Santori contestato in piazza scappa ancora dal confronto

Il leader e portavoce dei "pesciolini" viene criticato in piazza: avvicinato da alcuni ragazzi, non risponde alle loro domande e se ne va

Santori contestato in piazza scappa ancora dal confronto

Dopo il flop a Scampia, le sardine raccolgono un altro fallimento a Napoli. Già, perché il raduno dei pesciolini in piazza Dante è andato sostanzialmente deserto: poche, anzi pochissime le persone che si sono ritrovate alla manifestazione ittica. Insomma, l’evento organizzato e lanciato da Mattia Santori & CO. nel capoluogo campano è stato tutto fuorché un successo, registrando peraltro l’ennesimo passo falso del leader e portavoce.

Non sono infatti mancati i contestatori, che una volta raggiunto il raduno delle sardine, hanno provato a confrontarsi con il loro capo-branco.

In un video pubblicato da Matteo Salvini sui propri canali social, si vede infatti Santori venir avvicinato da alcuni antagonisti politici. Un ragazzo lo affronta animatamente: "Bonaccini è il primo che ha voluto l’autonomia differenziata. Io sono un ragazzo che va a lavorare gratis, perché vivo in un Paese in cui la scuola è stata distrutto, in primis, dal Partito Democratico". Il bolognese ascolta con aria bonaria, sorridendo nervosamente. Dunque alza i tacchi e se ne va.

Ma non è finita qui, perché nel marasma della piazza, il capo-sardine viene braccato da un giovane che lo rimprovera: "Ma io ti voglio parlare…perché hai detto dell’Erasmus tra Nord e Sud?". "Come abbiam detto…", Santori, però, si interrompe subito (probabilmente non sapendo che cosa dire...) e sfruttando i rumori e il baccano di sottofondo si allontana (per la seconda volta) facendo finta di niente. Insomma, è scappato via dal confronto. È qui che il partenopeo che lo incalzava si sfoga coi giornalisti: "Noi siamo arrabbiati perché lui è venuto qua a dire delle stronz…Ha detto delle cose molto-molto gravi, tipo che l’Erasmus tra il Sud e il Nord verrà fatto. Noi abbiamo centinaia di persone che vanno al Nord per lavorare, mica per fare l’Erasmus…lui è andato coi Benetton, persone che hanno affamato l’Italia e che hanno ammazzato le persone con il Ponte Morandi". E prosegue: "Lui dice che la patrimoniale non è una cosa da fare, e invece risolverebbe diverse cose…Il problema è che Santori non vuole prendere una distanza reale dal centrosinistra e dal Partito Democratico. Poi, dice che i decreti Sicurezza vano aboliti, ma li ha fatti anche Minniti quando era ministro per il Pd, contro i migranti, contro chi fa politica e contro i poveri. Noi gli abbiamo chiesto tutto questo a e lui non ha risposto…".

Nel filmato, infine, c’è spazio per un confronto serrato tra un operaio e un altro giovane napoletano:"Perché a me mi hanno licenziato con quel c… di Articolo 18 che il Pd ha tolto? Sono incaz…e col Jobs Act non posso tornare a lavorare. Jobs Act voluto da quelle stesse persone che Santori appoggia oggi…". E in tutto questo, ovviamente, di Santori, non vi è nemmmeno l’ombra…