"È tutto ancora in alto mare" Perché Conte rischia grosso

Il governo torna a dividersi sul Mes, mentre la presentazione del piano nazionale per ottenere i soldi del Recovery Fund slitta a febbraio. Sullo sfondo preoccupano i veti di Polonia e Ungheria

"Presentiamo già a febbraio il piano nazionale italiano per il Recovery fund, siamo poco in ritardo rispetto ai tempi iniziali ma c'è un'interlocuzione settimanale con la commissione europea". Alla fine, a denti strettissimi, il premier Giuseppe Conte, intervistato da Lilly Gruber, ha dovuto ammettere: il governo non rispetterà le tempistiche imposte da Bruxelles.

Il termine ultimo per presentare il piano per ottenere i famosi 200 miliardi è dicembre. A discolpa del governo va detto che solo 5 Paesi su 27 hanno già presentato le bozze dei progetti che intendono mettere in campo con i soldi che arriveranno dal recovery plan. L'Italia, però, sarà il maggior beneficiario e ancora una volta il governo Conte si trova impreparato perché, anche se nessuno lo ammette apertamente, la verità è che "il piano ancora non c'è, è tutto in alto mare", fanno sapere alcuni fonti de ilGiornale.it. In questi giorni, però, dal governo tutti si sono affrettati a smentire questi ritardi. “Il Recovery plan lo vedrete entro i tempi stabiliti per elaborare il Recovery plan”, aveva dichiarato al Sole24ore in questi giorni il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri. E a Omnibus aveva aggiunto: "Nessun Paese ha presentato il piano finale, stanno tutti lavorando con la Commissione per affinare i progetti e noi lo stiamo facendo piuttosto intensamente". Il titolare del dicastero degli Affari Europei, Enzo Amendola, al Corriere della Sera, ha indicato come data l'inizio del 2021. "Nessun ritardo dunque, smettiamola di dare inutili allarmi in modo un po’ isterico. Qualcuno da giorni usa il Recovery come il cavallo di Troia per colpire il governo", ha chiosato Amendola. Ma, se i governi di Francia e Germania, hanno già presentato ai loro concittadini i progetti che attiveranno con i fondi del next generation Eu, Conte ha detto che i nostri arriveranno in Parlamento a dicembre. Il governo italiano, in questi ultimi giorni, è stato confortato dalle parole del commissario europeo all'Economia, Paolo Gentiloni, che ha detto chiaramente: "Non c’è irritazione o delusione da parte della Commissione sui tempi di presentazione del piano. Solo 6-7 paesi l’hanno presentato in forma molto iniziale. Noi incoraggiamo i paesi a presentarli anche in forma preliminare perché questo aiuta il dialogo tra i governi e gli uffici della Commissione". Gentiloni ha, inoltre, auspicato la creazione di "una struttura operativa ad hoc con un profilo manageriale che garantisca il monitoraggio dei progetti e la verifica della loro attuazione".

Oggi, invece, è arrivata la strigliata di Bankitalia. “Come abbiamo sottolineato più volte, il programma Next Generation Eu è un’occasione da non perdere per rilanciare la crescita e la produttività dell’economia italiana", ha detto Eugenio Gaiotti, capo del dipartimento Economia e statistica dell'istituto di via Nazionale. Ma, nonostante queste raccomandazioni il governo è tornato a dividersi sul Mes, sebbene sempre ieri Conte abbia allontanato l'ipotesi di sfruttare quello strumento e si è detto, invece, ottimista sul fatto che i veti di Polonia e Ungheria verranno superati. A tal proposito il grillino Sergio Battelli, presidente della commissione Affari europei della Camera, raggiunto telefonicamente da ilGiornale.it, ha condiviso l'ottimismo del premier: "Un accordo di compromesso, soddisfacente per l’Unione, verrà trovato in tempi sufficientemente brevi per permetter ai fondi di arrivare nel corso del 2021, quasi sicuramente la prima metà dell’anno. Si sta già lavorando in questa direzione e si percepiscono segnali positivi". E ancora: "Le risorse arriveranno. Come sistema Italia ci stiamo preparando affinché questa crisi, anche nel nostro Paese, ingeneri quel balzo in avanti di cui parliamo da decenni ma che ancora non si è fatto. Siamo pronti per ottimizzare le risorse che arriveranno, infatti nella legge di Bilancio sono già stati stanziati i primi fondi e gli indirizzi di spesa verranno dettagliati ad inizio del prossimo anno". Il renziano Luigi Marattin, presidente della commissione Finanze della Camera, ci dice di confidare molto nella presidenza tedesca "per sbrogliare la matassa" e spera che il veto di Ungheria e Polonia possa essere superato, "perché non conviene neanche a loro - visto l’ammontare di risorse a loro destinato - continuare questo braccio di ferro". Ma, poi, ammette: "Con questi elementi così incerti, è difficile dire se l’aspettativa di vedere i soldi in primavera sia ottimistica o no".

