Sanità, quel dossier con oltre 300 casi: "Le visite? Si fa prima a morire"

Nelle interrogazioni le proteste dei cittadini di presunti disservizi in Emilia Romagna. Dalle agende chiuse alle liste di attesa, tutti i punti critici

Ne abbiamo contati 380, uno più o uno meno. Sono i documenti che compongono il fornito dossier sulla sanità emiliana, fulcro dell'infuocata campagna elettorale in vista del voto del 26 gennaio. Si tratta di segnalazioni e richieste di spiegazioni in merito a presunti disservizi su visite, operazioni, liste di attesa, agende chiuse, organizzazione, problemi dei lavoratori e chi più ne ha, più ne metta. L’assessore alla sanità, Sergio Venturi, aveva promesso di fare "il nostro lavoro fino in fondo" per vagliare le segnalazioni e dare delle risposte "nei tempi giusti". Ad oggi, però, la giunta Bonaccini non ha ancora battuto il colpo.

Le interrogazioni sono state depositate in viale Aldo Moro dal consigliere della Lega Daniele Marchetti. Il primo documento è stato consegnato il 21 novembre 2019, l’ultimo è stato iscritto al protocollo il 10 dicembre. Ricorderete forse che, durante il faccia a faccia a Cartabianca su Rai3, Lucia Borgonzoni mostrò alle tv un voluminoso pacco di carte contenente le 300 segnalazioni raccolte tra i cittadini (altre sarebbero arrivate successivamente). Bonaccini in diretta si disse pronto a esaminarle, perché "rispondiamo a tutti". Disponibilità ribadita anche dall’assessore alla sanità. Il fatto è che a 10 giorni dalla data del voto, ancora non c'è traccia della replica della Regione. Per quanto riguarda gli atti presentati a novembre, la prima scadenza per la risposta era stata fissata al 21 dicembre. Cinque giorni prima, però, è stato richiesto un raddoppio del tempo, che ha sposato così il termine al 20 gennaio 2020. Lasciando solo una settimana per l'inevitabile dibattito che ne seguirà.

Come rivelato nell’inchiesta del Giornale.it (leggi qui), non è tutto oro quel che luccica nella sanità emiliano romagnola. Per carità: il servizio è buono e le eccellenze non mancano. Ma ci sono anche le zone d’ombra. "Nell’ultimo anno - denuncia un cittadino - dopo aver dovuto sottomettermi a un ciclo di radio, ho riportato una serie di ustioni e in reparto non avevano materiale sufficiente e idoneo per potermi medicare". Le segnalazioni presentate alla giunta sono tante, sarebbe sciocco riportarle tutte, quindi ci limiteremo a segnalarne alcune. Ad esempio, a Reggio Emilia una paziente sostiene di aver provato a prenotare l'anno scorso il "test alla Metacolina prescritto dal mio pneumologo". La risposta dal Cup del Santa Maria Nuova è che "l'agenda era chiusa", cioè risultava impossibile fissare l'appuntamento. Alla fine la malcapitata ha deciso di rinunciare a fare l'esame. E non è l'unico inciampo. La signora infatti voleva prenotare "una visita ginecologica a Scandiano al nuovo centro per la menopausa". Risultato: "Sempre la stessa risposta, agenda chiusa".

Molte delle segnalazioni oggetto di interrogazione derivano da commenti pubblicati su Facebook dagli stessi cittadini. C'è da sbizzarrirsi. "Mio padre - scriveva un utente a ottobre - deve fare un esame al cuore, gli hanno dato l’appuntamento nel 2020 ad aprile. Ha 88 anni". Un paziente denuncia che in Emilia "l'unico modo per avere una visita veloce è pagare", un altro sostiene di essere dovuto andare a Monselice (in Veneto) "per una risonanza" e un altro ancora che una "MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata, ndr) prenotata un mese fa è stata fissata a giugno 2021". C'è chi lamenta le "attese lunghe e stressanti ai pronto soccorso", chi il fatto che "per fare la Tac per sospetto tumore" servono "otto mesi e campa cavallo che l'erba cresce".

