Il senatore Ciampolillo ribadisce il no al vaccino: "Si dice free vax"

Lello Ciampolillo non si vaccinerà: in diretta a Un giorno da pecora ha spiegato il motivo e difeso la sua posizione di libera scelta

Il senatore Ciampolillo ribadisce il no al vaccino: "Si dice free vax"

Lello Ciampolillo è il senatore che martedì scorso ha salvato Giuseppe Conte grazie al voto con ammesso dopo la prova del var. Non è mai stato un senatore di prima linea e da tempo milita del gruppo Misto dopo essere stato espulso dal Movimento 5 Stelle. Il motivo? Il mancato rimborso di parte dello stipendio, prerogativa per i grillini in parlamento. A questo, poi, si aggiunsero le sue posizioni fortemente critiche nei confronti di Luigi Di Maio. Tuttavia, al netto della sua posizione marginale, Lello Ciampolillo negli anni si è sempre distinto per le sue esternazioni "esuberanti", che spesso si sono prestate a polemiche. L'ultima del senatore risale a poche ore fa, quando Ciampolillo si è espresso in merito ai vaccini.

"Io sono per la libera scelta, si dice 'free vax', ritengo che ognuno debba poter scegliere per sè. C'è tantissima gente chi si vuole vaccinare e c'è chi invece vuole spingere sulle proprie difese immunitarie", ha dichiarato Lello Ciampolillo ai microfoni di Un giorno da pecora, il programma di Rai Radio 1. Il senatore conferma la sua decisione di non vaccinarsi e non sembra intenzionato a fare marcia indietro sulla sua scelta: "L'ho detto e su questo non cambio idea. Tanto ci sono già tantissime persone che lo vogliono fare, quindi il problema non si pone. Credo sia importante che il vaccino debba esser una libera scelta". La sua contrarietà al vaccino contro il coronavirus non è una novità.

In un'intervista radiofonica rilasciata poche ore dopo il suo voto di fiducia al Senato, Lello Ciampolillo ha esposto la sua personalissima teoria su immunizzazione e abitudini alimentari: "Bisogna puntare molto sulle difese immunitarie personali. Io sono vegano e ho difese immunitarie altissime. Io sono vegano e i vegani si difendono meglio dal Covid perché hanno difese immunitarie quasi perfette". La chiave sarebbe quindi nell'alimentazione per il senatore, che proprio in quest'ottica ha proposto anche a Giuseppe Conte di diventare vegano. Lello Ciampolillo è anche quello che qualche anno fa proponeva di combattere la Xylella con "le onde elettromagnetiche o con un sapone". Il senatore no vax, anzi free vax, che non è d'accordo con l'utilizzo delle mascherine e propone metodi "alternativi" per alcuni problemi scientifici, sogna un posto al sole in un ministero: "Mi piacerebbe fare il ministro dell'Agricoltura". Ma intanto ha rifiutato per il momento l'ingresso nel gruppo degli europeisti.

Autore

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento