Sondaggio, l'asse Pd-5s stroncato dagli elettori. Centrodestra al 50%

La rilevazione di Index Research per Piazzapulita conferma il primato della Lega. Pentastellati ancora giù. Ecco tutti i dati

Quarantotto virgola sei percento. Tanto vale oggi, secondo il sondaggio di Index Research, la coalizione di centrodestra. Ma l'istituto demoscopico per la sua consueta rilevazione per Piazzapulita ha chiesto al campione di intervistati quali forze politiche sceglierebbe se potesse decidere autonomamente il governo del Paese. Ecco, il 51,5% degli interpellati ha indicato l'asse Lega, Fratelli d'talia e Forza Italia. Appena il 38,8% degli elettori, invece, ha optato per la maggioranza giallorossa attuale, composta da Movimento 5 Stelle, Partito Democratico, Italia Viva e Liberi e Leu.

Curioso anche il seguente dato: appena il 6,6% del pubblico coinvolto da Index Research per questa analisi sceglierebbe un esecutivo fatto da Lega, Movimento 5 Stelle (come lo scorso governo) e l'appoggio anche di Giorgia Meloni-Fratelli d'Italia.

Il Carroccio di Matteo Salvini guadagna lo 0,2% e rinsalda il proprio primato toccando il 31,5% delle indicazioni di voto. Alle sue spalle, assai lontano, ecco i dem del segretario Nicola Zingaretti: il Pd cresce di un decimo di punto ma non riesce ad andare oltre al 18,9% dei consensi.

Alle spalle del piddì ecco la compagine pentastellata, che rimane impantanata nelle sabbie mobili. Rispetto al sondaggio della scorsa settimana, il M5s perde lo 0,2% e scende al 15,8% delle preferenze. Cosa che non può certo far sorridere né Beppe Grillo né Luigi Di Maio, la cui leadership è ormai sempre più in bilico.

Si mantiene invece stabile Fratelli d'Italia. Giorgia Meloni si conferma anche questa settimana in doppia cifra: FdI, infatti, rimane al 10,5% e sogna un clamoroso sorpasso nei prossimi mesi al Movimento 5 Stelle.

Perde invece qualcosina – appena lo 0,1% - Forza Italia di Silvio Berlusconi: dal 6,7% dell'ultima rilevazione, gli azzurri passano al 6,6%, staccando di oltre due punti Italia Viva. Sì, perché il partito fondato a ottobre da Matteo Renzi non riesce proprio a sfondare e anzi annaspa sotto la possibile futura soglia di sbarramento del 5%: Iv è data appena al 4,4%.

Il neonato partito di Carlo Calenda e Matteo Richetti Azione vale il 2,1%, mentre i Verdi il 2% tondo-tondo delle indicazioni. All'1,6% troviamo invece +Europa di Emma Bonino e allo 0,9% Cambiamo! di Giovanni Toti. Tutti gli altri partiti di sinistra messi assieme rappresentano il 2,8% delle preferenze.

Il primo "partito", infine, è sempre quello degli indecisi e del "non-voto", che sono il 37,6% e costituiscono la vera sfida "politica" per tutti i partiti in gioco.

Commenti

bongide

Ven, 17/01/2020 - 09:51

Di veramente straordinario in questo sondaggio c'è il dato sul movimento 5S. Mi sembra inconcepibile che ci sia ancora il 15,8% degli elettori disposti a dare ancora la fiducia a "4 scappati da casa".

dredd

Ven, 17/01/2020 - 09:54

Il comunismo è un errore in gioventù e una tragedia nella maturità

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Ven, 17/01/2020 - 10:23

Speriamo che gli sbarchi continuino e, anzi, si incrementino per numero e frequenza. Forza Francisco e forza PD! Il 60% è, ormai, dietro l'angolo.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 17/01/2020 - 10:29

Non vale! Salvini e centro destra al 50% non é "democratico".

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Ven, 17/01/2020 - 10:34

Chissà perché, ma non credo che FI voterebbe per cacciare gli invasori. Neanche la Lega ne parla più. Il "centrodestra" è solo un specchietto per le allodole.

ghorio

Ven, 17/01/2020 - 10:57

E adesso che tutti annaspano aspettiamo il tonfo di chi non annaspa. Solo che si tratta di sondaggi, oramai pane quotidiano m delle tv che, in questo modo, hanno la citazione gratuita. Non sarebbe ora di dire basta ai sondaggi, visto che, dal 1994 viviamo solo di quelli?

pico77

Ven, 17/01/2020 - 11:09

Chissa se PD e M5S hanno fatto bene i loro conti proponendo il proporzionale. Mi spiego: in caso di proporzionale con soglia di sbarramento al 5%, ad oggi rimarrebbero nei giochi solo 5 partiti, cioè Lega, FdI, FI, PD e M5S che hanno le seguenti percentuali. Lega 31.5 FdI 10.5 FI 6.6 PD 18.9 M5S 15.8 Il 100% dei seggi andrebbe ripartito quindi proporzionalmente fra questi 5 partiti che è come dire che i 5 partiti avrebbero le seguenti percentuali di parlamentari: Lega 37.82 FdI 12.61 FI 7.92 PD 22.69 M5S 18.97 Quindi Lega+FdI avrebbero il 50.4% dei voti, se poi ci sommi anche FI si andrebbe al 58.3%!!!!

jaguar

Ven, 17/01/2020 - 11:43

L'unica conferma che avremo il 26 sarà l'inesistenza dei 5 stelle, mentre PD e Lega se la giocano.

ciccio_ne

Ven, 17/01/2020 - 11:55

quindi l'Italia è una nazione a maggioranza fassista e rassista. Cosa si inventeranno, ora, per boicottare la volontà democratica? Una nuova mani pulite, parziale e settaria? Non so. Quel che è certo, è l'intervento del potere rosso

acam

Ven, 17/01/2020 - 12:34

STO ASPETTANDO IL 27 PER VEDERE SE CONVIENE VENIRE IN VILLEGGIATURA IN ITLAIA... :)

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Ven, 17/01/2020 - 14:06

Continua il balletto delle percentuali.

