Scontro sull'immigrazione, Formigli perde le staffe: "Capisci le mie domande?"

"Io sto parlando di cose serie. Di politica seria...". Così la Meloni zittisce Formigli

Scontro sull'immigrazione, Formigli perde le staffe: "Capisci le mie domande?"

Nuovo, durissimo scontro a Piazzapulita. Non appena si inizia a parlare di immigrazione, gli animi si scaldano.

"Il disastro è stato rimuovere Gheddafi - tuona Giorgia Meloni - ora dobbiamo aiutare il governo legittimo libico a riprendere il controllo delle coste e dei porti, aprire in Africa dei centri per gli immigrati e distribuire queste persone nei 28 paesi dell'Unione europea. Ci sono 200 milioni di potenziali profughi in Africa". Corrado Formigli replica, seccato, alla leader di Fratelli d'Italia: "Mettetevi d'accordo, Salvini dice 700 milioni di africani, le cifre ballano...". "No, è abbastanza semplice Formigli - insiste la Meloni - ci sono 800 milioni di africani, di cui 200 sono potenziali profughi che vivono in zone di guerra insisto".

Il botta e risposta si fa sempre più teso. Formigli si innervosisce e intima alla Meloni: "Tranquilla...". E prova a buttarla sui respingimenti. Ma la Meloni non perde il colpo: "Non vanno fatti partire". "Ma ha capito la mia domanda? - si scaglia il giornalista - ho detto quelli in mezzo al mare". Ma la Meloni lo mette a tacere di nuovo: "Quelli vanno respinti. Ma io sto parlando di cose serie. Di politica seria...".

Commenti