Scuola magistrati alle borsiste: "Minigonne e divieto di nozze"

Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa chiede la destituzione del consigliere Francesco Bellomo per addebiti disciplinari che "violano il prestigio della magistratura"

La società Diritto e Scienza è una scuola di formzione giuridica avanzata "specializzata nella preparazione al concorso di magistratura ordinaria". A presiedere il comitato scientifico è Francesco Bellomo, direttore della scuola, ex magistrato ordinario ora consigliere di Stato, finito al centro di un presunto scandalo che riguarda la gestione degli allievi della scuola.

Secondo il Fatto Quotidiano, infatti, per non perdere le borse di studio le allieve avrebbero dovuto sottostare ad alcune regole come la "clausola del fidanzato", il "divieto di matrimonio" e "l'obbligo di minigonne". Non solo. Ci sarebbe stato poi anche il vincolo di riservatezza assoluto e altre limitazioni. Per esempio "il direttore scientifico poteva - scrive il Fatto - 'esporre in pubblico la vita personale della borsista inadempiente', durante le lezioni e negli articoli".

Tutto sarebbe partito dall'esposto del padre di una allieva che avrebbe dato il via all'istruttoria. Dopo le indagini il Consiglio di Presidenza della giustizia amministrativa ha approvato la destituzione di Bellomo perché il contratto per i borsisti "non rispetta la libertà e la dignità della persona". Ora si attende l'adunanza dei consiglieri per ratificare (o meno) la decisione. Il Consiglio accusa il direttore della scuola di aver "violato il prestigio della magistratura" e lo fa presentando quattro addebiti principali, riassunti in un documento finale che il Fatto riporta oggi in edicola. "Risulta che era il consigliere Bellomo a sottoporre a colloquio gli aspiranti a tale borsa di studio e a selezionarli - si legge - L' accesso alle borse di studio comportava per i borsisti la sottoscrizione di un vero e proprio contratto. Il contratto prevede numerosi impegni dei borsisti nell'interesse della società, tra cui la scrittura di articoli per la rivista Diritto e Scienza, la partecipazione a studi e convegni, la promozione dell' immagine della società". Ma non solo. "È emerso - si legge nel documento - che conteneva una clausola limitativa relativa a matrimonio e fidanzamento: decadenza in caso di matrimonio; fidanzamento consentito solo se il/la fidanzato/a risultasse avere un quoziente intellettuale pari o superiore a un certo standard; competeva al consigliere stabilire se i fidanzati o fidanzate dei o delle borsiste superassero il quoziente minimo necessario per essere fidanzati e/o ammessi/e (ciò appare particolarmente significativo). È stato poi dichiarato che, allegato a tale contratto, vi fosse un documento contenente il cosiddetto dress code, che prevede diversi tipi di abbigliamento dei borsisti a seconda delle occasioni. Per l'abbigliamento femminile si fa anche menzione alla diversa lunghezza della gonna, del tipo di calze e del tipo di trucco".

Degne di nota anche le modalità di valutazione dei candidati alle borse di studio (del valore di 4mila euro) con cui, si legge nell'avviso pubblico di Milano, "il vincitore ha diritto alla frequenza gratuita annuale (da ottobre a giugno) del corso ordinario di preparazione al concorso in magistratura ed all’esame di avvocato organizzato in Milano e può essere chiamato a collaborare con la società nell’attività scientifica e divulgativa (ricerca, pubblicazioni, convegni, etc.)". "Dalla rivista giuridica della società si desumono le modalità e gli strumenti valutativi per attribuire il punteggio che consente di beneficiare delle borse di studio di fascia A e di fascia B - riporta il Fatto - Per quanto riguarda il genere femminile, i criteri di scelta si riassumono in potere/successo; intelligenza; capacità di amare; bellezza; personalità. Per quanto riguarda, invece, i criteri di scelta del genere maschile: bellezza; femminilità; attitudine materna; intelligenza; eleganza". In un caso, inoltre, Bellomo avrebbe chiesto ad una borsista, intenzionata a lasciare il fidanzato per ottenere la borsa di studio di fascia A, di "sottoscrivere un contratto con il quale si impegnava a corrispondergli 100 mila euro se non avesse tenuto fede a questa decisione".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

agosvac

Ven, 08/12/2017 - 13:57

Incredibile, ma, trattandosi di magistratura italiana, probabilmente vero!!!

baronemanfredri...

Ven, 08/12/2017 - 14:49

FIAT VOLUNTAS DEI. AGOSVAC LA PAROLA INCREDIBILI NON ESISTE. VEDA COME SONO ANCORA ELOGIATI GLI EX TERRORISTI E CLANDESTINI

ARGO92

Ven, 08/12/2017 - 15:01

parlare del PRESTIGIO DELLA MAGISTRATURA ITALIANA ecome raccontare una barzelletta che non fa ridere nessuno RIDICOLI

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Ven, 08/12/2017 - 15:17

Il quoziente intellettivo di certi statali è pari o inferiore a quello dei minerali, con tutto il rispetto per i nobili minerali.

Massimom

Ven, 08/12/2017 - 15:51

Perfetto per capire la tristissima situazione in cui versa la magistratura italiana. Un'istituzione ormai totalmente passata a sinistra, con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti. Con tali criteri di formazione e selezione, che non saranno certo patrimonio di quel solo docente, non si possono che ottenere i chiari successi universalmente riconosciuti! Altro non dico perché è noto come i nostri magistrati tengano alla libertà di espressione del popolo!

Blueray

Ven, 08/12/2017 - 16:32

Spulciando sul sito della scuola (rigorosamente PRIVATA essendo una s.r.l.) citata nell'articolo, il presidente, in una sorta di curriculum, tiene a far sapere che sarebbe accreditato secondo la WAIS (Wechsler Adult Intelligence Scale) di un Q.I. = 188 (media umana = 100) e al test delle matrici progressive di Raven di un punteggio ponderato pari a 201. Ognuno tragga le sue conclusioni...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 08/12/2017 - 16:54

@Blueray - hanno invertito la scala il 200 con lo zero.

Demetrio.Reale

Ven, 08/12/2017 - 16:58

non c'è cosa peggiore della femmina in toga. altro abominio 68ino.

bruco52

Ven, 08/12/2017 - 17:21

questa vicenda rileva la salute mentale ed il grado morale dei magistrati italiani...non bisogna fare di ogni erba un fascio, ma è triste costatare che una gamba dello stato zoppichi vistosamente....

sparviero51

Ven, 08/12/2017 - 17:31

A ME SEMBRA UNA "TRAVAGLIATA " GALATTICA !!!

GUARDACOMEDONDOLI

Ven, 08/12/2017 - 18:22

E' solo una storia di poveracci che per soldi fanno di tutto. La Magistratura, quella con la M maiuscola, non c'entra. Mi chiedo che sorrispondeva le borse di studio ad allievi/e di una società di diritto privato che organizza corsi di preparazione. E' come se CEPU offrisse borse di studio ai propri clienti. Se non è così, come mai esistono borse di studio ? Chi le eroga? Quali i requisiti necessari? Questo è un aspetto da approfondire.

VittorioMar

Ven, 08/12/2017 - 18:49

...IN FOTO E' ESPRESSA UNA MENZOGNA !!!.E NON CAMBIATELA IN "NOME DEL POPOLO ITALIANO""..SOLO NEL NOME DEL MAGISTRATO !!

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 08/12/2017 - 19:15

Ci vuole l'FBI : chiedere agli USA una decina di agenti FBI che , in nome e per conto dell'amministrazione Americana , indaghino sul pianeta in oggetto : ad indagini concluse , pubblicazione sulle maggiori riviste mondiali con i ricavati all'amministrazione Americana e al Fondo Africani Affamati Per Debellare La fame Nel Mondo . Yeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 08/12/2017 - 19:18

La realtà è ben peggiore di ciò che emerge che è solo la punta dell'iceberg . Yeeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

Ritratto di onefirsttwo

onefirsttwo

Ven, 08/12/2017 - 19:30

E' per questo che i baldi giovani dell'Africa sub-sahariana sono i benvenuti : essi , con la loro forza e con la loro intelligenza da super-razza , cambieranno la Nazione latina che più latina non si può . Yeeeeeeeeaaaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh .

gluca72

Ven, 08/12/2017 - 19:47

Veramente pazzesco ma ancora di più che sia stato il padre di una di loro a far uscire lo scandalo. Le borsiste tutte zitte? E poi sono loro quelle che vogliono che le cose cambino.

Ritratto di Riky65

Riky65

Ven, 08/12/2017 - 20:53

La moda è uguale per tutti!!!

Giorgio5819

Ven, 08/12/2017 - 20:57

Pheega che figura di meddda !!!!

Dordolio

Ven, 08/12/2017 - 21:24

Su, ditemi che è uno scherzo.... Non lo è? Chissà come ma non me ne stupisco affatto...

Magicoilgiornale

Ven, 08/12/2017 - 21:51

Questa la conferma

uberalles

Ven, 08/12/2017 - 23:44

Un magistrato che sbaglia: INCREDIBILE!! Sarà un disguido! Un'istituzione così seria, imparziale e sempre con la freccia di sinistra accesa...

uberalles

Ven, 08/12/2017 - 23:45

Dott. Bellomo, ma vale anche per le borsiste brutte e con le gambe storte? Giusto per saperlo...

uberalles

Ven, 08/12/2017 - 23:46

Senta Bellomo, ma erano borsiste per la magistratura oppure reclutava delle entraineuses per il night club?

filgiusto

Sab, 09/12/2017 - 00:36

da cittadino di questa repubblica vorrei sapere chi l'ho nominato direttore e la motivazione di tale nomina perchè meriterebbe costui o costoro di andare via dalla magistratura. Sarebbe bastato appena conoscere il soggetto e vedere cosa era scritto sul suo sito internet

maxfan74

Sab, 09/12/2017 - 07:44

Una società che non rispetta le donne, gli anziani ed i bambini è priva di valori, fa schifo.

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 09/12/2017 - 10:10

Mi piace L riferimento nel bando alla "eccellenza dell'immagine esteriore (globalità)": handicappati e persone meno gradevoli fisicamente ma brillanti prière de s'abstenir, mi viene da vomitare ....

Ritratto di Nahum

Nahum

Sab, 09/12/2017 - 13:32

Riprovo. La bella questione di questa scuola e' che un magistrato teoricamente a tempo pieno possa possedere e lavorare in 3 Scuole di preparazione al concorso della magistratura. I magistrati ordinari non possono ma gli altri si è a volte ne approfittano. 3 scuole, a conti fatti dei ricavi che superano di lunga il milione di euro. Non mi sembra corretto e questa aberrazione dovrebbe essere eliminata.

bancorex

Mar, 12/12/2017 - 06:25

cosi passiamo dal giudice pedofilo a quello che spalma nutella nei wc all' attualita' del "bellomo" che confonde un corso per magistrati in una passerella per escort. Quante "escort" sono transitate nei "corsi" di Bellomo e sono transitate in magistratura con la qualifica di "magistrata - escort - in minigonna" ? Dalle parti del titolo, leggo con stupore "prestigio della magistratura" .. e' per caso satira ?