Riforme, la proposta di legge giallo-verde: "Abbassare l'età minima per diventare Capo dello Stato"

La proposta di legge, a firma della maggioranza giallo-verde, vorrebbe abbassare l'età minima per diventare capo dello Stato. L'Italia è, infati, l'unico Paese in Europa in cui per essere eletti è necessario avere compiuto almeno 50 anni

Riforme, la proposta di legge giallo-verde: "Abbassare l'età minima per diventare Capo dello Stato"

"Può essere eletto presidente della Repubblica ogni cittadino che abbia compiuto cinquant'anni d'età", recita l'articolo 84 della Costituzione italiana. E, in tutta Europa, soltanto in Italia, per ambire alla più alta carica dello Stato occorre aver superato quel limite anagrafico. Il tentativo di abbassare l'età per l'elezione del Capo dello Stato è stato, negli anni, obiettivo di diverse legislaturre. Ci provò il centrodestra, con la riforma costituzionale votata a maggioranza e poi bocciata dal referendum popolare, nel 2006.

La proposta giallo-verde

Ora è la maggioranza giallo-verde a proporre di abbassare l'età minima per diventare presidente della Repubblica. Con una proposta di legge, depositata dal Movimento 5 Stelle e dalla Lega al Senato, assegnata alla Commissione Affari Costituzionali il 19 marzo 2019. Il primo firmatario è stato il senatore Aldo Petrilli, ma a sottoscriverla sono stati anche il capogruppo pentastellato Stefano Patuanelli e Roberto Calderoli.

Il confronto con gli altri Paesi

L'idea di ritoccare la barriera dei 50 anni potrebbe rappresentare un messaggio di cambiamento rivolto alle nuove generazioni. L'Italia è, infatti, l'unico Paese al mondo nel quale soltanto chi ha compiuto 25 anni elegge metà del Parlamento. In alcuni stati, invece, si vota già dall'età di 16 o 17 anni. Alla Camera, con il voto dello scorso 4 marzo, l'età media si è abbassata, arrivando intorno ai 40 anni (di cinque anni rispetto alla legislatura passata) e ai 50 al Senato. A Palazzo Madama, per essere eletto, è necesasrio avere 40 anni. "E siccome la Costituzione dice che, in assenza del Capo dello Stato, a fare le funzioni di presidente della Repubblica deve essere il presidente del Senato, abbiamo pensato di abbassare l'età per la carica più alta", ha spiegato uno dei firmatari della proposta di legge. In Finlandia, Slovenia e Croazia, per esempio, basta avere 18 anni per poter diventare presidenti della Repubblica. Mentre in Austria, Polonia, Romania, Ungheria, Irlanda e Cipro serve aver almeno 35 anni. Devono aver raggiunto i 40 anni i cittadini di Repubblica ceca, Germania, Bulgaria, Slovacchia, Estonia, Lettonia e Lituania.

Commenti