Pisapia contrattacca: "D'Alema risponda delle bombe in Kosovo"

La risposta dopo l'attacco dell'ex premier: "Lui attaccava, io stavo con i profughi"

Pisapia contrattacca: "D'Alema risponda delle bombe in Kosovo"

Se di coscienza si parla, perché a tirare in ballo il discorso è stato Massimo D'Alema, rinfacciando all'ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia la girandola di trattative per alleanze elettorali di cui è al centro, allora bisogna andare fino in fondo. E fino in fondo è andato il leader di Campo Progressista, che intervistato su Rai Tre da Bianca Berlinguer ha attaccato duramente l'ex primo ministro.

"Lui dovrebbe rispondere alla coscienza degli italiani - ha detto a #cartabianca Pisapia -, quando lui faceva bombardare il Kosovo io ero nei campi profughi del Kosovo. Quindi, riferisco che sulla coscienza D’Alema non dia insegnamenti a nessuno e tantomeno a me".

Nel 1999 il governo guidato da D'Alema diede il via libera alla Nato per l'utilizzo dello spazio aereo italiano, da cui gli aerei passarono per le missioni contro la Serbia, costretta dopo un mese e mezzo di bombardamenti a riconoscere l'indipendenza del Kosovo.

Commenti