Scuola, bimbi e sanità. Biden presenta il piano "per le famiglie"

L'annuncio del progetto da 1.800 miliardi. Materne gratis a 3 anni e malattie retribuite

Scuola, bimbi e sanità. Biden presenta il piano "per le famiglie"

A cento giorni dal suo ingresso alla Casa Bianca, Joe Biden si presenta per la prima volta davanti al Congresso a Camere riunite e lancia un appello a costruire l'America del futuro, un paese post-Covid più sostenibile, ma soprattutto più giusto dal punto di vista economico e sociale.

Nel suo discorso, il presidente americano chiama alla massima responsabilità repubblicani e democratici presentando il suo American Families Plan da 1.800 miliardi di dollari. Un progetto con cui intende rovesciare la politica di tagli fiscali del predecessore repubblicano Donald Trump aumentando le tasse ai ricchi, ma che è tutt'altro che facile da realizzare, non solo per l'opposizione netta dei repubblicani, ma anche per i malumori tra i democratici più moderati, spiazzati dal «quieto radicalismo» di Biden che sempre più piace alla sinistra.

Ad ascoltare l'intervento del Comandante in Capo non c'è la solita folla di politici e ospiti, ma solo pochi deputati e senatori per rispettare le rigide norme anti-Covid. Attorno a Capitol Hill, invece, l'allerta è massima, anche in assenza di minacce concrete dopo l'assalto del 6 gennaio scorso, con un dispiegamento di uomini con pochi precedenti, compresi oltre 2.000 soldati della Guardia Nazionale.

Il piano elaborato dalla Casa Bianca prevede in particolare 1.000 miliardi di dollari in nuove spese e 800 miliardi di sgravi e agevolazioni fiscali: è volto a espandere notevolmente l'accesso all'istruzione, con la proposta di due anni di college pubblici gratuiti per ogni cittadino americano. Gratis anche la scuola materna per i bambini di tre e quattro anni, oltre a ferie e periodi di malattia retribuiti per tutti i lavoratori. Inoltre vengono dedicati 225 miliardi per l'assistenza a bambini, anziani e disabili.

Per finanziare queste iniziative Biden intende innalzare l'aliquota fiscale massima dall'attuale 37% al 39,6%, scardinando così la politica trumpiana. Aliquota al 39,6% prevista anche per tassare i capital gain e i dividendi di chi guadagna oltre un milione di dollari l'anno.

Il piano non può tuttavia essere approvato senza il via libera del Congresso, dove si scontrerà con tutta probabilità contro il muro dei repubblicani, che non hanno intenzione di cancellare gli sgravi fiscali introdotti da Trump. Ma potrebbe incontrare resistenze anche dall'ala più a sinistra del partito democratico, visto che si allontana dalla promessa di abbassare l'età per iscriversi al Medicare (nonostante le pressioni dei liberal e di alcuni centristi), ed esclude l'aumento della tassa di successione.

«L'American Families Plan - si afferma invece nel progetto pensato dalla Casa Bianca - è un investimento nei nostri bambini e nelle nostre famiglie, aiutandole a coprire le spese di base con cui così tanti stanno combattendo, abbassando i premi dell'assicurazione sanitaria e continuando le riduzioni storiche della povertà infantile dell'American Rescue Plan».

Nell'agenda Biden, oltre al completamento della campagna di vaccinazione per lasciarsi alle spalle al più presto l'incubo pandemia, c'è pure una riforma dell'immigrazione inclusiva e che affronti il problema dei flussi non solo dal punto di vista dell'ordine pubblico.

E sul fronte della politica estera, nella quale Biden si è già cimentato su molti fronti, un'azione sempre concertata con gli alleati, in primis della Nato, e un rilancio della diplomazia con Cina, Russia, Iran, Corea del Nord, ma nel rispetto dei diritti umani.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti