Pronti i modelli per la dichiarazione dell'era Covid

Nel 730 spunta il Superbonus al 110%. Ruffini: "Il nostro obiettivo è la digitalizzazione"

Pronti i modelli per la dichiarazione dell'era Covid

L'emergenza Covid entra nella dichiarazione dei redditi. Da ieri sul sito dell'Agenzia delle entrate sono disponibili le bozze dei modelli 2021 delle dichiarazioni 730, Certificazione Unica, Iva e 770, con le relative istruzioni. Nei nuovi modelli è previsto il trattamento integrativo per i redditi da lavoro dipendente, il Superbonus al 110% per le ristrutturazioni edilizie e la detrazione per erogazioni liberali a sostegno delle misure di contrasto dell'emergenza Covid-19. La certificazione unica tiene conto dell'eventuale premio per i lavoratori dipendenti che hanno prestato la propria attività nel mese di marzo 2020.

Novità sul modello Iva, che tiene conto delle agevolazioni per beni anti-Covid. Il nuovo modello 730, per pensionati e lavoratori dipendenti recepisce anche la normativa sul bonus vacanze e il credito d'imposta per l'acquisto di monopattini elettrici e servizi per la mobilità elettrica.

Con il nuovo anno sono pronti a partire milioni di avvisi ai contribuenti, quelli sospesi durante i mesi del Covid dai decreti contro l'emergenza economica da pandemia.

Ieri il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, ha lodato il direttore dell'Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, per il lavoro svolto sui ristori, rivelando che il numero uno del fisco non ha preso un giorno di malattia nonostante stesse curando un male. Lo stesso Ruffini in un'intervista a Sky tg 24 economia ha parlato della sua malattia che ha «lasciato alle spalle, avendola superata. Se ho potuto curarmi - ha aggiunto - l'ho fatto grazie alle persone che pagano le tasse». Per quanto riguarda l'Agenzia, Ruffini ha detto che con la digitalizzazione è possibile ridurre del 50%, da 90 a 45 miliardi, il valore degli atti di recupero non incassati.