Salvini: "Aquarius ha recuperato altri 50 immigrati. Denuncio chi aiuta gli scafisti"

Matteo Salvini mette nel mirino la nave di Msf e ribadisce che i migranti recuperati al largo di Zuara non sbarcheranno in Italia

Salvini: "Aquarius ha recuperato altri 50 immigrati. Denuncio chi aiuta gli scafisti"

Aquarius è tornata in mare, ha cambiato nome in Aquarius 2 (pensando di farla franca), ha cambiato bandiera, ma Panama l'ha subito scaricata e ha ricominciato la sua attività. Però il suo comportamento, che già Gibiliterra aveva denunciato nelle scorse settimane ("La nave deve sospendere le operazioni e tornare alle stato originale di registrazione come nave oceanografica"), sta irritando (di nuovo) anche il ministro dell'Interno italiano.

E Matteo Salvini non lo nasconde di certo. "Denuncerò per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina chi aiuta gli scafisti - ha affermato a chiare lettere il leader della Lega -. Nelle ultime ore i trafficanti hanno ripreso a lavorare, riempiendo barchini e approfittando della collaborazione di qualche Ong. Tra queste c'è Aquarius 2, che poco fa ha recuperato 50 persone al largo di Zuara".

Salvini non ha dubbi: scafisti, trafficanti di uomini e Ong devono essere fermati. Ma soprattutto devono rispettare le regole. Cosa che Aquarius 2 non sta facendo. Solo due giorni fa, infatti, la nave di Msf ha recuperato nelle acque libiche un barchino con a bordo 11 migranti, infischiandosene delle indicazioni della Gurdia costieria libica.

Nel suo intervento, quindi, il leader del Carroccio denuncia che anche "altri due gommoni, con a bordo 100 immigrati ciascuno, sarebbero in navigazione". Insomma, Aquarius 2 sta "intralciando i lavori della guardia costiera libica" e sta riportando il caos. "Pensare che, dopo il caso Diciotti, le partenze dalla Libia si erano azzerate - continua Salvini -. Aquarius 2 ha intralciato il lavoro della guardia costiera libica, ignorando le indicazioni. Secondo alcuni quotidiani, Aquarius 2 sta per essere cancellata dai registri navali di Panama (dopo aver subìto la stessa decisione da Gibilterra) perché 'è illegale e non rispetta le procedure'. Anche l'altro giorno si era rifiutata di collaborare con la guardia costiera libica".

E dopo questa premessa arriva l'affondo finale del ministro Salvini: "Possono cambiare nome e bandiera altre mille volte: ma per questi signori i porti italiani restano chiusi". In Italia Aquarius 2 non sbarca.

Commenti