Una "Regione che non funziona più", si sfoga sui social qualcuno. "Anche a Ferrara è uno schifo - scrive un altro - 3 anni per una visita pneumatologica". All'ospedale di Cento si parla di "tempi biblici" per le gastroscopie, fino a "14 mesi". Al Maggiore di Bologna, invece, due segnalazioni riguardano l’oculistica: chi per una esame ha atteso 5 mesi e chi sarebbe stata "tenuta in lista d'attesa sei mesi, poi quando mi hanno telefonato altri sei mesi per avere l'appuntamento". Non mancano le lamentele per gli spostamenti fuori città per fare le visite. Oppure quelle di chi sostiene che per eliminare la coda basta mettere mano al portafogli: "Due anni per fare una cataratta", mentre "privatamente" si risolverebbe tutto in un mese versando "1.800 euro". "Una persona anziana che conosco bene - si legge tra le testimonianze raccolte - ha prenotato una visita e gli toccava quasi dopo un anno. A pagamento, con lo stesso dottore, l'ha fatta 4 giorni dopo. A 79 anni, avendo la possibilità, ha preferito pagare non sapendo se all'anno dopo ci arrivava". È uno sfogo: "Si fa prima a morire che a fare una visita".

4) continua

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Ernestinho

Ven, 17/01/2020 - 08:12

Qui la Consulta non interviene?

no_balls

Ven, 17/01/2020 - 08:23

Ma la denuncia dei disservizi non andava fatta prima? Sembra solo giornalismo di propaganda elettorale....sembra....

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 17/01/2020 - 08:32

se fossi di sinistra, direi: inutile votare per il PD, ormai sono segnati! qualunque cosa facciano, positivo o negativo che sia, sono comunque contraddittori su tutto! se pensano di essere socialisti sacrificando anche il capitalismo (cioè uccidendolo) allora è evidente che non funzionerà mai, neppure con le buone e con le cattive! ecco perché rimango con Berlusconi! :-)

moichiodi

Ven, 17/01/2020 - 08:40

380, uno più uno meno. E no! Se volete dimostrare che la sanità in Emilia Romagna fa schifo, dovete essere precisi. Ma veramente pensate che le persone hanno le bistecche davanti al cervello?

Ritratto di Soloistic69

Soloistic69

Ven, 17/01/2020 - 08:55

Grande lavoro, Bonaccini, votatelo ancora...

schiacciarayban

Ven, 17/01/2020 - 09:00

La domande è sempre la stessa. E allora la Borgonzoni cosa propone? Sempre che esista, e sempre che dopo i fantasmagorici tagli delle tasse ci siano ancora soldi per la sanità pubblica.

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Ven, 17/01/2020 - 09:12

Dobbiamo dire la verità sull'Emilia Romagna; forse che è governata bene? Io penso che non si debba generalizzare come fanno tanti perché la cosa è molto diversa da quello chele sinistre dicono. Il merito di molte cose va ascritto all'iniziativa dei Privati e questo anche per la sanità privata; altro che PD. Shalòm.

jaguar

Ven, 17/01/2020 - 09:20

Non per giustificare Bonaccini, ma qui in Lombardia la situazione è uguale e penso sia così in tutta l'Italia. Ospedali che non funzionano, tempi d'attesa biblici, mancanza di personale, insomma stanno spingendo sempre più verso la sanità privata. Il dramma è che non tutti possono permettersela.

Ritratto di stamicchia

stamicchia

Ven, 17/01/2020 - 09:34

380 interrogazioni su 4 milioni e 500 mila abitanti fanno 0,00008 percento. VOGLIO VIVERE IN EMILIA ROMAGNA OPPURE VOGLIO BONACCINI PREDISENTE DELLA REGIONE IN SICILIA!!! Ma questi sono dati da ELDORADO, da REGIONE IDEALE. 380 semplici interrogazioni (no casi di malasanità, interventi sbagliati, segnalazioni di scarsa qualità delle cure) che comprendono anche roba tipo "la pasta era un poco scotta" oppure "il medico ha usato un tono di voce che non ho gradito". Di cosa stiamo parlando? In base a questi numeri gli Emiliani dovrebbero pensare a chi dare il loro voto? Seguite le indicazioni del Giornale e votate Bonaccini.

honhil

Ven, 17/01/2020 - 09:48

Sembra di capire che in Emilia-Romagna la sanità (quella tanta vantata sanità) è un affare tra parenti, amici e amici degli amici: un affare di partito, insomma.

