"Rifarei tutto", "Ora vai a casa" Scatta la resa dei conti nel M5s

La fronda dei Cinque Stelle continua ad agitare e non poco il governo e soprattutto la tenuta della maggioranza

"Rifarei tutto", "Ora vai a casa" Scatta la resa dei conti nel M5s

La fronda dei Cinque Stelle continua ad agitare e non poco il governo e soprattutto la tenuta della maggioranza. I frondisti pentastellati hanno giocato un brutto scherzo al governo che ieri è andato sotto sul Dl Genova e sul condono per Ischia. Una mossa che ha il sapore dell'avvertimento a Di Maio da parte dell'ala ortodossa dei Cinque Stelle. Il capofila dei ribelli è Gregorio De Falco. Nessun passo indietro dopo lo sgmabetto in Aula. Il comandante rivendica la sua scelta: "Io sono coerente, non dissidente. Non credo - ha commentato De Falco a Rep Tv - anche perché nessuno mi ha fatto sapere nulla". E lo sfogo dopo quanto accaduto sul Dl Genova arriva anche da Elena Fattori anche lei alla guida della fronda pentastellata che rema contro il governo: "Nei 5Stelle c'è un clima di terrorismo psicologico. Un sentito grazie ai colleghi De Falco e Nugnes che hanno seguito la loro coerenza, hanno pensato prima al bene dei cittadini e dell'ambiente che agli ordini di scuderia".

Ma ai frondisti grillini rispondono i filogovernativi come il segretario Carlo Sibilia: "Chi ha deciso di anteporre i propri interessi a quelli del Paese dovrebbe tornarsene a casa. Il grande squallore della politica del passato era quello di sentire promesse che poi non venivano mantenute perchè qualcuno pensava prima ai propri interessi, economici, mediatici, ideologici, privati insomma, anteponendoli a quelli del Paese. Siamo stati eletti per dare delle risposte a tutto questo. Ai genovesi, a chi è stato colpito dal terremoto, dalle alluvioni e altre emergenze. Per essere compatti e portare a casa il risultato". Più duro il commento del sottosegretario Stefano Buffagni che mette nel mirino proprio De Falco: "Noi abbiamo da tenere in piedi i conti di un Paese, non quelli della famiglia De Falco, quindi voglio dire... De Falco ci faccia lavorare". Insomma nel Movimento adesso tira aria di resa dei conti.

Commenti