Medici di base, allerta pensione. "In 14 milioni restano senza"

Milioni di italiani rischiano di restare senza medico di famiglia

Milioni di italiani rischiano di restare senza medico di famiglia. Proprio in un momento in cui la necessità di una presenza capillare dei servizi sanitari sul territorio è stata messa drammaticamente in luce dall'emergenza Covid.

A preoccupare è l'arrivo all'età pensionabile dello tsunami dei boomers. É dunque necessario garantire il turn over nella categoria. Altrimenti, nel giro dei prossimi cinque anni in base alle stime della Fimmg, la federazione dei medici di medicina generale, rischiano di restare senza medico di base 14 milioni di italiani.

Un trend destinato anche a peggiorare: al 2028 verranno a mancare 33.392 medici di famiglia. L'anno nero, che registrerà il picco delle uscite, sarà per i medici di famiglia il 2022: solo in quell'anno ne andranno in pensione 3.902. Sicilia, Lombardia, Campania e Lazio le regioni che registreranno, sia nel breve sia nel lungo periodo, le maggiori sofferenze.

Nonostante le carenze siano preoccupanti e destinare a crescere la Fimmg segnala pure lo slittamento del concorso per i medici di base rinviato a causa del Covid.

Anche la Simg, società di medicina generale, sottolinea il ruolo cruciale dei medici di base nella campagna vaccinale per il Covid. «I medici di famiglia possono dare un contributo determinante per il successo della campagna vaccinale contro il Covid-19 - sottolinea il presidente Cricelli - Da quando esiste il Servizio sanitario nazionale ogni cittadino di questo Paese ha un collegamento stretto con il suo medico di famiglia che dispone dell'elenco e delle cartelle cliniche di tutti i suoi pazienti. Sono sempre i medici di medicina generale che assistono migliaia di soggetti non autosufficienti o non deambulanti che non potrebbero mai recarsi in un centro vaccinale. Tuttavia, bisogna anche conoscere quanto ogni singola patologia influisca sull'aumento del rischio di complicanze e mortalità».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Altoviti

Mer, 13/01/2021 - 14:44

È il risultato del numero chiuso a medicina, come se con meno medici ci fossero meno malati. Secondo me sarebbe meglio formare i nostri giovani alla professione invece di andare a ricorrere a medici stranieri.Meglio per la salute pubblica avere troppi medici ed esportarne un po`altrove che mancarne e doverne importare.