Politica

Migranti, Meloni contro governo: "Su Global compact decisione gravissima"

La leader di FdI dura contro il governo per le risposte sul Global compact. Durante il Question Time con il ministro Moavero, la Meloni ha parlato di una scelta "pericolosa"

Migranti, Meloni contro governo: "Su Global compact decisione gravissima"

La leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, si scatena contro il Global Compact durante il questi-on time di fronte al ministro Enzo Moavero Milanesi (guarda il video). Il Global Compact, spiega Meloni in Aula, sarebbe "una decisione gravissima". Il documento, spiega Meloni, "stabilisce il diritto fondamentale di ciascun individuo a emigrare o a essere immigrato, indipendentemente dalle regioni che lo portano a muoversi". Per la leader di FdI un pericolo, poiché "in futuro non ci sarà solo un diritto che riconosce lo status di rifugiato, ma anche quello di essere un migrante cdhe scappa dalla fame, un individuo che scappa dal caldo o semplicemente uno che si vuole muovere da un posto all'altro".

La decisione del governo, a detta della leader del partito di destra, è molto deludente. "Se l'Italia firma l'accordo - ha concluso Meloni - non potrà più opporsi al flusso migratorio, perché gli verrà impedito dalle istituzioni sovranazionali. Questa è la ragione per la quale hanno già detto diverse nazioni che hanno deciso di difendere i propri confini. Hanno detto di no gli Stati Uniti, l'Austria, l'Ungheria, l'Australia, la Polonia e adesso ha detto di no la Svizzera".

Giorgia Meloni si domanda come faccia "il governo della difesa dei confini nazionali, il governo che ha fatto dell'immigrazione la grande rotta di cambiamento, a decidere di sottoscrivere questo patto. Noi non lo accettiamo: Fratelli d’Italia chiede che se ne discuta in Parlamento, che ci sia un voto del parlamento e che gli italiani sappiano che cosa il governo sta andando a sottoscrivere contro di loro a Marrakech il prossimo 10 dicembre".

Commenti