Elezioni politiche 2022

Sfida in tv tra i leader: la Rai in campo

Le due trasmissioni andranno in onda nelle serate del 7 e del 15 di settembre: i partiti si preparano alla sfida televisiva. E Renzi chiede il confronto con Berlusconi

Sfida in tv tra i leader: la Rai in campo

In occasione delle prossime consultazioni elettorali, la Rai ha quest'oggi annunciato l'intenzione di organizzare due serate da dedicare a un confronto televisivo tra gli esponenti delle principali compagini politiche.

"In vista della tornata elettorale del 25 settembre, nel più ampio contesto delle iniziative editoriali già avviate", si legge infatti nel comunicato ufficiale diramato da viale Mazzini,"la Rai inviterà al confronto i leader delle diverse formazioni politiche". "Il Tg1 e la Direzione Approfondimento organizzeranno due 'Serate Speciali - Il confronto' in cui si realizzerà un dibattito elettorale televisivo secondo un format prestabilito", prosegue la nota, nella quale vengono successivamente anticipate le norme sulle quali si dovrebbe basare tale confronto. "Esattamente come accade in occasione dei grandi appuntamenti elettorali internazionali, sarà predisposto un sistema di 'regole d'ingaggio' puntualmente definite per garantire ai protagonisti parità di condizioni e, al contempo, per assicurare ai telespettatori un dibattito che sia quanto più approfondito e coinvolgente. La messa in onda dei 'confronti' è stata programmata per la prima metà di settembre (nella sera del 7 e in quella del 15) e naturalmente", anticipa in conclusione il comunicato, "sarà soggetta alla formalizzazione delle liste elettorali e alla disponibilità delle stesse a partecipare".

Tra i primi a esprimere interesse per l'iniziativa il leader di Italia Viva, Matteo Renzi. "Mi piacerebbe fare un confronto con Berlusconi", ha dichiarato l'ex presidente del Consiglio durante un'intervista concessa a Rainews24, "in Lombardia mi candiderò nella sua stessa circoscrizione".

Nei giorni scorsi era stato invece il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta, ad esprimere la propria disponibilità ad effettuare un confronto televisivo con il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni. Ancora più recenti le esternazioni di Carlo Calenda, che aveva chiesto specificamente di indire un confronto coi rappresentanti delle principali formazioni politiche in vista delle consultazioni elettorali del prossimo 25 settembre.

Commenti