Medici ottimisti su Napolitano: "Passi avanti, peggio è passato"

Dopo l'intervento di questa notte, Giorgio Napolitano è ancora ricoverato al San Camillo di Roma. Per i medici le condizioni sono stabili. Prognosi riservata

Medici ottimisti su Napolitano: "Passi avanti, peggio è passato"

Dopo l'intervento di questa notte, Giorgio Napolitano è ancora ricoverato al San Camillo di Roma. I medici nel pomeriggio hanno parlato delle sue condizioni e di fatto hanno spiegato come il presidente emerito sta reagendo alle terapie: "Passi da gigante, respira da solo, e sono trascorse solo 12 ore dall’intervento", ha fatto sapere il professor Musumeci, il primario di cardiochirurgia che ha operato l'ex Capo dello Stato. "La situazione è stabilizzata", il Presidente "non è sedato ma gli viene somministrato solo qualche farmaco per sedarne il dolore. Tutta la aorta intrapericardica è stata sostituita, la aorta non c'è più ma c'è un tubo che la sostituisce".

Nel pomeriggio all'ospedale San Camillo si è recato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Una visita di pochi minuti per mostrare la propria vicinanza a Napolitano in questo difficile momento. Il Capo dello Stato non ha visto Napolitano "per non turbarlo", fanno sapere dall'ospedale. La prognosi resta riservata. Adesso si attende il prossimo bollettino medico.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti