Rom tagliano le ali ai pappagallini per chiedere l'elemosina

Nel centro di Roma due nomadi si fingono addestratrici di pappagallini per scucire ai turisti 1,50 euro a foto

Rom tagliano le ali ai pappagallini per chiedere l'elemosina

Tagliano le ali ai pappagallini per chiedere l'elemosina. Succede nel centro di Roma dove due rom sono state avvistate mentre si fingevano "addestratrici" con lo scopo di spingere i turisti a pagare 1,50 euro per farsi una foto con i simpatici uccellini che, non avendo più le ali, non possono fuggire.

Come riporta Leggo si tratterebbe di due pappagallini identici ( uno con le piume verdi, l'altro azzurre) a quelli sequestrati qualche giorno fa dalle guardie zoofile dell'Oipa a una nomade che era stata denunciata per maltrattamenti agli animali. La comunità rom nella Capitale allarga così la lista di reati che spesso gli vengono attribuiti, come se fossero già sufficienti i furti in appartamento o la raccolta differenziata tra i cassonetti in cerca del rame o, peggio ancora, come è stato scoperto solo qualche mese fa, il giro di baby prostitute alla stazione Termini.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti