"Risposte oppure vada a casa". E ora la poltrona di Conte traballa

Renzi scarica tutto sul premier: "Crisi? Ora la palla è nelle sue mani". E lancia un altro avvertimento: "Se si continua così, salutiamo tutti e togliamo il disturbo"

Una svolta nei contenuti e una comunicazione istituzionale più sobria: sono questi i due requisiti fondamentali posti da Matteo Renzi per andare avanti con l'esperienza giallorossa. Dopo giorni di crisi (mediatica) a distanza e bombardamenti pubblici, il premier Giuseppe Conte ha avuto un faccia a faccia con la delegazione di Italia Viva a Palazzo Chigi per concludere così la verifica di governo. I renziani hanno consegnato un documento programmatico su cui il presidente del Consiglio dovrà dare risposte in tempi celeri. La domanda che ci si pone è sempre la stessa: il fondatore di Iv ha seriamente intenzione di andare fino in fondo e, qualora fosse necessario, di staccare la spina?

In realtà l'ex sindaco di Firenze ha chiarito che adesso l'esito della situazione dipende esclusivamente dall'avvocato: "Dopo questo incontro la palla è totalmente nelle mani del presidente del Consiglio Conte". E ha lanciato nuovamente un avvertimento al capo dell'esecutivo e alle forze che lo sostengono: "Se la maggioranza capisce che questo è il momento del rilancio politico, bene. Se si pensa di continuare come si è fatto negli ultimi mesi, Italia Viva saluta tutti e toglie il disturbo. Perché per noi l’Italia deve promuovere il cambiamento, non custodire lo status quo".

"Deve darci risposte"

Quali potrebbero essere gli scenari in caso di una crisi? Renzi va ripetendo che in Italia il sistema prevede che il presidente della Repubblica debba verificare se in Parlamento ci sono i numeri per dare vita a una nuova maggioranza: "Lui sa cosa si fa in caso di crisi e qual è il suo compito in tale situazione. Suggerisco di non tirarlo per la giacchetta. Il nostro compito, tuttavia, è quello di provare a evitare la crisi". Il vertice con il premier è più volte slittato, prima per gli impegni europei del ministro Teresa Bellanova e poi per il volo a Bengasi per la liberazione dei pescatori. Ma il leader di Italia Viva ha invitato a non drammatizzare piccoli ritardi dovuti a impegni istituzionali: "E poi quello che dovevamo dire a Conte lo abbiamo detto in Parlamento, a viso aperto, in Senato. Ieri lo abbiamo ripetuto a Palazzo Chigi. Adesso tocca al premier dare risposte, risposte all’Italia prima che a Italia Viva".

Al presidente del Consiglio è stata indirizzata una lettera poche ore prima del colloquio. Una missiva che va in una direzione precisa: ottenere il sì al Mes e l'affidamento della delega sui servizi segreti a una persona che non sia lo stesso Conte. "Se noi diciamo che vogliamo discutere di contenuti, è inaccettabile che una velina istituzionale ribadisca a tutti che il problema di Italia Viva è che vogliamo più poltrone. Noi non solo non le chiediamo: siamo pronti a lasciarle", ha tuonato un'altra volta.

Task force e supermanager

I renziani hanno soprattutto criticato la volontà di affidare a sei supermanager - assistiti dai relativi staff - la supervisione tecnica dell'attuazione dei progetti del Recovery Fund. Una sorta di task force che rischia di esautorare i poteri e le funzioni dello stato, mettendo in ombra la squadra dei ministri. In alternativa è stata proposta un'unità di missione "rafforzata" con il coinvolgimento di tutte le forze politiche della maggioranza e del Parlamento. Ma alla base c'è un pre-requisito imprescindibile: "Se non c’è una visione e il Recovery serve solo a svuotare i cassetti dei Ministeri con vecchi progetti, senza un’anima, allora possiamo anche evitare di parlarne".

Dal Partito democratico si aspetta una leale condivisione del documento, ora al vaglio del premier Conte. Mentre, nell'intervista rilasciata al Corriere della Sera, ha fotografato la triste situazione del Movimento 5 Stelle: "Hanno una tale paura di andare a casa che non possono pensare di dettare le carte. Se vogliono stare al governo devono capire di non avere la maggioranza assoluta. Se invece pensano di fare da soli, bene, faranno senza di noi".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di giangol

giangol

Ven, 18/12/2020 - 10:10

Sono comunisti stanno solo litigando per le poltrone e per il malloppo che sta arrivando

scurzone

Ven, 18/12/2020 - 10:23

Penso che una Commissione sia migliore di qualunque gruppo politico.

Ritratto di navajo

navajo

Ven, 18/12/2020 - 10:34

Proprio una bella coppia.

senzasperanza

Ven, 18/12/2020 - 10:37

sen.ma,basta..non ci crede piu".nessuno.siete quattro,,,,, abbia,un po",di buon gusto.troppe,chiacchere...pochi fatti. ma,basta.

