social. “Cari italiani e care italiane, in questo momento così difficile vorrei dire a tutti voi che lottate contro il virus che non siete soli", ha detto il successore di Jean-Claude Junker parlando in italiano. “Il vostro sforzo e il vostro esempio sono preziosi per tutti i cittadini europei. In Europa stiamo seguendo con preoccupazione ma anche con profondo rispetto e ammirazione quello che state facendo", ha aggiunto la Von Der Leyen sottolineando che "L’Italia è parte dell’Europa e l’Europa soffre con l’Italia". Ma non solo. "In questo momento in Europa siamo tutti italiani", ha concluso prima di passare ad utilizzare la lingua inglese per rassicurare non solo gli italiani. Il presidente della Commissione dell'Ue ha chiarito che la Commissione "farà di tutto" per sostenere l'Italia in quanto"la crisi colpisce duramente il settore sanitario, che è sotto pressione con un numero crescente di persone da curare. E ha un impatto su molti settori economici". Ed è per questo motivo che "dobbiamo agire rapidamente, agire insieme e portare aiuto”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

routier

Ven, 13/03/2020 - 10:49

Quando si tratta di spillarci miliardi di euro di contributi annui per soddisfare le spese EU, allora l'Italia è un partner perfetto. Quando per la pandemia da coronavirus il nostro Paese ha bisogno di solidarietà concreta da parte della EU, allora ci ignorano (quando non denigrano). Ma noi, imperterriti, continuiamo a farne parte. Si può essere più teste dure di così?

AngeloErice

Ven, 13/03/2020 - 12:30

Sai che paura, la Lagarde trema... Teme le nostre ritorsioni, ad esempio un decreto legge che azzeri il debito e cosi la freghiamo.

buonaparte

Ven, 13/03/2020 - 12:58

angelo il nostro debito è in mano per la maggior parte degli italiani anche nelle tue e sono nei fondi pensione , assicurazioni , prestiti e ecc, insomma ci perdi anche tu per primo .. purtroppo l'informazione che abbiamo soprattutto della sinistra on rai3 e la7 in testa fa schifo e fa credere alla gente che diano soldi che ci prestano dall'estero.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 13/03/2020 - 15:46

Anche il Presidente Mattarella si è stufato! Basta con la UE padrona ed agli ordini dei tedeschi.

opinione-critica

Ven, 13/03/2020 - 17:36

Mattarella non ha la forza politica e militare per ammonire qualcuno nella UE