Ora lo spettro è una crisi prima del referendum

Il Colle teme il voto anticipato per Camere delegittimate dal taglio dei parlamentari

Roma Tre parole, la fiducia, la responsabilità, il futuro, per stendere sopra il governo la rete di protezione del Quirinale. Giuseppe Conte non sarà il massimo, anzi al premier Sergio Mattarella dedica i passaggi più politicamente ruvidi, invitandolo al «buon funzionamento delle istituzioni» e a prendere «decisioni efficaci». Pero è quello che al momento passa il convento, quindi si dia fare e regga botta. Il capo dello Stato non vuole infatti ritrovarsi a gestire una crisi prima del referendum sul taglio nel numero dei deputati e senatori, con il rischio di un nuovo Parlamento a scadenza ravvicinata perché eletto con regole vecchie.

Sotto dunque, almeno per un po', con l'avvocato degli italiani, che deve fare «uno scatto in avanti». E il modo migliore per aiutarlo, per il presidente, è pronunciare un discorso alto, politico e pieno di spunti ma lontano dai motivi di scontro che dividono maggioranza e opposizione e macerano anche le diverse anime della coalizione giallorossa. Un messaggio che affronta grandi temi, come il futuro, i giovani, il lavoro, le capacità italiane, e che di fatto allunga la vita della legislatura. Perciò il giorno dopo l'unico leader veramente deluso è Matteo Salvini. In un quarto d'ora il termine immigrazione non compare mai, in compenso ci sono gli «auguri a quanti il nostro Paese ospita». Mattarella dispensa ottimismo e sembra quasi tratteggiare un'agenda 2023: elezioni regionali in Emilia permettendo, il voto anticipato si allontana e la cosa non sarà gradita al segretario della Lega.

Conte comunque, visto non dallo spazio siderale bensì dalle finestre del Quirinale, non avrà una vita facile. Anche senza nominare le tante bombe accese - Autostrade, Ilva, prescrizione, Gregoretti, Aministrative, riforma dei processi, tasse, eccetera - il capo dello Stato sottolinea che ci sono alcuni problemi gravi da affrontare con adeguata energia se vogliamo davvero uscire dalle secche. Innanzitutto, chiudere le crisi aziendali e «rilanciare il sistema produttivo», condizioni necessarie «per svolgere un ruolo incisivo in Europa e nella comunità internazionale». Poi, avere il coraggio di fare scelte «adeguate e tempestive sui temi della vita concreta dei cittadini». E misure urgenti per i giovani e per «il lavoro che non c'è».

Ottimismo non significa incoscienza. È vero, dice Mattarella, non sempre le istituzioni riescono a garantire i servizi che dovrebbero, indebolendo così la domanda di democrazia. Però è anche vero che spesso viene rappresentata una realtà distorta, peggiore. Colpa dei politici, dei troll da tastiera, ma talvolta pure della Rai. «Il patrimonio di idee e energie dev'essere raccontato così com'e. In questo senso è fondamentale il ruolo dei media e del servizio pubblico. Abbiamo bisogno di preparazione e competenze, ogni tanto invece affiora la tendenza a prendere posizione prima di informarsi». Parole dure, che scuoteranno a viale Mazzini un'azienda paralizzata dai veti dei partiti e che non riesce a completare le nomine.

Quanto ai social network, sarebbero un ottimo strumento di partecipazione e di confronto di idee. Peccato che «sovente si trasformi in un mezzo per denigrare deformando i fatti e propalando notizie false».

MSc

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

ItaliaSvegliati

Gio, 02/01/2020 - 08:52

Ma quale crisi, si odiano, si sputano in faccia ma non mollano la poltrona perché sono consapevoli che se si vota SPARISCONOOO....

acam

Gio, 02/01/2020 - 09:07

mattarella dovrebbe saper che una maionese impazzita potrebbe far consumare litri di olio senza risultato anzi la colpa sarà solo del cuoco inesperto ma rifare una nuova e aggiungere quella gia impazzita ne sa un apiu ricca... ma sergio se ne intende di cucina?

trasparente

Gio, 02/01/2020 - 09:08

Bla, bla, bla, si affrontano i grandi temi solo con le chiacchere, mentre i fatti dimostrano la distruzione del paese e del popolo italiano.

umbe65it

Gio, 02/01/2020 - 09:15

Non credo riuscirà mai ad arrivare a capire che a distruggere l'Italia sono stati trent'anni di tirannia fiscale e giudiziaria mista alla bulimia normativa tipica della sinistra; o forse invece lo sa benissimo e gli piace così.

carlobon37@email.it

Gio, 02/01/2020 - 09:19

Al governo oltre a essere delegittimati, non sono più nemmeno italiani. Solo filosovietici.