Nettamente più scettico si mostra il deputato leghista Claudio Borghi che svela il bluff: "Il recovery plan è un desiderio oscuro dei burocrati di Bruxelles perché raddoppia la loro quantità di denaro su cui avere potere. Dal punto di vista pratico di chi risulta essere percettore netto non ha alcuna utilità perché solo l’Italia è così gonza da voler prendere anche la parte prestiti. La Spagna, invece, è giustamente interessata solo alla parte di soldi a fondo perduto". E aggiunge: "Si tratta di un prestito privilegiato, condizionato, da restituire a scadenza più o meno come il Mes" che è tornato in auge proprio oggi. "Il disegno è chiaro: il Pd vuole modificare il Mes per, poi, dire che bisogna aderire, ma bisogna sempre vedere se sono modifiche reali o solo uno specchietto per le allodole...", ci sussura una nostra fonte, sicura che il Recovery Plan fallirà per colpa dei Paesi frugali: "Incolperanno Orban e la Polonia, ma chi vuol far saltare tutto sono loro..."

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di AQUILAVOLSE

AQUILAVOLSE

Mer, 25/11/2020 - 10:04

Mi sembra di ricordare che Conte rischiasse grosso due o tre giorni dopo la formazione del governo e che (secondo questo sito) abbia continuato a rischiare grosso ogni settimana successiva. Sono molti che vorrebbero rischiare grosso in questo modo.

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 25/11/2020 - 10:12

23/11/2020: Il grande "sospetto" sul Senato. Perché CONTE RISCHIA di saltare; 26/10/2020: CONTE ora RISCHIA la figuraccia I "ristori" sono già in alto mare; 17/05/2020: Il dl Rilancio è in alto mare E CONTE ora RISCHIA grosso; 29/04/2020: "Calpesta la Costituzione". CONTE adesso RISCHIA grosso; 12/04/2020: CONTE vuole farsi un partito. Ma ora RISCHIA la poltrona; 26/12/2019: M5S, ora è guerra nel partito: CONTE RISCHIA l'effetto domino; 02/12/2019: Mes, adesso CONTE trema: ecco cosa RISCHIA il premier; 24/05/2018: Maggioranza al Senato: perché CONTE RISCHIA; 11/11/2019: Il CONTE bis non pedala e RISCHIA di perdere l'equilibrio; 23/05/2018: Almeno dieci balle nel curriculum: CONTE ora RISCHIA il posto da premier …

marco2975

Mer, 25/11/2020 - 10:32

AQUILAVOLSE, Dreamer_66.....concordo pienamente con voi....ormai è come leggere Novella 2000

magnum357

Mer, 25/11/2020 - 11:00

Ma si' dai !!!! Una spallatina all'euro ci vuole, e falliscano un po' di Stati, grazie Ungheria e Polonia !!!!!