Ritratto di TechTrade

TechTrade

Ven, 18/12/2020 - 10:37

Gli artisti del Circo Barnum al confronto erano dei dilettanti!

senzasperanza

Ven, 18/12/2020 - 10:42

penso,veramente,che noi italiani,ci meritiamo qualcosa di meglio. tante chiacchere,un trapuntino,e si tira a campar. ih europa,siamo in testa,solo x ineficcenza e malafare. non,sarebbe ora di cambiare.magari,solo x una volta.

Calmapiatta

Ven, 18/12/2020 - 10:46

Ma a cosa è, soprattutto, come dovrebbe rispondere Conte alle esigenze del paese? Siamo in questa situazione a causa della inettitudine Sua e del Suo governo. Conte scopiazzato, impone zone rosse, gialle e arancioni ma non ha un'idea che è una su cosa fare.

Ritratto di gianni-2

gianni-2

Ven, 18/12/2020 - 10:56

State tranquilli anche se tagliano 3 piedi alla poltrona questi a casa non ci andranno mai , riguardo a Conte questo galleggia anche senza piedi

antoniopochesci

Ven, 18/12/2020 - 10:57

Tra un antipatico ed un ipocrita, scelgo sempre il primo proprio perché la verità è sempre antipatica, anzi - come sentenziavano i nostri padri - veritas odium parit. Renzi pone sul tavolo degli argomenti che le persone intellettualmente oneste non possono non condividere: che poi, secondo alcuni, nasconda altre mire, è un problema che non mi riguarda, anche perché il processo alle intenzioni, uno degli sport italici più praticati, non mi appassiona. Tornando a Renzi, sarà pure sbruffone, sarà pure poco credibile, ma io per forma mentis mi concentro e rifletto sul quid ( cioè sul che cosa ) non sul quis ( cioè chi lo dice ).

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Ven, 18/12/2020 - 10:59

Le dimissioni non si minacciano, si danno. Questa è solo la vecchia politica democristiana adattata alla situazione attuale. Senatore Renzi, se ha il coraggio stacchi la spina, il presidente farà un governo per portare l'Italia alle elezioni e chiudiamo il circo che finora ci ha portato il secondo tasso di mortalità in Europa. La realtà è che lei vorrebbe sì staccare la spina, ma il giorno dopo che si dimostrasse utile un vaccino, per poter cavalcare lei la ripresa.

xgerico

Ven, 18/12/2020 - 11:03

L'unica consolazione che abbiamo e che alle prossime elezioni saranno 1/3 di meno alle rispettive camere, almeno si spera!

jaguar

Ven, 18/12/2020 - 11:11

Secondo il Giornale il premier sta traballando da almeno un anno. Certo che Conte deve avere un bell'equilibrio se rimane ancorato saldamente alla poltrona.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 18/12/2020 - 11:22

Ahhhhh fonzie nun fa accussì! vedrai che giuseppì, qualche cadrega te la darà e così brinderate alla faccia di Pantalone!!! orc....

Ritratto di AQUILAVOLSE

AQUILAVOLSE

Ven, 18/12/2020 - 11:25

La sedia (non è più una poltrona?) che traballa è un sogno mai sopito della gente semplice, com'è l'elettore medio di destra. La nostra destra, povera derelitta ormai nelle mani di pochi cialtroncelli gonfi di tricolori dei quali non hanno alcuna consapevolezza, è da sempre una tenera sognatrice che vive di auspici piuttosto che di fatti reali. E non vedo cambiamenti all'orizzonte.

ilbelga

Ven, 18/12/2020 - 11:27

xgerico 11.03: si, saranno 1/3 in meno però nel frattempo sto governicchio ha assunto trecento esperti per poter capire come spendere il Recovery Fund. e noi paghiamo...

steluc

Ven, 18/12/2020 - 11:41

Ulteriore dimostrazione che il colle avrebbe dovuto prendere in mano le redini, e mettere su un governo di emergenza con le forze migliori del paese, non lasciare al timone questi quattro saltimbanchi. 70.000 morti e l'economia sfasciata con milioni di poveri e disoccupati, non bastano??

xgerico

Ven, 18/12/2020 - 11:45

@ilbelga-Ven, 18/12/2020 - 11:27- Sei male informato!

xgerico

Ven, 18/12/2020 - 11:48

@steluc-Ven, 18/12/2020 - 11:41- E cosa dovrebbe fare il nostro Governo? Scrivi! E bello criticare stando comodamente seduti aspettando che gli altri risolvano i problemi! Dimmi.

Pinozzo

Ven, 18/12/2020 - 11:51

Ahahah ci sperate eh? Poveretti, al solito resterete delusi e rosicanti.

Ritratto di Smax

Smax

Ven, 18/12/2020 - 11:53

Francamente non capisco perché hanno paura del piazzista fiorentino. È una balla continua. Il governo non lo fa cadere, perché se si vota lui sparisce.

hellas

Ven, 18/12/2020 - 12:00

Risposte dal Conte Tacchia?? Ma dai, non scherziamo.... come i migliori dorotei della Dc del preambolo, o i ciarlatani delle fiere di paese, parlerà per ore, ore e ore... sempre col suo tono monocorde... e non dirà niente! Il più incredibile personaggio capitato sulla scena politica italiota da 30 anni...

vocepopolare

Ven, 18/12/2020 - 12:23

qualcuno dice che noi italiani meritiamo di meglio dell'armata brancaleone al governo , e noi gli rispondiamo....ma può meritare di più un popolo che si è lasciato abbindolare da un comico in pensione insieme ad una associazione di disoccupati alla ricerca di un posto di lavoro? Se un popolo davvero avesse la dignità di aver riconosciuto l'errore, non darebbe tregua agli abusivi, non voterebbe ancora per chi a loro si è associato, non si crogiolerebbe nel reddito di cittadinanza,una offesa per chi la riceve ed uno schiaffo a chi lavora.

bernardo47

Ven, 18/12/2020 - 12:25

renzi che butta gu' il governo...poi ne rispondera' nelle urne...ehehehehehe...

RightViktoria

Ven, 18/12/2020 - 12:39

Renzi cerca visibilità e aumento dei consensi, tutto qui. È una vecchia strategia politica condita da programmazione neolinguistica. Non lascerà mai la coalizione perché non si prenderebbe mai la responsabilità di far cadere l'esecutivo presente, andando solitario alle future elezioni. La sostanza è questa: se si indossa una scarpa rossa e una nera, la sostanza non cambia, ridicolo a parte, perché il possessore è sempre lo stesso. Il problema di noi italiani è che conosciamo le scarpe, ossia i partiti, ma non il possessore dei piedi che le calza, ossia chi sta sopra i partiti, e non escludo che questo possessore non parli nemmeno la nostra lingua, trattandoci peggio degli stivali da campo.

vocepopolare

Ven, 18/12/2020 - 12:44

IL FUMO DELL'ARROSTO ED IL SUONO DELLA MONETA..sembra proprio l'attacco che renzi ed IV portano a conte ed al governo e la risposta di conte ai compagni di cordata. Se renzi pensa che il MES sia indispensabile, e come componente del governo lo propone con forza, due sono le soluzioni: o la maggioranza accetta e procede all'accettazione o al contrario renzi si dimette per forte incompatibilità con scelte governative. Tutto il resto è fumo ed il fumo si paga col suono della moneta, cioè il nulla per il nulla.

schiacciarayban

Ven, 18/12/2020 - 12:49

Ormai avrà bucato il pavimento, traballa da un paio di anni!

Helter_Skelter

Ven, 18/12/2020 - 13:28

Renzi faccia ciò che ritiene giusto e ne assuma le responsabilità. Sicuramente non è giusto che un manipolo di parlamentari di un partito inesistente detti la linea al governo.

Ritratto di jonny$xx

jonny$xx

Ven, 18/12/2020 - 13:48

RISPOSTE, QUALI, QUELLE CHE OGNI VOLTA CHE SI VOTA LA FIDUCIA LUI E' IL PRIMO A CONCEDERLA? VADA A CASA LUI, I BLA BLA BLA NON SERVONO AL NOSTRO PAESE, FACESSE I FATTI MA PURTROPPO PER FARE QUELLI CI VOGLIONO GLI ATTRIBUTI GIUSTI AL POSTO GIUSTO E LUI NON LI HA

gionnn

Ven, 18/12/2020 - 14:08

ma quando se ne va a casa sta portando solo danni conte e renzi e compagnia

Lugar

Ven, 18/12/2020 - 15:31

Ma se la Meloni e Salvini hanno categoricamente escluso un governo con Renzi, è chiaro che tutto quel che dice è solo un bluff.

maxfan74

Ven, 18/12/2020 - 15:36

Gli italiani vogliono trovare sotto l'albero, la possibilità di votare un Governo nuovo...fa più paura questo Governo del Coronavirus...

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 18/12/2020 - 15:49

Renzi, hai ch9iaccgerato troppo, anche quando eri al governo. Togli subito la fiducia oppure stattene zitto. Di figure di melma ne hai fatte già troppe. Fai vedere che hai le noccioline oppure vattene a casa. Dovevi già farlo al referendum perso miseramente, poi dite che non siete incollati alla cadrega.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 18/12/2020 - 15:57

Ovada a casa, o Noviligure rimane.

stefano1951

Ven, 18/12/2020 - 16:15

Che ridere (invero piango) questi sproloqui di renzi. Fumo negli occhi agli elettori grullo-pidioti. Scacciare conte e formare un governo a più larga maggioranza significa rinunciare a qualche poltrona: renzi lo farà? Più comico di Totò.

batpas

Ven, 18/12/2020 - 16:30

Anche se appare una cosa seria credo che aòlla fine sarà la solita pagliacciata seriosa.