Ritrovati i due bulldog rapiti a Los Angeles Il pianto di Lady Gaga e il giallo del riscatto

Restituiti da una donna alla polizia. La star aveva promesso 500mila dollari

Ritrovati i due bulldog rapiti a Los Angeles Il pianto di Lady Gaga e il giallo del riscatto

Lacrime di gioia per Lady Gaga. La pop star italo-americana si commuove alla notizia del ritrovamento dei suoi due cani. Koji e Gustav sono stati rapiti tre giorni fa a Hollywood, quando due uomini, scesi da una berlina bianca, hanno ingaggiato una colluttazione con il dog sitter della cantante, tirato fuori una pistola e sparato un colpo che ha ferito Ryan Fischer, il custode incaricato di accudire i bulldog francesi della star. Lady Gaga aveva offerto 500mila dollari a chi avesse riportato a casa i due cuccioli, adorati dalla star, che ne possiede in tutto tre. Miss Asia - ecco il nome del terzo bulldog di famiglia - si è però salvata dal rapimento riuscendo a fuggire ed era stata successivamente ritrovata dalle forze dell'ordine.

A consegnare Koji e Gustav a un commissariato di polizia di Los Angeles è stata una donna, che sarebbe però «estranea» al loro rapimento e non si sa se abbia incassato la ricompensa. I bulldog stanno bene mentre è ancora in ospedale, ma non in pericolo di vita il dogsitter, a cui la cantante ha dedicato un affettuoso post su Instagram: «Continuo ad amarti Ryan Fischer, hai rischiato la vita per difendere la mia famiglia. Sarai un eroe per sempre», ha scritto Lady Gaga. La star, che vive stabilmente in California, si trova a Roma in questi giorni, compreso il giorno del rapimento, per le riprese del film di Ridley Scott: «The House of Gucci», in cui interpreta Patrizia Reggiani, mandante dell'omicidio del marito, Maurizio Gucci nipote del fondatore della casa di moda.

Nessun dettaglio ancora sulla vicenda, su come la donna che si è presentata alla polizia di Los Angeles sia venuta in possesso degli animali. Ma non è escluso che altri particolari della vicenda vengano riferiti direttamente dalla star di origine italiana con nuovi contenuti sui suoi social network.

L'Fbi sta indagando anche per escludere un movente politico visto che la cantante si era esibita all'inaugurazione del presidente Joe Biden. Ma anche l'altro filone, quello dell'inizio di un nuovo trend criminale che prevede il sequestro di animali delle star sta preoccupando i divi che hanno scelto la California, Los Angeles e le colline di Hollywood come loro residenza stabile o di semplice villeggiatura. L'offerta di una lauta ricompensa, come quella offerta da Lady Gaga, potrebbe fare gola a molti e addirittura essere copiata in altri Paesi.

«Proprio perché i nostri amici a quattro zampe hanno un posto speciale nelle nostre vite, è chiaro che possono diventare bersaglio di malintenzionati o veri e propri delinquenti», spiega all'AdnKronos Michela Vittoria Brambilla, presidente dell'Intergruppo parlamentare per i diritti degli animali e della Lega italiana per la difesa degli animali e dell'ambiente (Leidaa). Casi di rapimento (per la nostra legge dobbiamo purtroppo parlare ancora di «furto») e di estorsione con animali come involontari protagonisti non sono infrequenti anche da noi. Esistono bande specializzate in questa attività».

Commenti