Attualità

La più grande nave costruita in Italia

È stata consegnata a febbraio da Fincantieri e ora è in giro per il Mediterraneo

La più grande nave costruita in Italia

Ascolta ora: "La più grande nave costruita in Italia"

La più grande nave costruita in Italia

00:00 / 00:00
100 %

Guardando dal basso della banchina di uno dei molti moli di Barcellona la mole gigantesca della Sun Princess, viene subito in mente il miracoloso e geniale principio di Archimede: «Un corpo immerso in un fluido riceve da questo una spinta dal basso verso l'alto uguale al peso del fluido da esso spostato». Il miracolo del galleggiamento, a più di 2.300 anni di distanza, è ancora più stupefacente di fronte a una vera e propria città del lusso, del divertimento e del benessere che solca i mari. Centosettantacinquemilacinquecento tonnellate di stazza lorda per 4.300 ospiti. Ma i numeri non rendono le dimensioni di una nave dei record, non solo per la Princess - tra le altre, moltissime, cose è la nave con più balconi mai realizzata dal gruppo - ma anche per l'Italia. Perché in questo gigantesco parco dei divertimenti c'è molto dello spirito e dell'industria tricolore.

La Sun Princess, infatti, «è la nave più grande finora costruita in Italia e la prima nave da crociera costruita da Fincantieri a gas liquefatto, considerato uno dei combustibili fossili più puliti in quanto riduce le emissioni di gas serra ed elimina quasi completamente il particolato». Consegnata alla fine di febbraio dallo stabilimento di Monfalcone ha già iniziato a solcare le acque tiepide del Mediterraneo per poi attraversare tutti i più grandi mari. Ma torniamo all'interno di questa cittadella galleggiante: una vera e propria meta turistica che trasporta i viaggiatori verso altre mete turistiche, perché al suo interno ha tutto quello che si può desiderare: 24 ristoranti, 7 piscine e più di 44 strutture di intrattenimento di ogni tipo. Tra i vari spazi inediti inseriti nel transatlantico «The Dome», un luogo di incontro perfetto per rilassarsi sulle terrazze ispirate a Santorini e sormontato da una gigantesca cupola di vetro o il cuore della nave, la «Piazza», un'agorà con comode sedute che permettono di godere la vista dei paesaggi, del mare o dell'orizzonte a qualunque ora del giorno. Il tutto condito da un alto tasso di tecnologia che pervade non solo il cuore pulsante che spinge le 177.

500 tonnellate di stazza a frangere i flutti dei mari dell'orbe terracqueo, ma anche e soprattutto a disposizione dei fortunati passeggeri che possono spendere alcuni giorni al suo interno: fiore all'occhiello di questa esperienza multimediale e multisensoriale è il Princess Theatre, il cui palco non ha nulla da invidiare ai rivali della terraferma. Consegnata a Monfalcone e battezzata in una Barcellona ventosa, la nave del gruppo statunitense mantiene uno spirito italiano.

Commenti