Rugantino49

Mer, 25/11/2020 - 11:06

Alla fine ci troveremo a sperare che Orban riesca a bloccare il Plan, dato che l'Italia non avrà fatto in tempo a presentare il proprio piano e sarà esclusa dai finanziamenti, mentre resterà ben inserita nell'elenco dei paesi che dovranno provvedere al ripianamento del debito contratto dall'EU. Della serie: cornuti e mazziati (come al solito)

ItaliaSvegliati

Mer, 25/11/2020 - 11:24

Tranquilli non succede mulla, si sputano in faccia si prendono a calci ma non mollano le poltrone, intanto con la cittadinanza dei CLANDESTINI vogliono garantire alle prossime elezioni il governo della DITTATURA dei 4 komunisti!!!

gianf54

Mer, 25/11/2020 - 11:53

Conte "rischia sempre grosso", ma è sempre lì dov'è, e nessuno lo smuoverà.....

marco2975

Mer, 25/11/2020 - 12:03

ai destroidi piacciono questi titoli, un po' come le trasmissioni di Mario Giordano

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 25/11/2020 - 12:19

TRANQUILLI, TUTTO A POSTO NEL 2033,33..

Uoll

Mer, 25/11/2020 - 12:21

Il primo piano per il rilancio dell'Italia l'ha già scritto il tanto decantato Colao e la sua Mitica Commissione. Poi Colao è morto. L'hanno seppellito in segreto nel cortile di Palazzo Chigi. Per rimediare hanno organizzato gli Sfavillanti Stati Generali per il rilancio. Purtroppo si è rotto l'hard disk con l'unica copia del Meraviglioso Piano Perfetto che hanno scritto in quell'occasione e sono rimaste solo le foto con gli architetti. Quale sarà la prossima trovata spassosa e risibile?

Calmapiatta

Mer, 25/11/2020 - 12:21

I fallimenti del governo, ormai, cominciano ad essere imponenti. Non c'è ambito in cui il governo non abbia combinato guai. La scuola è un fiasco, la gestione dell'emergenza è un fiasco, la giustizia è un fiasco, la politica migratoria è un fiasco, i rapporti con al UE..un fiasco. Ma cosa si attende a pensionare questo orpello dannoso, quanto costoso?

SemprePiùBasito

Mer, 25/11/2020 - 12:36

Che dire a tutti piace farsi fregare da questi poliici innetti impreparati. Cari signori questi non stanno facendo altro che prendere la Nazione per il c... . Svegliatevi prima di non potersi più riprendere.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 25/11/2020 - 12:49

A tutti i sinistri che scrivono fesserie contro l'opposizione, ricordo che il vostro pdc aveva promessi tutti i soldi entro la fine dell'anno. Sapete dirmi un'altra bufala? Vedremo in primavera quante aziende avranno chiuso e come dovrete stringere la cinghia anche voi statali.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 25/11/2020 - 12:50

@marco2975 - a te invece piace sempre lo stipendio sicuro anche se non lavori. A presto dovrai cambiare idea.

agosvac

Mer, 25/11/2020 - 12:53

Ormai si sa: i soldini arriveranno solo se l'UE tedesca sarà d'accordo su come spenderli. In UE comandano i tedeschi e solo loro decidono su quello che dovranno fare i sudditi.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 25/11/2020 - 13:08

Cosa devono fare gli italiani, per ricevere aiuto dall`unione europea??? I parlamentari, hanno assicurato il loro lauto stipendio ogni mese per quel poco che fanno, ma gli operai e le piccole imprese sono agli stremi!!! Devono morire tutti, prima che i nostri traditori della patria e della popolazione, quegli ACCATTONI che governano il Belpaese che alzino la voce perchè l`unione europea rispetti le promesse fatte??? """COME TITANO LA CINGHIA GLI ITALIANI, PURE I PARLAMENTARI DEVONO TIRARLA, PERCIÒ ANCHE PER IL CAPO DI STATO, SIA ELARGITO UN SALARIO DI MASSIMO 3.000 EURO MENSILI E NON UN CENTESIMO IN PIÙ"""!!!

