La lotta per salvare la poltrona. ​Ecco chi ha paura del voto

Rimpasto? Nuovo governo o elezioni? Gli scenari che si prospettano nel caso in cui il 9 dicembre il Mes non venga approvato sono molteplici, ma per ora sembrano fantapolitica

Rimpasto? Nuovo governo o elezioni? Gli scenari che si prospettano nel caso in cui il 9 dicembre il Mes non venga approvato sono molteplici. E il rischio di una crisi torna di nuovo dietro l'angolo. Ma i 5 Stelle, temendo un ritorno alle urne, provano a serrare i ranghi. La riunione infuocata di ieri sera ha acceso le spaccature tra i penatstellati sul voto del 9 dicembre sul Mes. Le posizioni sono varie e trovare una sintesi in pochi giorni non sarà certo semplice.

Se Beppe Grillo con un post sul suo blog dal titolo ‘La Mes è finita’ ha nuovamente ribadito la sua contrarietà all’uso del fondo Salva-Stati, Luigi Di Maio, intervistato dal Tg1, ha detto chiaramente:"Sarebbe da irresponsabili votare contro il governo e il presidente del Consiglio che chiede il mandato per andare in Europa a sbloccare i 209 miliardi del Recovery Fund". E ha precisato: "Si vota sulle dichiarazioni del presidente del Consiglio e del governo in aula, non si vota sull'accesso al Mes". Dentro il M5S, nonostante il clima da stadio che ha caratterizzato la riunione di ieri, c’è la convinzione che, alla fine, i mal di pancia rientreranno. “La maggioranza sarà compatta. Credo che troveremo una soluzione, cercando di contemperare tutte le posizioni. Non vedo scenari alternative”, dice a ilGiornale.it Sergio Battelli, presidente della Commissione Affari Europei della Camera. Gli fa eco il senatore Emanuele Dessì: “Credo che prevarrà il buonsenso e si troverà una mediazione per passare questa fase difficile di congiuntura economica. Il mio auspicio – dice - è che si arrivi a gennaio tutti insieme dopo la finanziaria, sperando in un rilancio di tutte le attività”.

E il problema sono, appunto, le varie scadenze che attendono il governo: la finanziaria, la presidenza italiana del G20, la gestione e la distribuzione dei vaccini e il Recovery Fund. E, tra due anni, l’elezione del Capo dello Stato. Tra i giallorossi, insomma, il ritorno al voto non è un opzione contemplata. “Elezioni adesso? Non le capirebbe nessuno”, dice Dessì. “Se ti torna alle urne vince il centrodestra. C’è davvero qualcuno che vuol far gestire a Salvini i 209 miliardi del Recovery e dargli anche la possibilità di eleggere il nuovo capo dello Stato?”, si chiedono dentro il Pd. Ma non solo. Al momento mancherebbero anche i presupposti tecnici per votare. “Al di là dell’esito delle elezioni, dopo il taglio dei parlamentari, non abbiamo ancora cambiato la legge elettore e le altre riforme che dovevano accompagnare il taglio sono ferme”, fa notare il deputato dem Fausto Raciti. L’unica eventualità è un rimpasto che in tanti vorrebbero e che nessuno, finora, ha avuto il coraggio di chiedere esplicitamente. “Ci può anche essere un riequilibrio del governo, ma in primavera. Ora è sbagliato solo parlarne”, sentenzia il grillino Dessì. Un parlamentare di lungo corso come Giacomo Portas, leader del movimento I Moderati, commenta: “Parlare di rimpasto adesso è una follia. Non è una cosa utile all’Italia oggi. Non so chi lo voglia, ma penso che all’Italia serva altro: la riapertura delle scuole e la distribuzione dei vaccini. Poi, è ovvio che ministri come la Azzolina e Di Maio non sono adeguati”.

Stefano Ceccanti, deputato del Pd, è sicuro che il 9 dicembre non cambierà nulla: “Il Mes passa. In caso contrario, si aprirebbe una crisi. L’unica alternativa sarebbero le elezioni e, perciò, tutti si daranno calmata”. Attualmente, infatti, il M5S rappresenta il 32% degli italiani che lo hanno votato nel 2018. Una percentuale che verrebbe più che dimezzata nel caso di un voto anticipato. Una quasi certezza che fa dire a Ceccanti che “i dissensi dei grillini rientreranno quasi tutti e la maggioranza sarà autosufficiente”. I numeri, alla Camera, probabilmente ci sarebbero, ma il problema è il Senato dove bastano 10/15 dissidenti. “Sono contrari in questa fase, ma c’è una settimana di tempo per trovare una formula che accontenti tutti”, spiega Dessì che, però, rispedisce al mittente gli out-out: “Il Pd deve rendersi conto che non ha i numeri per far approvare il Mes. Se insiste significa che vuole andare al voto e questo non ha senso”. Quale può essere, quindi, la scappatoia? “Noi siamo pronti a non mettere veti, però, sia chiaro che finché c’è il M5S in questa maggioranza di governo le linee di credito del Mes non saranno mai attivate”, chiosa Dessì rilanciando del viceministro Pierpaolo Sileri. Anche il renziano Michele Anzaldi è sicuro che “finirà bene e il governo si salverà” e lancia una provocazione: “Se il centrodestra davvero vuole andare a votare, dovrebbe votare sì al Mes. Solo così si vi sarà una spaccatura nella maggioranza. Già ieri il Pd si è diviso sul Dpcm di Natale…”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di franco.brezzi

franco.brezzi

Sab, 05/12/2020 - 10:01

Codesto governo non "emette" le leggi: le "commette" .

glasnost

Sab, 05/12/2020 - 10:05

Questi sanno che se lasciano la cadrega non la riprenderanno mai più. Quindi non faranno nulla, si continuerà come prima, e chi se ne frega dei problemi del paese. Più che il dolor poté il digiuno.

Ritratto di Situation

Situation

Sab, 05/12/2020 - 10:07

spero che nessuno CREDA a questa panzana!!!! questi stanno in carica fino a fine mandato e morta lì! Sul MES? no problem trovano un accordo. Io auguro un pessimo Natale a quel 35% di itaGLioti che hanno dato il voto ai pentastellati! tiè

Rebel54

Sab, 05/12/2020 - 10:09

Non succederà proprio un bel niente, alla fine si accorderanno, nel bene e nel male, per non perdere l'adorata e molto ben remunerata poltrona. Questo governo arriverà alla scadenza naturale, forse, perchè magari potrebbero trovare qualche escamotage per tirare avanti ancora, che ne so una nuova pandemia, un crollo della borsa, una guerra nucleare, un'invasione di extrarrestri.......

uberalles

Sab, 05/12/2020 - 10:12

In poche parole, la maggioranza è disposta a versare "lacrime, sudore & sangue" (ALTRUI) per "salvare la poltrona" (PROPRIA)...Mi sbaglio?

Ora

Sab, 05/12/2020 - 10:17

Se salta il governo e si va alle elezioni ci sono due partiti che sicuramente dimezzano le poltrone i 5stalle e farsa italia che voi non citate mai.

Ritratto di Tuula

Tuula

Sab, 05/12/2020 - 10:18

E se arrivano i carabinieri?

Ritratto di Smax

Smax

Sab, 05/12/2020 - 10:24

Anche se il mes non passa non succederà nulla, nessuna crisi di governo e elezioni. Il pd permetterebbe che il cdx elegga il presidente della repubblica? Impossibile. I 5 stalle possono tranquilli votare no che non succede nulla.

leopard73

Sab, 05/12/2020 - 10:30

MATTARELLA DOV'È SEI!!!!!! Gli italiani SONO stufi di questo GOVERNO!!!!

giottin

Sab, 05/12/2020 - 10:37

Il mes lo votiamo, ma finché noi saremo qui non lo useremo mai. Domani porto i documenti che servono per comprare una Lamborghini, però dico al concessionario che fino a quando io sarò qui, di non farla arrivare.

amicomuffo

Sab, 05/12/2020 - 10:42

Silenzio! Il presidente dorme! Vedete voi quale dei due....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 05/12/2020 - 10:43

io scrissi una letterina a mattarella, nel luglio 2020! non ha mai risposto :-) secondo voi, ci sta prendendo per i fondelli? :-) no, dico cosi, per sapere cosa ne pensano i babbei comunisti grulli in proposito....

Viktor1

Sab, 05/12/2020 - 10:47

Questo rovina paese , trema, trema ma no cade mai....per sfortuna. ma un giorno sara giudicato???

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Sab, 05/12/2020 - 10:47

Renzi, il solito fanfarone che si crede di avere ancora un seguito e spara sentenze senza alcun senso. Certo che un minimo di dignità in politica non guasterebbe. Il nostro guaio più grosso è però il PD che continua a sgovernare senza avere mai vinto le lezioni. L'attuale inquilino del colle dovrebbe reagire a questa situazione scandalosa per il nostro paese, ma là tutto tace.

cgf

Sab, 05/12/2020 - 10:51

Nessuna paura, niente voto, manca la legge elettorale, quella che hanno fatto LORO la scorsa legislatura non va più bene. Allora erano forti del 40%, oggi la metà, e vai con le Leggi ad Partitum così salvano tutti e le poltrone. Al massimo un rimpastino e nessuno s'indignerà se sarà il gentil sesso a pagare di più, alla faccia delle quote rosa.

Ritratto di lurabo

lurabo

Sab, 05/12/2020 - 11:03

Tranquilli che la salvano la poltrona nessuno si allarmi

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Sab, 05/12/2020 - 11:05

Questo Governo che ha come caratteristica primaria la non elezione da parte dei Cittadini é la negazione della Democrazia. Il Presidente della Repubblica deve intervenire poiché la maggioranza composta con un compromesso indecente non regge più.

anfo

Sab, 05/12/2020 - 11:05

E' chiaro che questo governo sostenuto dagli scappati di casa andrà a fine legislatura. Con la consapevolezza che per loro il tempo sarà galantuomo!

Ilsabbatico

Sab, 05/12/2020 - 11:08

Tranquilli....tutto passa....senza neanche un rimpasto. ....e il letargo continua....

bluegum

Sab, 05/12/2020 - 11:16

Robe de matti ,solo nelle repubbliche delle banane or da terzo mondo,ci sono governanti che non hanno preso nemmeno un voto

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 05/12/2020 - 11:16

Hanno paura del voto quell idel governo attuale, in primis i 5S che prima o poi spariranno. Ma neppure PD e sinistra varia devono ridere, troveranno sorprese alle prossime elezioni.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 05/12/2020 - 11:23

I 5s stanno diventando una vera piaga.

jaguar

Sab, 05/12/2020 - 11:35

Al massimo faranno il rimpasto dei tortelli.

xgerico

Sab, 05/12/2020 - 11:35

Ma quante volte ancora devo leggere Conte cade, il Governo rischia, smascherato, dovrebbe, sarebbe, potrebbe???

Duka

Sab, 05/12/2020 - 11:35

Tutti i cittadini italiani ad eccezione di qualche inqualificabile soggetto NON vedono l'ora che si vada ad elezioni, GIUSTE, E FINALMENTE DEMOCRATICHE- Con altrettanta abbondanza i cittadini chiedono che il capo dello stato sia anche capo del governo e sia ELETTO DAL POPOLO. Basta con i vergognosi TRUCCHI DI PALAZZO!!!!!

steffff

Sab, 05/12/2020 - 11:47

@franco.brezzi. Piu' corretto e' "le perpetra"

novi

Sab, 05/12/2020 - 11:47

mi viene d'istinto dire rimoviamo questo governo, non all' altezza della situazione tragica del momento, ma chi rimettiamo?, se secondo il mio parere, siamo sprovvisti di personalità adeguate. E allora che facciamo? Lasciamo governare un governo di pace nazionale con tutti i partiti in coalizione con la scelta di nuovi ministri capaci almeno fino a dopo emergenza coronavirus. Salvata l'italia torneremo a duellare con nuove elezioni politiche per poter essere sempre gli ultimi in europa. Padri della patria vi state rivoltato nelle tombe, perchè i vostri sagrifici non sono serviti ad avere una nazione con un popolo unito da nord a sud da est e ovest. la storia ci ha insegnoto poco.

anfo

Sab, 05/12/2020 - 11:55

xgerico 11:35 basta cambiare giornale!

perriv49

Sab, 05/12/2020 - 11:57

Mettiamoci l'anima in pace.Questi non faranno niente e per tirare avanti fino a fine legislatura si metteranno d'accordo anche con il Demonio.Per cui cari elettori se avete sbagliato una volta a votare questi pelandroni,pensateci bene la prossima volta.Se poi volete che si continui così allora ridategli il voto.A voi la scelta.

agosvac

Sab, 05/12/2020 - 11:57

Tutti i giallorossi parlano di come restare al Governo, nessuno di loro entra nel merito dei dissensi che impediscono al Governo di governare. In questo, purtroppo hanno il forte aiuto di Mattarella che senza il "suo" amato Governo sembra non potere campare. Non che questo agli italiani importi poi molto, ma a lui sì.

xgerico

Sab, 05/12/2020 - 12:12

@anfo-Sab, 05/12/2020 - 11:55- In democrazie uno puo fare quello che vuole, e poi non leggo solo questo di "Giornale"!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 05/12/2020 - 12:24

xgerico Sab, 05/12/2020 - 11:35 Tranquillo che gli scivoloni arrivano per tutti,anche per te che lo sostieni.

Ritratto di pulicit

pulicit

Sab, 05/12/2020 - 12:53

Incredibile questi incapaci.Vergognatevi.Andiamo a votare e voi nullafacenti 5s fuori dalle scatole per sempre.Regards

lorenzovan

Sab, 05/12/2020 - 13:09

tanfo..ma sei sempre cosi' intelligente ???..sto cercando di emularti..vedi..anch'io so ironizzare sui nick altrui...caro il mio Tanfo

lisanna

Sab, 05/12/2020 - 13:15

il primo che dovrebbe togliere la spina a questo governo di incapaci inetti bugiardi dovrebbe essere proprio mattarella, che ovvio non lo fara',anche se siamo lo zerbino dell'europa. essi stessi dicono che vincerebbe la destra (orrore!!) quindi sanno di essere in minoranza nel paese eppure vanno vanti con le leggi demenziali tipo la (non ) sicurezza,i diritti lgbt,patrimoniali vere o mascherate,insomma sempre tasse. altra dichiarazione illuminante e' sull'elezione del capo dello stato: non si puo' farlo eleggere alle destre,quindi significa che allora lo vogliono eleggere le sinistre!!!sempre in spregio agli italiani

lorenzovan

Sab, 05/12/2020 - 13:31

ANCORA CON STE ELEZIONI ??? MA ANCORA NON SAPETE CHE senza nuova legge elettorale..data la riduzione dei parlamentari..LE ELEZIONI VE LE DIMENTICATE ??

xgerico

Sab, 05/12/2020 - 13:32

@giùalnord-Sab, 05/12/2020 - 12:24- Io non sostengo nessuno! Conte penso che sia persona che si possa difendere dai vostri " sagaci commenti", senza il mio "aiuto"!

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 05/12/2020 - 13:34

franco.brezzi giustissimo

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 05/12/2020 - 13:36

leopard73, dorme.

Ritratto di gianni-2

gianni-2

Sab, 05/12/2020 - 13:40

Quelli che hanno paura delle elezioni sono i 5 stalle ,IV.e la masmaglia dei partitini di sinistra lo sanno bene che non veranno mai più eletti

Ritratto di mbferno

mbferno

Sab, 05/12/2020 - 13:41

SI SALVI CHI PUO! Assisteremo,nostro malgrado, a scene del tipo TITANIC,dove ognuno pesta l'altro per assicurarsi la scialuppa,un salvagente,o un pezzo di legno per galleggiare...inutilmente.

Ritratto di marione1944

marione1944

Sab, 05/12/2020 - 13:42

Tutti hanno paura delle elezioni, tranne il cdx.

Gio84

Sab, 05/12/2020 - 14:08

“Se si torna alle urne vince il centrodestra. C’è davvero qualcuno che vuol far gestire a Salvini i 209 miliardi del Recovery e dargli anche la possibilità di eleggere il nuovo capo dello Stato?”, si chiedono dentro il Pd. Se cosi fosse quel qualcuno sarebbe la maggioranza degli Italiani. Questa è la democrazia del Partito Democratico Comunista. Affiancato dai poltronari M5S ed i falliti Italia Viva - LeU.

aldoroma

Sab, 05/12/2020 - 14:19

Tutti hanno paura perché tutti incapaci

Libero 38

Sab, 05/12/2020 - 16:43

Sognare non costa nulla ma sognare che mattarella eletto presidente dall'accozzaglia komunista chiamera' le elezioni e' come sognare di vincere al lotto.

scurzone

Sab, 05/12/2020 - 16:46

L'unico vantaggio nell'andare a votare è che si dimezzeranno in percentuale i voti ai grillini: partito indecente, che ha portato alla ribalta un grande incapace come Salvini e che ora appoggia un partito che fu sconfitto alle urne e che doveva rimanere all'opposizione!

Ritratto di laghee100

laghee100

Sab, 05/12/2020 - 17:13

pur di non andare a casa, sono disposti ad approvare una legge che preveda che 2 + 2 faccia 5 … o 6 !

xgerico

Sab, 05/12/2020 - 17:37

@scurzone-Sab, 05/12/2020 - 16:46. Il M5S non e un partito ma un movimento (protesta e/o qualsivoglia) una volta raggiunto lo scopo, se riesce nell'intento, rimane altrimenti si scioglie come e nato, dal nulla!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 05/12/2020 - 17:37

xgerico Sab, 05/12/2020 - 13:32 Contento lei.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Sab, 05/12/2020 - 17:54

xgerico Sab, 05/12/2020 - 17:37 Un movimento protesta che in modo camaleontico avendo assaporato il gusto della poltrona e dei soldi si è trasformato nella casta politica che tutti oggi ben conosciamo.