Calmapiatta

Ven, 17/01/2020 - 14:30

Togliete la favola dell'antifascismo al PD e quel 18,9 diventa 5%. Riescono ancora a tenere unita la base grazie alll'orco Salvini, al quale Zingaretti accende ceri di ringraziamento tutte le sere asuspicnadogli una vita lunga e felice. Senza Salvini questa sx passerebbe il tempo a scannarsi.

ettore10

Ven, 17/01/2020 - 15:09

Ciò significa che esistono in Italia circa 50% degli italiani (quelli che voterebbero per PD e 5*) che sono anti italiani, cioè contro loro stessi.

lorenzovan

Ven, 17/01/2020 - 15:24

calmapiatta ...verissimo..centrato il punto !!!

lorenzovan

Ven, 17/01/2020 - 16:22

rettore 10...pure anti-italiani e forse di piu' sono quelli che adorano l'exleoncavallino senza vergogna e saltimbanco

Ritratto di babbone

babbone

Ven, 17/01/2020 - 17:05

NOOOOO il CDX è al 69%...apposta godo.

Ritratto di Risorgeremo

Risorgeremo

Ven, 17/01/2020 - 17:17

I sondaggi danno i 5s al 15%, ma quando poi si va a votare sono al 6% (Umbria), chissà perché. E quanto alla lega, con il micidiale accanimento giudiziario, mediatico e della Chiesa cattolica contro la destra, è naturale che gli elettori di destra si nascondino nei sondaggi. Credo che il potenziale del centrodestra in Italia possa ormai arrivare tra il 60 e il 65%: qualche altro sbarco e qualche altra tassa e ci siamo. E più si aggrappano al potere peggio è per loro. Più durano più perdono. Saranno cancellati. Cercheranno di fermarci in tutti i modi, colpi di stato e brogli elettorali compresi, ma la loro sorte è segnata. Si sono scavati la fossa.

Libertà75

Ven, 17/01/2020 - 17:19

@ettore, no, non esagerare. Chi vota 5stelle pensa che possano fare qualcosa per il Paese, magari illudendosi, ma almeno lo pensano. Soltanto chi vota la vecchia alleanza (PD Leu +Europa IV) lo fa pensando espressamente a danneggiare il Paese. Prendi i 5stelle, si può non condividere il rdc, ma quantomeno era un'idea socialista. Prendi invece gli ultraliberisti del PD, cos'hanno in mente di sinistra? Abolizione dell'art 18, riduzione pensioni, blocco contratti, assunzioni a voucher, ecc... Capisci che è lì il razzismo?

bernardo47

Ven, 17/01/2020 - 18:06

sondaggi sciocchi fatti su votanti stabilizzati e col 40% che non si esprime e che invece saranno quelli decisivi!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 17/01/2020 - 18:26

@dredd - parole sante

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 17/01/2020 - 18:27

@Quintus_Sertorius - tu sei uno specchietto e per te stesso, vali davvero come un'allodola

roberto010203

Ven, 17/01/2020 - 18:50

lo stesso titolo tutte le settimane.

Ilsabbatico

Ven, 17/01/2020 - 19:25

...il M5S sono pronto a scommettere che in caso di elezioni non andrebbe oltre 6 o 7 %

d'annunzianof

Ven, 17/01/2020 - 19:50

Prima della pirlata di mezza estate, eravate al 51% e oltre. Speriamo che almeno avrete imparato con che razza di viscidi avete a che fare; e ci saremmo risparmiati migliaia di extra clandestini

antipifferaio

Sab, 18/01/2020 - 08:17

La fine di questa finta sinistra sarà dovuta semplicemente al fatto che ci ha reso schiavi delle multinazionali che governano la BCE. Altro che sudditi come dice Berlusconi! Anzi a lui sta benone questa eterna crisi, perciò è un'europeista convinto... Poi mettici l'immigrazione selvaggia e il cocktail della disfatta è servito. I sondaggi ovviamente preoccupano più palazzi di Bruxelles che quelli romani. Si, quelli dove fanno finta di lavorare gli impiegati delle suddette multinazionali. Insomma faranno di tutto per fermare i cosiddetti nazionalisti, "cura greca" compresa...ma fino a che punto gli conviene tirare la corda? Vedremo!

antipifferaio

Sab, 18/01/2020 - 08:24

Quintus_Sertorius - 10:34 - Infatti ormai non esiste più un centro-destra e un centro-sinistra come ai tempi del maggioritario. E' tutto frammentato. Solo la lega per il momento regge, un po' come il M5S agli inizi. Appena al governo scopriranno le carte e crollerà come o peggio degli omologhi grillini. Già al sud si vedono le prime crepe. Insomma il vero segnale della futura ammucchiata è che a tutti piace la legge proporzionale.