Meloni: "Italiani stanchi degli inciuci"

La leader di Fratelli d'Italia commenta poi l'uscita di Renzi dal Pd precisado che "è una mossa di interesse per il Palazzo"

Meloni: "Italiani stanchi degli inciuci"

Secondo lei al centro ci sono più partiti che voti e gli italiani sono stufi degli inciuci. Giorgia Meloni è come sempre chiara e diretta nei suoi ragionamenti. In un’intervista telefonica al Messaggero, la presidente dei Fratelli d’Italia commenta l’attuale scenario politico, di cui si parlerà anche ad Atreju, la tradizione festa di Fratelli d'Italia in programma da oggi a domenica a Roma.

La deputata di FdI sottolinea di vedere un affollamento al centro “dove però non sono più sicura che ci sia un elettorato. Anche perché per troppo tempo si è confuso il moderatismo con l'inciucismo. Come se per essere moderato - prosegue - uno dovesse per forza essere anche un voltagabbana”. Giorgia Meloni precisa che gli italiani hanno capito questo e chiedono una proposta politica basata su proposte concrete.

La leader di Fdi spiega che la mossa di Matteo Renzi di uscire dal Pd è di interesse per il Palazzo ma non per i cittadini. E aggiunge che l’ex premier è un politico che ha tradito le promesse fatte in passato ed è molto cinico. “Non credo una sua creatura possa ancora godere di molta credibilità - continua Meloni -. Aspetto solo che arrivi la democrazia e gli elettori possano giudicarlo”.

Giorgia Meloni auspica che il governo giallorosso vada a casa nel più breve tempo possibile perché non ha una visione per il futuro, non ha idee ed è tutto orientato alle diatribe interne nei partiti, alle tattiche politiche e al personalismo.

Parlando invece di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni sottolinea che il suo partito ha "idee molto chiare e mantiene la parola data. Può essere che questi elementi creino poca suspence ma credo che gli italiani lo apprezzino".

Commenti