Il Cav riflette sulla federazione: "Grande attenzione"

Stando alle fonti di partito, Silvio Berlusconi in conferenza su Zoom avrebbe aperto alla possibilità di discutere la federazione del centrodestra proposta da Salvini

Berlusconi riflette sulla federazione: "Grande attenzione"

Secondo quanto si apprende, la proposta di Matteo Salvini di creare una federazione tra le forze di centrodestra governativa è stata accennata nel corso di un meeting tenuto su Zoom da Silvio Berlusconi con i vertici, i membri del governo, i capigruppo e i governatori di Forza Italia. "Credo e spero entro giugno di arrivare alla federazione delle forze di centrodestra, almeno di quelle che sostengono il governo Draghi. Tutte. Siamo tutti sullo stesso piano ma dobbiamo fare un passo in avanti. Per esempio creando gruppi unici alla Camera e al Senato", ha detto il leader della Lega in una lunga intervista rilasciata a Stefano Zurlo per l'edizione odierna de Il Giornale.

"La consideriamo con grande attenzione", avrebbe detto Silvio Berlusconi ai suoi stando alle fonti di partito. Un'apertura alla federazione che non è una conferma ma esprime la volontà del leader di Forza Italia di discuterne. "Non diciamo no: ne parleremo nelle sedi dedicate del partito. Di sicuro una maggiore unità con le altre forze del centrodestra consentirà di dare maggiore forza alle nostre battaglie storiche", avrebbe continuato Silvio Berlusconi.

Il presidente di Forza Italia sarebbe apparso soddisfatto dai risultati degli ultimi sondaggi e, in base alle fonti che avrebbero riferito parte dei contenuti della conversazione su Zoom, Silvio Berlusconi avrebbe rimarcato il ruolo primario del suo partito nella coalizione di centrodestra. "I sondaggi premiano il nostro lavoro. Ho sentito qualcuno dire che saremmo appiattiti sulla Lega: ma quando? Siamo il partito-guida del centrodestra e ho sempre trovato in Matteo Salvini un ascoltatore attento: i nostri rapporti sono ottimi", sarebbero state le parole del Cavaliere a commento dell'attuale equilibrio politico nel centrodestra di governo.

Stando a quanto apprende l'Adnkronos, nel corso del meeting su Zoom Silvio Berlusconi avrebbe rassicurato tutti sul suo stato di salute: "Sto meglio, i medici mi hanno chiesto di stare qualche altro giorno a casa, poi forse potrò iniziare a uscire". Le migliori condizioni di salute, dopo un periodo che l'ha visto spesso ricoverato, permetteranno al presidente di Forza Italia di tornare a fare politica attiva: "D'ora in poi sono sempre a disposizione di tutti, perché sono di nuovo in campo".

Fonti del centrodestra, inoltre, riferiscono di una "telefonata affettuosa, positiva e con lo sguardo rivolto al futuro" tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi. Tra gli argomenti trattati anche l'ipotesi di una federazione. "Vogliamo costruire per il bene dell’Italia", ha detto Matteo Salvini.

Nel pomeriggio, Silvio Berlusconi ha condiviso un post sul suo profilo Facebook: "Ho riunito su Zoom i vertici di Forza Italia, i membri del Governo, i capigruppo e i governatori azzurri: mi sono sentito di nuovo 'in famiglia'. Abbiamo parlato delle grandi sfide che ha di fronte il governo di unità nazionale del quale sono stato il primo promotore, abbiamo approfondito la riforma della giustizia e del fisco su cui stiamo lavorando. In un clima di grande collaborazione e condivisione, abbiamo valutato l'ipotesi di una federazione delle forze del centrodestra".

Fonti presenti al meeting avrebbero rivelato che all'interno di Forza Italia ci sarebbero delle "perplessità" per la possibilità di una federazione, in particolare da parte di Mariastella Gelmini e di Mara Carfagna, "preoccupate dal rischio concreto di una vera e propria annessione di Fi da parte della Lega". I due ministri di FI avrebbero sottolineato la necessità di "difendere e valorizzare la nostra identità, i nostri valori, la storia di Forza Italia e quella del presidente Berlusconi, avrebbero fatto presente le ministre forziste. Solo con l'area moderata il centrodestra è vincente, bisogna allargare il campo, non annetterci passivamente al Carroccio". Le due esponenti, quindi, avrebbero messo sul tavolo la terza opzione oltre la federazione e il partito unico: il rilancio di Forza Italia. Questa sarebbe la loro richiesta: "Dirigenti e iscritti devono essere chiamati a discuterne e a decidere".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti