Quei grillini simbolo del malcostume

Dal curriculum taroccato alle colf in nero: i 5s sono lo specchio della nazione

L'obiettivo di «portare gli italiani nelle istituzioni» in effetti si può dire riuscito: i parlamentari Cinque stelle si sono fatti cittadini portavoce dei difetti più diffusi nella popolazione italiana. Piccoli imbrogli, furbate, gabole da quattro soldi se non peggio, trucchetti per non pagare tasse e contributi, piccole miserie tipiche del malcostume nazionale. La vicenda della famiglia Di Maio, tra abusi, lavoro nero e stratagemmi per farla franca con Equitalia, è identica ad altre migliaia, specie al sud, dove appunto il M5s spopola. Dopo aver sbandierato la restituzione di parte del generoso emolumento parlamentare, si è scoperto che una buona fetta di eletti M5s faceva i bonifici di restituzione giusto il tempo per fare una copia del bonifico, pubblicarlo e poi annullarlo per tenersi così il grano. Quando il caso è esploso i grillini - dopo aver accusato la stampa cattiva - sono corsi ai ripari annunciando di cambiare metodo per le restituzioni, ma ad oggi non se ne sa più nulla (secondo la senatrice dissidente M5s Elena Fattori «nessuno di questa legislatura sta restituendo lo stipendio»).

Lo stesso premier Giuseppe Conte, ormai «totalmente integrato nel Movimento e in quello che il Movimento rappresenta culturalmente» assicura Vito Crimi, ha i suoi scheletrini nell'armadio: dal curriculum farlocco e gonfiato ad arte per millantare cattedre mai ricoperte alle cartelle esattoriali per mancato versamento di tasse, imposte e multe per complessivi 50mila euro. A vigilare sulla deriva del M5s di governo c'è però l'incorruttibile Roberto Fico, presidente della Camera che debuttò in autobus salvo poi passare all'auto di servizio per praticità. Anche lui rappresenta la nazione, con la colf in nero scoperta dalle Iene. Anche la difesa è la più classica, siccome la colf lavora nella casa della fidanzata, lui «non poteva sapere», come non poteva sapere Di Maio del nero fatto dal padre nell'azienda di cui è stato dipendente e socio lui stesso al 50%, come sicuramente non poteva sapere Paola Taverna di sua madre, Graziella Bartolucci.

La mamma della vicepresidente del Senato dal'94 vive in una casa popolare del Comune di Roma (con canone di affitto ridicolo, sui 100 euro al mese). Peccato che il Comune abbia dovuto incrociare i dati della famiglia Taverna per accorgersi che mamma Taverna non ha diritto all'alloggio popolare perché malgrado sia molto affezionata alla casa dove abita da 25 anni e dove ha cresciuto le figlie Paola e Annalisa, la famiglia Taverna risulta proprietaria di diversi immobili tra cui «uno situato nel Comune di Roma adeguato alle esigenze del nucleo familiare». Dunque può andare lì e non occupare un appartamento per chi non ha altre possibilità, e infatti il Comune ha avviato la procedura di sfratto mentre mamma Taverna «ha adito le vie legali perché ritiene di averne diritto», come ha spiegato nel suo italiano forbito la senatrice M5s.

Anche l'abusivismo edilizio è sempre stata una piaga da combattere per i grillini, salvo poi infilare un megacondono per Ischia nel decreto su Genova. E l'ambiente? Battaglia a tutto campo, anche sugli ecomostri che sfregiano le coste del sud, come in Sicilia. Ecco, proprio a Bagheria, dove il sindaco M5s e la deputata Caterina Licatini hanno dichiarato guerra ad un ecomostro, salvo poi comprarlo all'asta per farci un hotel. Ovviamente a Cinque stelle.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 03/12/2018 - 09:17

loro sono lo specchio riflesso del malcostume italiano! in pratica gli italiani vogliono trafficare sottobanco e sopra farci credere che siamo tutti puliti, tutti onesti, tutti illibati.... buffoni!!! buffoni!!! buffoni!! votate berlusconi e state zitti!!! rinunciate alle vostre ambizioni da bottegai!!!

Ritratto di ateius

ateius

Lun, 03/12/2018 - 09:36

eh fico fico...interviene poco defilato astuto attende. ma quando si tratta di immigrati...esce allo scoperto fa sentire la sua voce e la sua inflessione dialettale tradisce la sua origine la sua città.. quella città dei "furbi".

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 03/12/2018 - 10:13

Bracalini,d'accordo con lei!Quanti "Di Maio" ci sono da quelle parti? Tutta questa "anormalità" scandalizza,ma questa "anormalità",da quelle parti, è quasi la "norma"!("error communis facit ius").Non fatene quindi un "caso isolato-contraddittorio",semmai parlate che "da quelle parti",essendo il lavoro in "nero",l'"illegalità",fatti comunissimi,coinvolgono un pò tutti!I "Di Maio",sono il prodotto di questo "ambiente"!!Che poi,su questo tema(e su altri..), "da quelle parti" ci sia parecchio da discutere,sul perchè,percome,al Nord,le cose vadano diversamente,parliamone,e vediamo di risolvere una volta per tutte il problema....Quanti "Di Maio" ci sono a Napoli??!!

TitoPullo

Lun, 03/12/2018 - 10:24

A CASAAAAAAAAAAAAAAA QUESTA GENTAGLIA!!

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 03/12/2018 - 10:24

È proprio vero, che più si scende dalla pianura padana, """più andiamo incontro ad un paese incivile, dove l`avidità per la ricchezza fa loro far di tutto, COSI SONO I POLITICI E i membri della CHIESA CATTOLICA!!! SEMBRANO DEI MUSSULMANI, CHE NON SONO ANCORA CIVILIZZATI"""!!! Dividiamoci, da questi individui falsi e corrotti, facendo valere i diritta del popolo padano!!!

FrancoM

Lun, 03/12/2018 - 10:59

Dove si può trovare il cv (anche gonfiato ma veritiero) di questo Paolo Bracalini. Laureato in filosofia e giornalista professionista è un po' poco per avere titolo di criticare gli altri.

FrancoM

Lun, 03/12/2018 - 11:00

Notizie note, basta una ricerca da cinque minuti sul web. Comodo fare il giornalista spaparazzati sul divano.

omaha

Lun, 03/12/2018 - 11:40

Il M5S ha stufato Sono anni che il paese è fermo Non si riesce a fare mai nulla, perchè c'è sempre qualcuno che non è mai d'accordo O si cambia o è meglio che si ritorni al voto Ci sono esponenti del M5S che sono dannosi per il paese

Marcolux

Lun, 03/12/2018 - 12:05

Sono semplicemente la rappresentazione reale della napoletanità! Guardate l'individuo nella foto. La sua immagine "istituzionale" la dice lunga! Dal Giglio magico di Renzi alla "guapparia" napoletana!

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Lun, 03/12/2018 - 12:27

FrancoM 10.59 - E no caro mio, qui ti sbagli di grosso. Inutile cazzeggiare sul giornalista, questi, da buon reporter ha solo elencato delle cose comprovate da chi ha svolto e svolge tuttora le indagini. Qui si parla di gente disonesta, che sia deputato o presidente della camera, é colpevole di disonestà. Quindi prima di criticare, tu si che critichi a vanvara, chi fa il suo lavoro, cerca di comprendere quel che leggi.Una grammatica italiana delle medie inferiori ti puo' essere utile.

gabriella.trasmondi

Lun, 03/12/2018 - 12:44

fico, fai pena ….

agosvac

Lun, 03/12/2018 - 13:01

Non c'è dubbio che "l'elemento debole" di questo Governo sbilanciato siano proprio i grillini. Però vista la posizione di Mattarella che non ha mai voluto concedere un Governo di Centro Destra molto meglio questo di un Governo grillini/PD,sarebbe stata una catastrofe! Il vero problema di questo Governo è che dovrebbe essere riequilibrato con elezioni anticipate. Ma, si sa, per Mattarella tutto, anche la rovina dell'Italia, è meglio di elezioni che farebbero sparire il suo amato partito , il defunto PD!!!

Manlio

Lun, 03/12/2018 - 13:29

L'attuale reazione dell'opinione pubblica è generata dal modo in cui il M5s ha condannato anche il solo malcostume di certi italiani. A questo punto vorrei rivolgere una preghiera agli elettori di domani: ACCERTATEVI CHE CHI STATE VOTANDO ABBIA IL LIVELLO DI CAPACITA' NECESSARIO PER GOVERNARE. Dopo è tardi !

carlottacharlie

Lun, 03/12/2018 - 13:36

E' il vizio italiano, purtroppo. Dove ti giri prevale, da millenni, il sangue levantino che non si è ancora diluito. Se poi aggiungiamo gli esempi meschini e truffaldini dei parlamenti succedutesi da 70anni a qui, nessuna meraviglia che il paese si senta in diritto di truffare.

Happy1937

Lun, 03/12/2018 - 13:36

Sono peggio di quelli di prima perche’ hanno cominciato a mangiare da poco tempo e hanno ancora un buco nello stomaco.

27Adriano

Lun, 03/12/2018 - 13:40

Italiani, ma che...fico volete??

strade-italiane

Lun, 03/12/2018 - 13:46

FATELO GIRARE SUI SOCIAL QUESTO ARTICOLO....LORO COI SOCIAL HANNO VINTO LE ELEZIONI!!!!

Bob7

Lun, 03/12/2018 - 14:33

Speriamo Salvini si decida a staccare la spina molto in fretta cosi' questa cozzaglia di 5 stelle spariranno cosi' come sono venuti.