gigi0000

Ven, 17/01/2020 - 09:49

Il titolone in prima pagina lo meriterebbe un fatto eccezionale e non invece una quasi normalità nelle regioni efficienti e l'utopia per le altre. Si da il caso che anche nelle regioni amministrate dalla Lega avvengano fatti simili ed anche peggiori. La sanità, insieme al lavoro, è il problema di tutti e che nessuno è capace, né vuole, risolvere. Prova a recarti al Pronto Soccorso in Lombardia per un'emergenza odontoiatrica - che per legge dev'essere trattata gratuitamente - ti dicono che non c'è nessun medico dentista e di rivolgerti al privato. A quanto ne so anche nelle regioni limitrofe, prova a chiedere una visita oculistica: ti rispondono che non ci sono posti per almeno 2 anni. Non credo che l'Emilia Romagna sia peggio.

schiacciarayban

Ven, 17/01/2020 - 09:51

Quante sono le interrogazioni? 380? E quanti sono gli abitanti dell'Emilia Romagna? Circa 5 milioni? E allora basta bubale per favore!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 17/01/2020 - 09:54

@schiacciarayban,@moichiodi, come tanti altri, ho l'impressione che siate dei falliti nella vita che avete bisogno del PD che vi aiuta a campare fruttando la linfa di quelli di dx. Da quello che ho capito, il PD non fa altro che travasare il reddito da chi ne ha, a chi non ne ha, o ne ha meno, con tasse da una parte ed incentivi e bonus dall'altra. Non si preoccupa di dare una opportunità di guadagnare di più, facendoli impegnare di più, no, è più semplice depredare,come orde di barbari. Il problema è, se si vuole chiamare problema, è che tanti di sx anche benestante piace così.Ma almeno non mettano in mezzo quelli di dx. Fatevi un fondo per conto vostro ed aiutate chi volete.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 17/01/2020 - 09:55

Vorrei capire dove vanno i nostri "gerarchi di regime", considerato che sono sempre loro da anni che menano in can per l'aia, a farsi curare visto e considerato che a ogni tornata elettorale si presentano sempre più pimpanti e combattivi quando si tratta di "cacciare voti" per il proprio "carniere" alias collegio elettorale.

cgf

Ven, 17/01/2020 - 09:57

soprattutto in Emilia Romagna le strutture ed apparecchiature sono 'contingentate', dalle/alle per gli interni, dalle/alle per le urgenze, come se già si sapesse che vi saranno, ma poco importa debbono essere a disposizione, ovvio che se nulla vi è da fare, tutti al bar. Quello che rimane per gli 'esterni'. Unica struttura che ho sentito, non ho provato, che 'sfrutta' sistemi già attivi in tante sanità nel mondo, è l'ospedale di Cona, 10 km da Ferrara, puoi fare la risonanza anche la sera, orario dopo cena, ma mangi dopo perché meglio andare digiuni da almeno 6 ore, ma in una settimana la fai!!

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 17/01/2020 - 10:01

Uno schifo! Ma non credo che sia un problema della sola Emilia Romagna. Un problema "nazionale", incentivato dai governanti a 5 stelle, ora in abbraccio mortale con la sinistra.

PRALBOINO

Ven, 17/01/2020 - 10:08

Chi ha familiari che lavorano nella sanità può saltare la fila?

Cheyenne

Ven, 17/01/2020 - 10:14

E QUESTO E' L'INFERNO CHE ATTENDE TUTTA L'ITALIA SE LO SGOVERNO GIALLOROSSO DURA ANCORA

GioZ

Ven, 17/01/2020 - 10:37

Le mie esperienze: vista otorinolaringoliatra a Coriano prenotata 40 giorni prima, vado, sciopero personale tecnico-amministrativo: il dottore c'è, ma dice che senza di loro non può farmi niente: rinvio di altri 40 giorni. Visite per allergie epidermiche a Rimini: tempi sopportabili ma medici impreparati. Visite ortopediche a Rimini: tempo medio 40 gg., non possono chiamarsi visite perché il dottore non ti tocca nemmeno e prescrive subito antidolorifici. Ecografia al braccio: 50 giorni. Detto ciò, mi considero un privilegiato perché ho risolto tutti i miei problemi rinunciando al servizio sanitario nazionale (che continuo a foraggiare ogni mese) e pagandomi tutto; niente vacanze, cene fuori e altri lussi: come si dice, prima la salute.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Ven, 17/01/2020 - 10:38

Se il comune cittadino non si accorge o non si ravvede di quello che acclamano i rappresentanti eletti e di quello che invece è la realtà quotidiana distorta delle due l'una o è alla stregua delle categorie protette o ... ci marcia.

