Amministrative, il sondaggio: vento in poppa per il centrodestra

Si avvicinano le amministrative: centrodestra in testa in Calabria, a Trieste, Roma e Torino. I sondaggi di Opinio Italia

Amministrative, il sondaggio: vento in poppa per il centrodestra

Centrodestra avanti in Calabria, e nelle città di Trieste, Torino e Roma. Questo quanto emerge dagli ultimi sondaggi effettuati da Opinio Italia per la Rai, che hanno interessato una platea di 1000 persone maggiorenni nel periodo di tempo compreso fra il 30 agosto e l'1 settembre. Si parla, ovviamente, delle prossime elezioni amministrative.

La situazione in Calabria

Sotto gli occhi di tutti le intenzioni di voto registrate in Calabria, dove il candidato presidente del centrodestra Roberto Occhiuto è risultato trovarsi in netto vantaggio rispetto alla coalizione formata da centrosinistra e Movimento 5Stelle, e rappresentata da Amalia Bruni. Nello specifico, Occhiuto è dato al 44-48%, a ben 20 punti di distanza dal risultato della Bruni, fermo al 24-28%. Seguono poi gli altri candidati alla carica di governatore: Luigi De Magistris, con la sua lista DeMa, è dato al 16-20%, mentre Mario Oliverio, di Democratici e progressisti, resta all'8-12%.

Per realizzare il sondaggio, Opinio Italia ha interpellato un campione di cittadini residenti nella regione interessata, tenendo conto di sesso, età ed istruzione, secondo il metodo Cati-Cami-Cawi.

I risultati di Torino

Ottimi risultati per il centrodestra anche a Torino, dove il candidato sindaco Paolo Damilano viene dato per favorito. Si parla del 42 e il 46% dei voti, che gli garantirebbero quantomeno il ballottaggio con l'avversario del centrosinistra Stefano Lo Russo, dato al 39-43%.

Nulla di fatto per il Movimento 5 Stelle, che nel 2016 aveva ottenuto la guida di Torino con Chiara Appendino. Stavolta la nuova candidata grillina Valentina Sganga è data al 7-11%.

La situazione a Trieste

Probabile ricoferma, a Trieste, del primo cittadino uscente del centrodestra Roberto Di Piazza. Sarebbe la quarta sindacatura. Secondo i sondaggi Di Piazza sarebbe al 47-51%, e si ipotizza addirittura una vittoria al primo turno. Non spaventa, a quanto pare, l'avversario del centrosinistra Francesco Russo, dato al 34-38%. Praticamente non pervenuto il Movimento 5 Stelle, la cui candidata Alessandra Richetti resta ferma al 4-8%.

Fermento per Roma

Occhi puntati sulla Capitale, dove stando agli ultimi sondaggi di Opinio Italia il centrodestra sarebbe l'unico sicuro di andare almeno al ballottaggio. Enrico Michetti, infatti, è dato al 29-33%, mentre tutti gli altri avvesari non sembrano raggiungere il 30%. In particolare Virginia Raggi, sindaco grillino uscente, mantiene ancora qualcuno dei suoi elettori, arrivando al 19-23%, mentre Carlo Calenda arriva al 15-19%. Un po' meglio Roberto Gualtieri, candidato per il centrosinistra, che si attesterebbe al 22 e il 26%. "La grande sfida si gioca quindi per il secondo posto al ballottaggio", spiega il consorzio.

Cosa accade nelle altre città

Stando ai risultati Opinio Italia, a Milano il sindaco uscente Beppe Sala viene dato al 44-48% e dovrà vedersela al ballottaggio con il candidato del centrodestra Luca Bernardo che lo tallona attestandosi tra il 38 e il 42%. Niente da fare per i grillini: la loro candidata, Layla Pavone, è ferma al 3-5%. A Napoli, invece, risulta in vantaggio il candidato sindaco Gaetano Manfredi, sostenuto da centrosinistra e Movimento 5 Stelle: 42-46%. Resta indietro il rappresentante del centrodestra Catello Maresca, dato tra il 27 ed il 31%.

Quanto a Bologna, pare sicura la vittoria del candidato sostenuto dal centrosinistra e dal Movimento 5 Stelle Matteo Lepore, dato tra il 56 e il 60%. Fabio Battistini, rappresentante del centrodestra, è infatti fermo al 35-39%.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti