"Le mie parole...". Così Giorgia Meloni ha asfaltato chi la scredita

La Meloni lancia l'allarme sulle mire dei talebani sul Pakistan. L'Espresso la attacca sui social ma la leader di Fdi si difende e va al contrattacco

"Le mie parole...". Così Giorgia Meloni ha asfaltato chi la scredita

Dopo la presa di ferragosto di Kabul da parte dei talebani, gli scenari geopolitici si sono fatti molto più complessi. Il Medioriente è una corda di violino straordinariamente tesa e l'incertezza domina sovrana in molti Paesi. Traendo spunto da un articolo del Corriere della sera dal titolo "La vittoria talebana e le mire sul Pakistan nucleare", Giorgia Meloni in settimana ha rilasciato alcune dichiarazioni con cui ha alzato l'allerta su quanto potrebbe accadere nei prossimi mesi. Le sue parole sono state, però, utilizzate dal settimanale L'Espresso per deridere la leader di Fratelli d'Italia sulle sue presunte poche conoscenze di geopolitica.

Durante il meeting di Comunione e liberazione, parlando di "conseguenze geopolitiche imprevedibili" dopo i fatti di Kabul, Giorgia Meloni ha sottolineato come il Pakistan, uno Stato islamico dotato di bomba atomica, "rischia di finire sotto controllo dei talebani". Niente di nuovo per chi conosce le dinamiche di quelle realtà, come infatti spiega il Corriere della sera, che riprende a sua volta The Economist: "La presa di Kabul apre la strada alla destabilizzazione di fatto del Pakistan. Con ogni probabilità, non appena i talebani avranno consolidato il potere, tra le altre cose rivolgeranno lo sguardo verso il Paese confinante, con l’obiettivo di influenzarlo seriamente".

Tuttavia, le parole di Giorgia Meloni sono finite nel calderone de L'Espresso tra le "dichiarazioni peggiori della settimana" in un articolo dal titolo "Meluzzi e la geopolitica di Giorgia Meloni: vota il peggio". Sfuggendole il motivo per il quale la sua dichiarazione sul Pakistan sia da considerare tra le peggiori della settimana, la leader di Fratelli d'Italia non ha mancato di replicare a L'Espresso, ribadendo quanto già detto. "La disastrosa gestione del disimpegno dall’Afghanistan da parte di Biden apre scenari inquietanti", ha scritto Giorgia Meloni. La leader di FdI, quindi, spiega quali siano questi scenari: "La vittoria dei talebani in Afghanistan rischia di galvanizzare gli integralisti islamici in tutto il mondo, e il 'bottino' più ricco al quale puntare è per loro il controllo del Pakistan e della sua bomba atomica". Un'analisi non inedita quella di Giorgia Meloni, che consiglia la lettura dell'articolo del Corsera anche ai giornalisti de L'Espresso, "che hanno inserito la mia dichiarazione su questo esatto tema nello 'stupidario' della settimana".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti