Rissa sul ponte ai Benetton I grillini in crisi di nervi

Il ministro dem De Micheli: "Il nuovo ponte di Genova sarà gestito da Aspi". Così il M5s va (ancora) in cortocircuito

Avevano promesso la revoca delle concessioni ad Autostrade. Avevano promesso che il nuovo ponte di Genova non sarebbe stato gestito dalla famiglia Benetton. Promesse, per l’appunto. Con una lettera firmata da Paola De Micheli, ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, è arrivata la conferma: il ponte sarà gestito niente meno che da Aspi- Autostrade per l'Italia S.p.A, almeno fino a quando la maggioranza giallorossa non deciderà una volta per tutte sulla revoca della concessione. Nel mentre, il governo una decisione – grossa e significativa – l’ha già presa: affidare la gestione del ponte sul Polcevera ancora alla società di Benetton.

E così tutte le promesse degli ultimi ventiquattro mesi del Movimento 5 Stelle vanno a farsi benedire. Chiamatela beffa, chiamatela giravolta o come preferite. Di sicuro non è la prima volta che il M5s, quando si vanno a vedere i fatti, viene meno alle promesse. I diretti interessati sembrano cascare dalle nuvole, come se non fossero loro il partito di maggioranza di questo esecutivo.

L’attuale reggente pentastellato Vito Crimi – che ha preso le redini del partito dopo il passo indietro o meglio di lato di Luigi Di Maio – tuona sui social: - "Il ponte di Genova non deve essere riconsegnato nelle mani dei Benetton. Non possiamo permetterlo. Questi irresponsabili devono ancora rendere conto di quanto è successo e non dovrebbero più gestire le autostrade italiane. Su questo il Movimento 5 stelle non arretra di un millimetro". Già, e intanto però il governo, almeno per il momento, ha deciso il contrario.

I grillini dicono di non arretrare di un millimetro, prendono le distanze, ma al governo con il Partito Democratico ci sono loro. Sempre sui social ha sbottato anche il deputato M5s Stefano Buffagni: "Rinviare non significa risolvere i problemi! Il conto, salato, alla fine si paga sempre". E chiosa citando addirittura Dante Alighieri: "I cittadini ci hanno eletto per #cambiare e #decidere e non per avere ‘l’anime triste di coloro che visser sanza ‘nfamia e sanza lodo’. #NonInMioNome #ViaIBenetton".

Dopo Crimi e Buffagni si è espresso anche il Guardasigilli Alfonso Bonafede, che si è però concentrato sulla revoca delle concessioni ad Aspi, dicendo che su questo nodo il governo ha lavorato senza sosta: "Dopo aver raggiunto un risultato importantissimo, con il nuovo ponte Morandi costruito in meno di due anni, adesso è arrivato il momento di decidere, possibilmente entro questa settimana", le parole del ministro della Giustizia.

La titolare dem del Mit, vista l’ondata di polemiche, ha puntualizzato, scrivendo che la legge prevede che l'infrastruttura debba tornare nell'unitarietà della concessione: "Mentre la procedura di revoca è aperta, la concessione è in capo ad Aspi. Questo fatto non condiziona minimamente la soluzione della questione revoca". A stretto giro il vice della De Micheli, il cinque stelle Giancarlo Cancelleri, condanna la scelta di assegnare la gestioen ad Aspi, sostenendo però che non si poteva fare diversamente: "Ponte Morandi ad Aspi? Non mi trova assolutamente d'accordo. Purtroppo per aprire e alleviare i disagi in Liguria, temporaneamente questa era l'unica soluzione. Una cosa è chiara: non c'è tempo da perdere, revoca e via i Benetton. Chi ha sbagliato deve pagare e andare a casa". Insomma, in casa Movimento 5 Stelle è confusione totale.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Paolo_Trevi

Paolo_Trevi

Mer, 08/07/2020 - 13:01

Questi pur di restare al governo hanno assunto una posizione prona nei confronti del pd, meglio zerbini della sinistra con lauto stipendio che uomini con onore e dignità... fanno schifo.

Ritratto di Azo

Azo

Mer, 08/07/2020 - 13:02

Per l`innaugurazione del ponte di Genova, devono vietare alle alte cariche dello stato. (specialmente ai democristiani), di essere presenti, """PERCHÈ, NON È MERITO LORO SE IL PONTE È STATO COSTRUITO"""!!!

jaguar

Mer, 08/07/2020 - 13:05

I grillini manderanno giù il rospo, il contenuto della scatoletta di tonno è troppo appetitoso. Le vittime del crollo del ponte si rivolteranno nella tomba.

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 08/07/2020 - 13:18

cari grulli,state calmi,non agitatevi,se no i pidioti vi portano alle elezioni e sono guai...quindi ingoiate rospi a più non posso,,basta stipendio e vitalizio a farvi rimanere imperterriti sulle cadreghe!!

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Mer, 08/07/2020 - 13:21

Forse nessuno ha riflettuto su questo: dopo il disastro, i Benetton si erano detti pronti a rifare il ponte a spese loro. Lo Stato ha detto no, di voi non ci fidiamo più e lo facciamo noi, a spese dei contribuenti. Il metodo Genova deve essere questo: tu imprenditore vuoi fare un'opera a spese tue? No, te la faccio io Stato, a spese della gente, te la do in gestione e i frutti, se ci sono, sono tutti tuoi...così impari ihihihihihihihihihihihihih!

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Mer, 08/07/2020 - 13:26

I 5 stelle peggio di Giuseppi!

Abit

Mer, 08/07/2020 - 13:28

5Stelle : una banda di buffoni senza pari; adoratori della poltrona ; politicamente nulli ; economicamente e finanziariamente incapaci! Da cacciare!

pardinant

Mer, 08/07/2020 - 13:28

Parole, parole, parole e poi un bel pastrocchio con cui sarà consegnato all'aspi salvando la faccia e accontentando i soliti pro concessionari

Luigi Farinelli

Mer, 08/07/2020 - 13:29

Frase su cui riflettere: "Ponte Morandi ad Aspi? Non mi trova assolutamente d'accordo. Purtroppo.... questa era l'unica soluzione". Seguita da: "Una cosa è chiara:....". Sarà che la cosa è chiara! A questo punto il concetto di "chiaro" e "oscuro" si scontrano antiteticamente, come in un ossioro. Ma vogliamo mandare i cittadini a votare o dobbiamo continuare a seguire il Governo che "governa" ad ossimori? O Conte vuole imporre per DDL un altro ossimoro: Democrazia-Dittatura al popolo "bue"?

Nes

Mer, 08/07/2020 - 13:38

Questa é l'Italia in mano ai poteri forti

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mer, 08/07/2020 - 13:46

poracci, si stanno coprendo di ridicolo, e nemmeno se ne sono accorti.... :-)

Ritratto di HARIES

HARIES

Mer, 08/07/2020 - 13:52

Nessuna crisi, i grillini sono finiti... quindi tutta scena. Il problema è il centro destra, poco organizzato e sempre contraddittorio.

Ritratto di No_sinistri

No_sinistri

Mer, 08/07/2020 - 13:57

UMILIAZIONE a 5 stalle. Se non fanno cadere il governo ora è davvero la conferma che sono solo e soltanto attaccati alla poltrona, che non hanno nessuna alternativa decorosa alla carriera politica e che dovranno vivere per il resto dei loro giorni con il reddito di cittadinanza da loro stessi promulgato.

Calmapiatta

Mer, 08/07/2020 - 14:12

Il M5s, nella sua interezza, dovrebbe chiedere scusa al popolo italiano per la perdita di tempo e sparire per sempre. Neanche il PD, nella sua ipocrisia e nella completa ormai mancanza di valori e idee, ha raggiunto un tale livello di inutilità, nullità e inconcludenza.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Mer, 08/07/2020 - 14:20

Visto le bordate del PD nei confronti dei 5s perché non fate cadere sto governo farlocco?

Ritratto di MACzonaMB

MACzonaMB

Mer, 08/07/2020 - 14:22

Opera buffa: atto 74°. I leoni da tastiera non incantano più nessuno e non si schioderanno dal cadreghino, costi quel che costi. Aspettiamo pazienti e perseveranti in riva al fiume. Potrebbe sembrare poco ma è pur sempre un punto di partenza: la stagione delle cicale ha una propria logistica.

ulio1974

Mer, 08/07/2020 - 14:23

a vedere la foto del'articolo mi scoppia da ridere. adesso me la metto come salvaschermo, almeno mi faccio 4 risate ogni volta che uso il pc. ahahahahh!!!!

vinvince

Mer, 08/07/2020 - 14:27

Ma quale rissa !!! Tutte commedie per tirare avanti !!!

Uncompromising

Mer, 08/07/2020 - 14:32

@abraxasso: ottimo commento, ha centrato perfettamente una delle tante contraddizioni di questo governo.

roberto67

Mer, 08/07/2020 - 14:35

Il M5S ormai altro non è che una corrente del PD: Il movimento originario non esiste più. Anche tra gli elettori c'è stato uno stravolgimento: non è rimasto quasi nessuno di quelli che lo votavano in precedenza, sono passati in massa verso la Lega, mentre le preferenze di voto per il M5S oggi provengono da ex elettori PD.

Uncompromising

Mer, 08/07/2020 - 14:36

Meno male che " il vice della De Micheli, il cinque stelle Giancarlo Cancellieri" usa il termine "temporaneamente". DUE ANNI di tempo per decidere, e lui oggi dice "temporaneamente"...

Absolutely

Mer, 08/07/2020 - 14:38

Che buffoni, fanno sempre così, parlano come se al governo ci fosse chissà chi e non loro. Ridicoli.

ir Pisano

Mer, 08/07/2020 - 14:39

Uno sputo in faccia alle vittime, alle loro famiglie e a tutti gli italiani.

cir

Mer, 08/07/2020 - 14:40

abraxasso Mer, 08/07/2020 - 13:21 . verissimo . ma sappi che i 5 stelle sono contrari . solo salvini il Pd ed il berlu son favorevoli.

necken

Mer, 08/07/2020 - 14:56

lo Stato non è in grado di gestire la rete stradale attraverso l'Anas è inevitabile quindi il ricorso ai privati. Sarebbe importante che la regione Liguria monitori e verifichi le manutenzioni necessarie per questa ed altre strutture regionali. D'altronde è noto che le PA in Italia non funzionano come dovrebbero e sono causa di inefficenze e costi per i contribuenti che pagano le tasse e necessitino una radicale riforma se ne parla da circa 20 anni (governo Berlusconi 2 del 2001 2006) ma in Italia molte chiacchiere ma pochi fatti

Ritratto di HARIES

HARIES

Mer, 08/07/2020 - 15:55

@giùalnord Il Centro Destra non è pronto a governare. E con questa crisi le elezioni anticipate sono un miraggio. E siccome tutti i partiti tentano di trarre a proprio vantaggio le situazioni del momento, difficile che il Presidente della Repubblica sciolga le camere. Magari potrebbe avvenire un GUN (Governo di Unità Nazionale), qualora la situazione Italiana peggiorasse all'inverosimile. Rendiamoci anche conto che c'è una UE che, con i due nostrani Sassoli e Gentiloni, non promette bene.