Absolutely

Mer, 25/11/2020 - 13:25

Caro marco2975 le trasmissioni di Mario Giordano contengono fatti documentati e inoppugnabili. Potrá non piacerle guardare la realtà con occhi diversi da Casalino e continui pure a seguire le trasmissioni piene di chiacchiere inutili se le piacciono tanto.

Absolutely

Mer, 25/11/2020 - 13:29

Al di là del fatto che anche per me il governo non rischia nulla perché c’è gente che lo sostiene per pagare il mutuo e quindi nessuno è masochista, mi domando però una cosa: come può una persona che non ha interessi particolari a difendere questo governo di incapaci. Boh!

Happy1937

Mer, 25/11/2020 - 13:35

Quelli che veramente rischiano siamo noi. In mano a questi sciagurati tromboni non ci arrivera’ neppure un centesimo dall’Europa

giottin

Mer, 25/11/2020 - 13:45

Sono mesi che continuate a pubblicare notizie e scrivete che Conte rischia grosso!!! Ma per favore, non rischia niente ed in più ora ha trovato pure una forte stampella in fi, "sta in una botte de fero"!

Lugar

Mer, 25/11/2020 - 14:10

Conte, tra le tante cose che ci racconta, perchè non spiega il motivo che le impedisce di trattare con l'opposizione? Ieri la sig. Meloni ha detto chiaramente di voler collaborare con il governo, a patto che, per lo sforamento di bilancio, si dica la destinazione di questi soldi. Mi sembra una condizione più che normale. Non vedo un motivo plausibile per un vostro rifiuto.

Absolutely

Mer, 25/11/2020 - 14:40

Conte chi? Ma chi è? Chi l’ha votato? Chi rappresenta? Solo in Italia si permette ad un avvocatucolo sconosciuto di guidare la nazione in un momento così drammatico. Merkel, Johnson, Macron, ecc. sono tutte persone votate, anche se un paio mi stanno sulle scatole, sono legittimati a governare.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 25/11/2020 - 15:01

Veti di Polonia e Ungheria, solo? Questi fanno parte del PPE giusto per ricordarlo. E i frugali che tanto piacciono al "bomba" fanno, vacanze alle Bahamas?

Ritratto di faman

faman

Mer, 25/11/2020 - 15:04

i veti di Polonia e Ungheria? ma se stanno così male in UE perchè non se ne vanno? non sarà certo un trauma come con la Brexit. Poi vedremo cosa combinano da soli, torneranno fra le braccia della Santa Madre Russia?

Ritratto di faman

faman

Mer, 25/11/2020 - 15:07

ha rischiato grosso, traballato, sull'orlo di cadere, quante volte? detto ciò, questo governo non mi piace, ma se è ancora al suo posto un motivo ci sarà

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 25/11/2020 - 15:19

faman - 15:07 Lo chieda a Merkel e Macron, può darsi che verrà fuori prima o poi.

Ritratto di faman

faman

Mer, 25/11/2020 - 15:37

vince50_19-Mer, 25/11/2020 - 15:19: invece di scomodare Macron e Merkel è più semplice contare i numeri in parlamento

fabioerre64

Mer, 25/11/2020 - 16:09

AQULAVOLSE, Dreamer_66 e marco2975, premesso che i titoli "Conte rischia di saltare" li trovo anch'io ripetitivi e non corrispondenti alla realtà, questo in considerazione del fatto che la colla che ha attaccato Pinocchio e gli altri membri di questo governo alle poltrone è del miglior tipo al mondo, non vedo che cosa ci state a fare qui tutto il giorno a commentare, ci sono i vostri giornaletti di regime come repubblica ed il fatto quotidiano, potete sempre andare li che nessuno rimpiangerà i vostri inutili commenti.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 25/11/2020 - 16:35

@faman - non fare tanto il baldanzoso, al senato siete sempre sul filo di lana. Attenzione a non inciampare. Comunque sia, la prossima tornata sarete spazzati via. Ma anche se vi rimarrebbe il miserabile 20 % non avrete più l'appoggio dei grillini, perchè crolleranno nei consensi. Il vostro destino è già segnato. Avete governato male, malissimo.

