"La pandemia in fase critica.Troppi sbagli dei governi"

La pandemia è a "un punto critico, i contagi stanno crescendo in modo esponenziale"

"La pandemia in fase critica.Troppi sbagli dei governi"

La pandemia è a «un punto critico, i contagi stanno crescendo in modo esponenziale». Il direttore generale dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, richiama l'attenzione su Asia e Medio Oriente dove il coronavirus non dà tregua. «Abbiamo visto 7 settimane consecutive di contagi in crescita e 4 settimane di morti in aumento. -avverte l'Oms- La scorsa settimana è stato registrato il quarto numero più alto di casi settimanali finora. Nonostante siano state somministrate più di 780 milioni di dosi di vaccino a livello globale».

Nel mirino delle critiche dell'Oms «l'approccio confuso, incoerente e compiacente» di molti governi nella gestione della pandemia che «sta prolungando il contagio» mentre servirebbe «un approccio coerente e coordinato».

Dati molto negativi per il consueto aggiornamento su Covid19. «Non cadiamo in errore i vaccini sono uno strumento potente e vitale, ma non l'unico -avverte Ghebreyesus - Il distanziamento sociale funziona. Le maschere funzionano. Lavarsi le mani funziona. La ventilazione funziona». E occorre insistere anche con «la sorveglianza, i test, il tracciamento dei contatti, l'isolamento, la quarantena e le cure compassionevoli, sono tutte cose che funzionano nel fermare il Covid19 e salvare vite».

L'auspicio è quello di uscire dal lockdown e «vedere le società e le economie riaprire e i viaggi e il commercio riprendere ma purtroppo al momento i reparti di terapia intensiva stanno traboccando e le persone stanno morendo».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti