Monti "minaccia" Lega e M5s: "Può intervenire la Troika"

L'ex premier replica al discorso di Conte per la fiducia in Senato: "Non è escluso che l’Italia possa poter subire questa l’umiliazione"

Monti "minaccia" Lega e M5s: "Può intervenire la Troika"

Mario Monti prova a riprendersi la scena. Lo fa davanti ad un governo che è esattamente agli antipodi rispetto a quel suo esecutivo tutto austerity. L'ex premier interviene in Aula e prova ad incutere timore alla maggioranza gialloverde nella sua replica al discorso del premier Giuseppe Conte: "Noi abbiamo fatto di tutto per risparmiare all’Italia la Troika, che è stata evitata con uno sforzo del paese e grazie ad un lungo braccio di ferro con la Germania. Non è escluso che l’Italia possa poter subire l’umiliazione che è stata evitata con l’arrivo della Troika. Evitata grazie alle misure prese dal governo da me guidato". Insomma l'ex premier si lancia in una profezia nefasta sul nostro Paese.

Monti vede già all'orizzonte l'arrivo della Troika e manda un messaggio al nuovo esecutivo: "Io non confido nell'insuccesso di questo governo. Si è detto che lei sarebbe un capo di governo dimezzato, perchè ha al suo fianco due leader politici a tutto tondo. Credo che non lo sarà, spero che non lo sarà. Sono certo -ha aggiunto- che il governo otterebbe un credito maggiore se iniziasse la sua vita con un atto di modestia e realismo". Insomma dall'ex premier arriva una forte critica al nuovo governo. Il Prof, rimasto senza un partito, scatena le sue buie profezie dal suo seggio di senatore a vita...

Commenti