upwithrich

Mer, 25/11/2020 - 16:42

òAbsolutely 13:29@ non è che mi piace difendere questo governo, ma uno con a capo Salvini sarebbe di sicuro peggio. Tu metteresti il tuo futuro nelle mani di un fannullone capace solo di cambiare idea ogni 5 minuti?

vocepopolare

Mer, 25/11/2020 - 17:19

a rigor di logica non è pensabile che paesi fortemente interessati come polonia ed ungheria a prendere soldi facciano crollare tutto, piuttosto questi chiedono che non vengano prese di mira le loro istituzioni a modo di ricatto. I così detti paesi frugali invece vorrebbero far saltare tutto e sarebbe pure giusto dal loro punto di vista dal momento che gli spendaccioni continuano a bruciare soldi senza portare a casa risultati tangibili. Non ci è giunta mai notizia che olanda ,belgio o lussemburgo gettino via soldi per finanziare vacanze o promuovere l'acquisto di monopattini cinesi o addirittura fornire le scuole di banchi con le rotelle. Qui non ci sono più soluzioni se non liberarsi dell'armata brancaleone per recuperare dignità e credibilità.

Ritratto di faman

faman

Mer, 25/11/2020 - 17:29

Leonida55-Mer, 25/11/2020 - 16:35: guarda che non l'ho detto per difendere questo governo, in più occasioni ho detto che non mi piace e che ho visto con favore Calenda che si è smarcato dai grillini. La mia è solo una constatazione di fatto, il governo regge perchè ha i numeri o finchè ha i numeri.

Ritratto di faman

faman

Mer, 25/11/2020 - 17:32

Leonida55-Mer, 25/11/2020 - 16:35: piuttosto un tuo commento sui veti di Polonia e Ungheria?

mozzafiato

Mer, 25/11/2020 - 18:02

VOCEPOPOLARE (17,19) ben detto amico mio ! Poche parole che hanno perfettamente riassunto la situazione, persino per le teste di rapa sinistrorse che come al solito, non capiscono ma si adeguano ! Mi pare logico che chi lavora, suda ed amministra bene la propria gente, non sia affatto disposto a buttare i propri soldi nel cesso per far guadagnare voti ai nostri politici specie di sinistra e grillini !

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Mer, 25/11/2020 - 18:13

Faman sfuggire alle osservazioni è una sua qualità! Lo sanno anche i sassi che Polonia e Ungheria sono nel PPE e nessuno li tocca altrimenti la Von Der Leyen salta come un birillo! Normale tutto questo?

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Gio, 26/11/2020 - 14:53

fabioerre64, 16:09 - dai, non fare così... non piangere... :-D :-D :-D

Ritratto di faman

faman

Gio, 26/11/2020 - 15:32

vince50_19-Mer, 25/11/2020 - 18:13: so benissimo che Polonia e Ungheria sono parte del PPE. Ma lei pensa che sia sufficiente essere del PPE per essere intoccabili e dettare legge? Se così fosse, sarebbe un motivo in più per abrogare l'unanimità e passere almeno ad una maggioranza qualificata.

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Gio, 26/11/2020 - 17:35

faman - 15:32 Se li cacciano che fa la Von der Leyen, me lo spiega? Van Rompuy è stato chiaro nel 2014: tutti i paesi europei nella Ue tranne la Russia. Conosce la legge dei pesi e contrappesi? Direi di no. Penso che quei due paesi e i frugali (tanto cari al bomba) ci stanno rendendo la vita complicata sul Re. Fu. ! Cosa più che acclarata. Questa è una Ue di stati membri incollati con lo s..t. Avrebbero dovuto prima creare una unione di popoli e poi economica. Sono partiti dalla parte sbagliata, quella che tanto piace a banche e massoneria. Posso certo sbagliare ma non vedo luce all'orizzonte per questa Ue.