Ora Del Debbio sfida Renzi: "Sono pronto a fare il premier"

Il giornalista punta alle politiche del 2018: "Se mi devo sacrificare, allora lo faccio per la premiership"

Ora Del Debbio sfida Renzi: "Sono pronto a fare il premier"

"L'anti Renzi sono io". Paolo Del Debbio è pronto a sfidare il presidente del Consiglio. Non alle comunali del prossimo anno, ma alle politiche del 2018. Dato a lungo tra i papabili per la corsa per il Comune di Milano, il conduttore di Quinta Colonna punta a giocarsi la partita nazionale. "Ser proprio mi devo sacrificare, se proprio devo lasciare la tv e i miei studi - dice a Repubblica - io punto a contendere la premiership a Renzi tra due anni".

Nella primavera del prossimo anno i cittadini saranno chiamati al voto in oltre 1.200 Comuni per eleggere il proprio sindaco. Tra questi vi sono molti capoluoghi di provincia e ben sei capoluoghi di regione. In attesa di sapere se e quando si voterà per eleggere il successore di Ignazio Marino a Roma, il Comune più popoloso è sicuramente Milano. Qui il Pd di Matteo Renzi si gioca la partita più importante. Perché, dopo il fallimento della "rivoluzione arancione" di Giuliano Pisapia, i milanesi hanno una forte voglia di cambiamento. I nomi dei candidati che scenderanno in campo sono molti. Ma nessuno, per il momento, è quello certo. I sondaggisti già si sbizzarriscono, ma è giusto un esercizio di numeri. Del Debbio, per esempio, insiste sul "no" alla candidatura per Palazzo mMarino nella convinzione di poter essere in corsa per la presidenza del Consiglio nel 2018. E a Repubblica spiega: "Sono l'unico che può mettere d'accordo l'intero centrodestra, che ha il sostegno del presidente Berlusconi e dell'amico Salvini, il mio talk è l'unico che funziona, sono conosciuto, popolare...".

Commenti