Il ritorno di Italia dei valori: Di Pietro guarda a Roma

Ai primi di luglio potrebbe essere annunciato il ritorno di Italia dei valori per attingere dal bacino dei delusi dal M5S e puntare alle amministrative

Il ritorno di Italia dei valori: Di Pietro guarda a Roma

Tutto passa per non passare mai e, per tener fede a questo adagio della tradizione italiana, ecco la notizia inaspettata: Antono Di Pietro riporta in parlamento Italia dei valori. Marco Antonellis per Tpi.it è in grado di rivelare che il partito dell'ex magistrato di Mani pulite sarebbe in procinto di tornare alla politica attiva del nostro Paese con un progetto di ampio respiro. L'annuncio ancora non è stato dato ma pare che il tutto verrà anticipato tra pochi giorni, molto probabilmente il 1 luglio, con una conferenza stampa alla Camera dei deputati.

Un'anticipazione destinata a creare scompiglio tra le fila politiche del nostro Paese, anche perché, come sottolinea Marco Antonellis, i vertici della creatura politica di Antonio Di Pietro pare non siano interessati al solo aspetto parlamentare. Si dice che l'Italia del valori potrebbe essere coinvolta già nelle prossime settimane nelle elezioni amministrative che si terranno in autunno. Il primo obiettivo del partito di Antonio Di Pietro pare sia partecipare in maniera attiva alla corsa al Campidoglio, anche se ancora è presto per capire in quale veste.

In questo momento il partito è nelle mani del suo segretario, Ignazio Messina, il cui obiettivi sono precisi. Italia dei valori non vuole inserirsi solamente nelle logiche di Palazzo ma si vuole aprire anche alla società civile con un'operazione di rilancio che potrebbe coinvolgere in prima persona lo stesso Antonio Di Pietro. L'ex pm, come sottolineato da Marco Antonellis, pare abbia dato la sua disponbilità a impegnarsi per dare una mano al partito a tornare in auge per guadagnare voti.

Nella stesura del nuovo progetto, i vertici di Italia dei valori avrebbero anche già individuato il loro bacino elettorale, composto principalmente dai tanti scontenti del Movimento 5 Stelle, ormai alla deriva. Il M5S ha perso tantissimi consensi negli ultimi mesi e ora un'elevata percentuale di elettori è in cerca di una nuova casa politica in cui ritrovare i valori traditi dai grillini da quando sono arrivati al governo. Sono gli elettori che non hanno nessuna intenzione di unirsi al nuovo corso di Giuseppe Conte, leader non carismatico e con una linea politica lontana dai pilastri originari del Movimento 5 Stelle.

Sono tanti i delusi del M5S che potrebbero unirsi al partito di Antonio Di Pietro. Marco Antonellis azzarda anche alcuni nomi, come quello dell'ex ministro della Difesa Elisabetta Trenta, che ha appena lasciato i 5Stelle. Intanto il giornalista ha anticipato anche quelli che potrebbero essere i capisaldi politici del nuovo corso di Italia dei valori: "Legalità, lotta alla mafia, sviluppo dell’economia con al centro la tutela delle fasce deboli, sicurezza nazionale e rilancio del ruolo dell’Italia nel Mediterraneo".