ST6

Ven, 17/01/2020 - 10:58

Ma il cdx dov'era fino ad oggi quindi? I 380 casi sono giusto dell'altro ieri? Le "opposizioni" in E-R che fanno, dormono sempre e si svegliano 10gg prima delle elezioni? Per poi tornare a dormine ovvio. 101 Come darsi la zappa sui piedi da soli

ST6

Ven, 17/01/2020 - 10:59

Ernestinho: "Qui la Consulta non interviene?" Sei un leghista, vero? Ti si riconosce da come hai formulato brillantemente il quesito...

baio57

Ven, 17/01/2020 - 11:03

Ai sinistrioti bisogna fare entrare nella testolina mononeuronale che è stato Bonaccini ad elogiare oltremodo la sanità Emiliana ,dopo avere puntato il dito su quella della Lombardia.

sbrigati

Ven, 17/01/2020 - 11:25

Quanti dei commentatori risiedono in Emilia? Lasciateci votare secondo le nostre esperienze perché non solo la sanità , ma tante altre cose sarebbero da rivedere e solamente chi vi abita conosce la realtà. Vogliamo un cambiamento. Proviamo, DOPO ne trarremo le opportune conclusioni.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 17/01/2020 - 11:26

La sanità è pubblica, perchè siamo tutti uguali, dicono, peccato che ha pagarla non siamo tutti uguali, sono solo chi versa i contributi allo Stato e ripaga se vuole fare la visita in confronto a chi ha un isee minimo. Se pagassero tutti i contributi, ci sarebbero più medici e più infermieri......e più mangiatoia come direbbe qualcuno.

Ritratto di dnlo

dnlo

Ven, 17/01/2020 - 11:34

Questo articolo dell'odio cerca di infervorare i lettori di questo "pseudo giornale". Le elezioni regionali sono tali e tali rimangono, dovrete aspettare altri 3 anni, mi dispiace per voi "destroidi" drogati di razzismo e nostalgici di fascismo. Salvini è un inetto, un impreparato, uno scansa fatiche che non sa fare altro che selfie, comizi in giro per l'Italia e impicci vari come quello dei Rubli in Russia. Abbiate pazienza, fino a che questo governo farà le cose che il popolo gli ha chiesto, il CDX resterà all'opposizione, purtroppo neanche qui sa fare il suo dovere. :D

EliSerena

Ven, 17/01/2020 - 11:47

Solo un articolo contro il governatore oggi?? Ma come siete buoni. Non riuscirete con i vostri articoli seguiti da nessuno a far disprezzare la migliore sanità d'Italia. Vergogna vergogna e ancora vergogna.

killkoms

Ven, 17/01/2020 - 12:14

la buona sanità emigliana!

jaguar

Ven, 17/01/2020 - 12:52

EliSerena, ma quale migliore sanità d'Italia, siamo messi male in tutte le regioni.

maorichief

Ven, 17/01/2020 - 13:02

@eli.Quindi sei nessuno? Me fai morì...

Lio-M

Ven, 17/01/2020 - 13:11

Anche a Ferrara è uno schifo - scrive un altro - 3 anni per una visita pneumatologica" PNEUMATOLOGICA ? Quindi una visita dello spirito o un cambio gomme ?

Malacappa

Ven, 17/01/2020 - 13:54

Schiaccia 09.00 nom mi interessa quello che propone la Berganzoni so il disastro del Bonaccini e quindi voglio cambiare e vedremo peggio non si puo'

mifra77

Ven, 17/01/2020 - 14:10

@no balls, sono cinque anni che segnalo inadempienze di certa sanità; sono cinque anni che segnalo problemi di visite ortopediche al limite del ridicolo se non addirittura dannose. Gli scambi di arti nelle visite a richiesta, in alcuni ospedali, sono all'ordine del giorno e se nel prenotare una visita, ti permetti di contestare la visita precedente e chiedi di andare altrove, vieni segnalato e per te ci sarà solo l'ultimo appuntamento disponibile a distanza di mesi(quando va bene, da quattro a sei).

mifra77

Ven, 17/01/2020 - 14:26

@dnlo, probabilmente hai ragione su tre anni. Questo dipende da un capo dello stato colorato di rosso e che vede solo rosso. In quanto a sane attitudini, non vedo nel governo nulla di quanto sogni. Solo proclami e spesso menzogne che servono ormai ad incantare gli allocchi come te. Sono tutti fermi a pregare per l'Emilia-Romagna ed a sperare che la gente comprata con voto scambi dal partito , sia riconoscente. Non sono pochi quelli che hanno cambiato idea su di voi. Naturalmente spero di cuore che il patteggiatore reo confesso nonché recidivo con le tessere da stadio, venga mandato a casa. Il vostro mal di pancia, comunque sarà per me una vittoria del cdx.

Ritratto di faman

faman

Ven, 17/01/2020 - 14:51

se questo articolo fazioso dice la verità, figuriamoci come siamo messi in certe regioni di cui non faccio il nome.

Ritratto di Nahum

Nahum

Ven, 17/01/2020 - 15:09

dossieraggio .. segno della disperazione della Borgonzoni. PS non si vede più? che fine ha fatto? salvini la tiene prigioniera? Certo che saltare 37 comizio su 42 é un record per il candidato del cambiamento contro la lobby rosso comunista sorosiana

Ritratto di faman

faman

Ven, 17/01/2020 - 15:09

direttore Sallusti, anche se non sono quasi mai d'accordo con lei, ho una certa stima, che viene meno quando permette la diffusione di questi articoli vergognosamente faziosi.

baio57

Ven, 17/01/2020 - 16:27

Invito i sinistrati prima di sputare sentenze e etichettare gli articoli come"faziosi",di documentarsi sui fatti. Tutto nasce il mese di novembre,quando Bonaccini in risposta alla Borgonzoni disse no ad un eventuale "modello sanità Lombardia" in Emilia. Secondo lui poveri e ricchi non verrebbero curati allo stesso modo, e da lì ne nasce una polemica col governatore Fontana che replica negando in toto l'affermazione di Bonaccini,anzi risponde che in Lombardia circa il 70% delle prestazioni sono esenti da ticket sanitario. Sinistri continuate a belare ...bee...bee....bee... Ci vediamo il 27 mattina ,però non fate come gli struzzi.....

maorichief

Ven, 17/01/2020 - 16:43

@faman. Dovresti cercarti sul vocabolario il significato di "fazioso" o sei uno di quelli che crede che il pentapartito sia uno che si pente del proprio partito?

Ritratto di faman

faman

Ven, 17/01/2020 - 17:37

maorichief-Ven, 17/01/2020 - 16:43: non fare dello spirito fuori luogo. Fra i vari significati: atteggiamento privo di obiettività, che è esattamente ciò che intendevo. Il tuo vocabolario cosa dice? amante di Fabio Fazio?

Ritratto di faman

faman

Ven, 17/01/2020 - 17:41

baio57-Ven, 17/01/2020 - 16:27: un conto è fare polemica su come viene gestita la sanità, un conto è GETTARE FANGO su un modello di sanità che al pari RIPETO AL PARI del modello Lombardia e Veneto, almeno in Italia è ai vertici.

baio57

Ven, 17/01/2020 - 18:43

@ faman Noto con piacere che ti sei etichettato da solo come sinistrato,bene,comunque sia arrampicarsi su cascate di ghiaccio con le infradito è molto pericoloso...

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Ven, 17/01/2020 - 18:51

@dnlo 11,34, Ma scusa cosa dovrebbe fare secondo te un parlamentare, andare a zappare le aiuole? Perchè i tuoi che fanno, si fanno un mazzo loro? Ma piantala di ripetere le cose che senti dagli altri, non sei un pappagallo, un cervello ce l'hai anche tu,.....o no! Ragiona con la tua testa. Siamo razzisti e neofascisti (diverso dai fascisti, quindi non perseguibile di legge, come avessi detto un nome di fantasia, anche se assomiglia) e quindi? Il razzismo è un sentimento. Ora decidi tu per me chi è bello o brutto e chi deve piacermi ed accettare? A me non potrebbe piacere le facce nere in Italia, ma non che con questo odio i neri. Ma tu sposeresti una racchia con l'occhio di vetro? Io non sposerei una nera. Quindi dove sta il problema.

killkoms

Ven, 17/01/2020 - 21:34

@sto min ky one,tineti o.do cascio e qualcun altro!

Ritratto di faman

faman

Sab, 18/01/2020 - 00:21

baio57-Ven, 17/01/2020 - 18:43: almeno io ho l'onestà intellettuale di riconoscere la bontà della sanità in altre regioni, tu non hai nemmeno quella. Ti sei etichettato come disonesto.