HARIES

Gio, 02/01/2020 - 09:25

Certamente, tutto vero e condivido quello che c'è scritto in questo articolo. Comunque basti osservare come al TG1 (TV di Stato stamane ore 8.00), tre grandi notizie in ordine: 1) Grande eco per l'intervento del Presidente della Repubblica. 2) Espulsione di Paragone. 3) Zingaretti che difende il Papa. Ricapitolando: 1) TV di Stato che fa vedere la preparazione (dietro le quinte) del servizio su discorso del Presidente. Esaltante! 2) Molta enfasi sul caso Paragone, con finale di Di Maio sulle attività svolte da M5S. 3) Zingaretti vuole prendere i VOTI!

Manlio

Gio, 02/01/2020 - 09:40

Posso anche comprendere che Mattarella sia costretto da leggi e regole istituzionali all'immobilismo. Tuttavia un Presidente di tutti gli italiani dovrebbe farsi interprete del malessere della gente e non diffondere messaggi narcotizzanti ed inutilmente illusori di una pace sociale che non c'è.

Ritratto di giubra63

giubra63

Gio, 02/01/2020 - 09:42

#elezionisubito #vogliamovotare #Contedimettiti

Andrea_Berna

Gio, 02/01/2020 - 09:42

Mattarella è il principale artefice dell'operazione di palazzo che ha portato a governare il partito sconfitto alle elezioni (PD). Quindi non si capisce perché ci si debba sorprendere del fatto che spinta perché questo governo obbrobbrio vada avanti. Con rispetto parlando il Presidente è espressione della sinistra italiana e della vicinanza della stessa sinistra italiana agli interessi francesi. Sbagliato quindi guardare al Quirinale sperando che salvi il Paese dando agli italiani la possibilità di votare. Questo non succederà mai. Non siamo l'Inghilterra, qui non si vota. Siamo colonia e periferia dell'impero franco tedesco. Le decisioni per noi vengono prese oltralpe.

Ritratto di Elvissso

Elvissso

Gio, 02/01/2020 - 09:45

Quoto trasparente:Bla, bla, bla, si affrontano i grandi temi solo con le chiacchere, mentre i fatti dimostrano la distruzione del paese e del popolo italiano.

Happy1937

Gio, 02/01/2020 - 09:53

L'incoscienza ha regnato sovrana quando ha dato il mandato a uno sconosciuto Carneade, selezionato da un ignorante venditore di bibite, mai votato dagli italiani che ne ignoravano perfino l'esistenza, che si è immediatamente attivato per completare l'opera di distruzione del Paese , alla quale da sempre si è dedicato il suo prediletto PD.

Calmapiatta

Gio, 02/01/2020 - 09:59

Fiducia, responsabilità e futuro. Tre concetti importanti. Ma il quadro generale del governo è desolante. Tra un M5s confuso e in piena lotta per la poltrona, un PD incerto e senza più ideali, che si aggrappa per sopravvivere all'ideologia e all'antifscismo di maniera, un Renzi che manovra furbescamente nel tentativo di crearsi una nicchia confortevole, i margini perchè quei concetti possano trovare realizzazione, sono mno che inesistenti.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 02/01/2020 - 10:15

Buoni propositi da parte del PdR ma lontani anni luce di come il governo giallorosso si è prodigato a sostegno dei cittadini:i fatti dimostrano lo sfacelo della società italiana!

Iacobellig

Gio, 02/01/2020 - 10:27

Mattarella è la causa principale dei danni fatti da questo governo, avendo impedito di far votare il popolo italiano PER OPPORTUNITA’ come previsto in costituzione che Mattarella stesso non ha voluto attuare quale CATTOCOMUNISTA che è!

27Adriano

Gio, 02/01/2020 - 10:30

Complimenti per il bellissimo abito, presidente. Per il resto vedo che di diverti con quel sorriso da sornione a considerare gli Italiani dei perfetti ..idioti dicendo loro di aver fiducia nelle fesserie compiute dal governo da te appoggiato e tanti inutili bla bla...Non so chi e cosa credi di rappresentare!

maxfan74

Gio, 02/01/2020 - 10:31

Inutile temere, la verità e che questo Governo, che non fonda le basi su niente di comune, non doveva essere mai fatto nascere. Ora è tardi per i mesi culpa, ma speriamo che si torni al voto quanto prima, per mettere fine allo scempio prossimo venturo.

elfrate

Gio, 02/01/2020 - 10:48

buon giorno e buon anno a tutti. senza mancare di rispetto al Presidente Mattarella non mi pare che trasmetta positività

pardinant

Gio, 02/01/2020 - 10:50

Belle parole ma che vanno a scontrarsi con la realtà che vede un Paese impantanato da norme assurde e talmente complesse da andare non di rado ad agevolare quanto parrebbe volessero contrastare, come rilevabile per quanto concerne l'evasione ed il lavoro nero. A questo si deve aggiungere un giustizia lenta ed a volte persino controversa, uno Stato costosissimo e numero e stipendi anche del nostro Presidente lo possono confermare che costringono ad una pressione fiscale immensa, affatto corrispondente con i servizi resi al Popolo. Consideriamo infine costi di servizi di pubblica utilità, come autostrade, parcheggi e spiagge ed il quadro è completo a rendere chiara l'idea di come può fare un nostro imprenditore a confrontarsi con quello di altri Paesi nella globalizzazione attuale, producendo merci competitive o attraendo turisti.

Viewty

Gio, 02/01/2020 - 11:20

@Calmapiatta: 'Ideologia e antifascismo di maniera'? Ma che vuol dire? Uno dei pilastri su cui si fonda la Repubblica Italiana è l'antifascismo e ogni italiano che vuole definirsi tale deve essere antifascista. Quel 'di maniera' suona come un elemento di delegittimazione, lo associa alla parola 'ideologia' come se professarsi antifascisti fosse una posizione ideologica e da evitare, e non un sentimento che deve unire sotto un'unica bandiera, com'era nell'intento dei padri fondatori della Repubblica. Un quadro desolante e preoccupante, un deserto di valori che non fa presagire nulla di buono per il futuro.

bernardo47

Gio, 02/01/2020 - 11:23

Serve serenità e salvini faccia opposizione......che gli fa bene,visti i pasticci gialloverdi, da lui votati, dal reddito nullafacenza a sbafo e spesso truffaldino, pagato con le nostre tasse e col debito, a quota cento che pochi chiedono perché penalizzante, e che ci costa un occhio della testa e affonda debito e inps e che costruisce scaloni di sette anni per quelli che arrivano dopo......impari salvini a fare meno sciocchezze....IMPREPARATO,

bernardo47

Gio, 02/01/2020 - 11:24

Salvini faccia opposizione che almeno impara a fare qualcosa di serio.....

bernardo47

Gio, 02/01/2020 - 11:25

Mattarella grande Presidente....pure Meloni e il Cav. hanno concordato.....

VittorioMar

Gio, 02/01/2020 - 11:36

.lo "SPETTO" che DESIDERO E'andare a VOTARE....DI CORSA....altro che spettro !!!

bernardo47

Gio, 02/01/2020 - 11:40

Grillini terrorizzati dalle elezioni, fanno i duretti .....ma cederanno al compromesso su quota cento e reddito e forse pure prescrizione e autostrade......salvo non siano proprio pazzi incurabili.....

senzasperanza

Gio, 02/01/2020 - 11:45

bel discorso.veramento ,non tanto soguito.appena cominciato ,mi sono addormentato.

jaguar

Gio, 02/01/2020 - 11:49

Ma no, il suo messaggio di San Silvestro ha messo tutti d'accordo, sarà un anno fantastico, come già aveva detto qualcun altro nei primi mesi del 2019.

acam

Gio, 02/01/2020 - 11:49

carlobon37@email.it Gio, 02/01/2020 - 09:19 Al governo oltre a essere delegittimati, non sono più nemmeno italiani. Solo filosovietici. si direbbe piu filocinesi che i sovietici hanno sostanzialmente cambiato pelle

Iacobellig

Gio, 02/01/2020 - 12:12

PUOI ANCHE ANDARE VIA SUBITO, NON SEI IN GRADO DI INTERPRETARE IL PENSIERO DELLA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI FUORI DA PALAZZO GHIGI, PUR CONSCIO CHE QUELLA DENTRO CHIGI È LA MINORANZA PERALTRO NON ELETTA.

agosvac

Gio, 02/01/2020 - 12:15

Il voto anticipato dipendeva dal Capo dello Stato quando ci ha obbligati a questo Governo raffazzonato. Ormai non dipende più da lui: è diventato un obbligo qualora cadesse questo Governo. E questo Governo è così intrinsecamente debole che potrebbe cadere da un giorno all'altro visto che i partecipanti non sono veramente d'accordo su niente.

acam

Gio, 02/01/2020 - 12:26

io spero solo che il 26 arrivi in un lampo ne va della salvezza del paese questi +parlano +fanno dannise vince la lega una spranza se vincono i rossogialli un buco nero

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 02/01/2020 - 12:27

@bernardo 47 - impara a pensare e a scrivere, almeno fai qualcosa di utile. Ma hai un razzismo nei confronti di salvini che supera ogni logica umana. Ma voi comunisti siete proprio invasati. E tu ti sei dichiarato più volte di cdx? I ballisti e comunisti non li vogliamo, sono feccia.

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 02/01/2020 - 14:04

Leonida55 Gio, 02/01/2020 - 12:27 Bravo Leonida,quanno ce vo ce vo!