"Obbligo vaccino in casi estremi. E controlli anche via app"

Quasi due milioni di italiani saranno vaccinati all'inizio del prossimo anno, controlli anche via app e vaccino obbligatorio solo in casi estremi

Quasi due milioni di italiani saranno vaccinati all'inizio del prossimo anno, controlli anche via app e vaccino obbligatorio solo in casi estremi. Lo ha ribadito il direttore generale dell'Aifa, Nicola Magrini, in occasione dell'incontro «Un vaccino per tutti» promosso dalla rivista Internazionale a Ferrara, a proposito dei vaccini anti-Covid e della campagna vaccinale che a gennaio partirà anche in Italia. «In questo momento - ha sottolineato Magrini - ci sono 45 vaccini già in sperimentazione nell'uomo, di cui 3 ormai alle fasi conclusive di studi clinici randomizzati di ampie dimensioni su diverse decine di migliaia di pazienti. Possiamo dire che questi studi potranno garantire una buona valutazione dei benefici e dei rischi di questi tre vaccini. Non è questione di avere preferenze o meno, contrariamente alle esternazioni fatte in questi giorni, ma di controllare i dati come comunità di ricerca internazionale. La ricerca si è messa in moto e credo che dovremmo tutti chiedere alle autorità regolatorie il massimo di trasparenza e accesso ai dati e nessuna scorciatoia». «Nella seconda metà di gennaio - ha poi aggiunto Magrini nel programma Mezz'ora in + su Rai 3 - ci saranno 1,7 mln di persone vaccinabili con il primo dei vaccini disponibile, quello di pfizer, ma se i dati saranno confermati, i vaccini saranno verosimilmente tre nella prima fase e quindi i milioni esatti di persone vaccinabili mese per mese li sapremo solo a partire da metà gennaio quando effettivamente ci saranno le approvazioni. Nei primi 3-6 mesi del 2021 non ci sarà comunque una vaccinazione di massa della popolazione. Arriveranno anche altri vaccini e probabilmente in 3 mesi, da gennaio a marzo, potremo avere una capacità vaccinale fino a 10 milioni, ma si vedrà dalle disponibilità a gennaio».

«Credo che l'Italia sia a un passo dalla svolta, le cose vanno meglio, la situazione è più sotto controllo - ha commentato la virologa Ilaria Capua, intervenuta a Focus Live -. Per combattere il virus, quello che verrà sarà necessariamente il Natale della famiglia ristretta perché non possiamo permetterci di far finta che il virus non esista o che non sia in grado di provocare danni persino peggiori. Bisogna scavallare l'inverno ed essere pronti per una primavera di rinascita».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

jaguar

Lun, 23/11/2020 - 10:34

Dalle voci che circolano sembra che il vaccino non sia obbligatorio, però pare che chi non si vaccina in seguito subisca delle restrizioni, tipo divieto di frequentare pubblici uffici e altre cavolate simili. Mi auguro siano soltanto fake news.

aswini

Lun, 23/11/2020 - 10:46

meraviglia l'obbligatorietà? nel nord est da più di 20 anni obbligo al personale sanitario di avvccinazione antiinfluenzale, mmi semmbra logico, sei vuoi essere curato il personale non deve ammalarsi

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Lun, 23/11/2020 - 11:15

vorrei un app che mi segnali se nei dintorni cè qualche comunista...cosi' sto alla larga

sbrigati

Lun, 23/11/2020 - 11:17

I primi a vaccinarsi devono essere i politici, con tutta la loro pletora di portaborse. Ma chi si iniettino il vaccino vero, non un placebo. Poi che vengano esposti al contagio, se non sorgeranno problemi si potrà cominciare con la gente comune.In fin dei conti i politici sono o non sono i rappresentanti del popolo che allora si assumano le proprie responsabilità.

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Lun, 23/11/2020 - 11:19

Italiani trattati come pecore… se fossimo visoni ci avrebbero già ammazzati tutti. E la Costituzione, la cui esistenza è in forse, non è difesa né rispettata da nessuno. Le pecore si bevono la marea di bugie messe in circolazione ad arte. Che vergogna generale…

Savoiardo

Lun, 23/11/2020 - 11:25

Un vaccino che deve essere conservato a -60/70 g lascia peplessi.

Dordolio

Lun, 23/11/2020 - 11:29

Si è letto che segretamente le case produttrici dei vaccini hanno preteso garanzie speciali governative di IRRESPONSABILITA’ nel caso ci fossero effetti collaterali e/o danni a seguito dell’utilizzo dei loro vaccini. Della cosa poi non si è più parlato. E questa faccenda ovviamente non mi piace per niente....

Dordolio

Lun, 23/11/2020 - 11:36

Aswini....Quello attorno a cui tutti girano senza voler affrontare direttamente la questione è che questi di cui si parla sono vaccini del tutto innovativi, sostanzialmente configuranti aspetti di “terapia genica”, che modifica direttamente il DNA umano. Con conseguenze assolutamente imprevedibili, come illustra con chiarezza un articolo documentato sul Giornale proprio di oggi... Non stiamo parlando di un’antitetanica o antipolio o antiinfluenzale dello “storico” della vaccinazione. E’una faccenda che - oltre agli aspetti etici - potrebbe averne anche di portata tale che non la voglio nemmeno immaginare...

wregrewgwerg

Lun, 23/11/2020 - 13:38

Finalmente ci allineiamo alla germania della merkel,nonostante dei pennivendoli e presentatori tv venduti alle cancellerie straniere,abbiano tentato di propagandare l'obbligatorietà del vaccino anti-covid in Italia.La merkel ha affermato che:"nessuno (tedesco) sarà obbligato a farsi vaccinare contro il covid".L'Italia deve anche allinearsi sulla non obbligatorietà dei vaccini per i bambini(ora obbligatori con la vigliaccata del "se no non puoi andare all'asilo o a scuola"),come nelle nazioni protestanti germania, inghilterra,svezia ecc. produttori dei vaccini somministrati in Italia che però non sono obbligatori nelle nazioni protestanti che li producono,e che in Italia sono causa nei bambini di danni al sistema immunitario e problemi fisici e mentali.La vergogna asimmetrica vaccinale europea deve finire,l'Italia non deve essere campo di sperimentzione medica da parte di nazioni estere che mirano a danneggiarne popolazione e economia.