Napolitano lascerà l'ospedale: andrà in struttura riabilitativa

L'ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, verrà dimesso dal San Camillo dopo l'operazione al cuore: "Sta bene e continua la riabilitazione"

Napolitano lascerà l'ospedale: andrà in struttura riabilitativa

Giorgio Napolitano lascia l'ospedale. Dopo il ricovero d'urgenza, l'ex presidente della Repubblica sarà dimesso dal San Camillo di Roma per essere trasferito in una nuova struttura dove dare il via ad un periodo di riabilitazione.

La novità su Napolitano

A riferirlo è l'AdnKronos Salute che cita fonti sanitarie. Il presidente emerito e senatore a vita era stato ricoverato d'urgenza nella notte tra il 24 e il 25 aprile, giorno della Liberazione. Napolitano aveva era finito in ospedale per una dissecazione (rottura parziale) aortica. Secondo le fonti sanitarie, il (quasi) 93enne politico "sta bene e sta continuando la riabilitazione" nel reparto di cardiochirurgia diretto da Francesco Musumeci, lo stesso chirurgo che alcune settimane fa ha realizzato l'intervento d'urgenza insieme ad una equipe medica composta da due aiuti, uno strumentista, due anestesisti e tre infermieri.

L'intervento al cuore

"È stato un intervento complesso. Il cuore ha ripreso le sue funzioni, il paziente è molto stabile. Ora aspettiamo", aveva detto il primario subito dopo l'operazione. Napolitano era stato portato nel reparto di terapia intensiva, dove ha passato la convalescenza fino ad oggi. I tempi di ripresa, in fondo, non erano stati definiti con certezza vista "l'età molto avanzata" del paziente. "È stata un'operazione chirurgica complessa - aveva spiegato Musumeci - perchè si era determinata una dissezione dell'aorta discendente, una gravissima rottura della parte interna dell'aorta e che richiede un intervento in assoluta emergenza".

La dissecazione dell'aorta, aveva spiegato Musumeci, "si manifesta acutamente, con dolore forte al torace che spesso può essere scambiato per un infarto in atto". Per questo a Napolitano è stato sostituito il tratto iniziale dell'aorta. Un intervento che, a quanto pare, sembra davvero essere andato a buon fine. Così ora Re Giorgio potrà lasciare il San Camillo. E continuare il periodo di riabilitazione.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti