Spacciatori liberi in poche ore col decreto del governo Pd

"Nove su dieci sono di colore" racconta un giudice. E con lo "svuotacarceri" i pusher non sono punibili

Dai quartieri della movida milanese alle stradine del centro di Macerata, dai quartieri spagnoli di Napoli alla campagna veneta: l'homo novus del crimine in Italia è lo spacciatore di droga venuto dall'estero, il pusher senza volto e senza storia che vende morte sulle piazze della Penisola. Presenze ormai note, frammenti del paesaggio urbano. Tutti, o quasi, stranieri; e di questi tutti, o quasi, clandestini. Da Nord a Sud, ogni città ha il suo quartiere in mano alle bande della «roba», noto a tutti. Forze dell'ordine comprese.

Quanti sono, i colleghi di Innocent Oseghale, il nigeriano che ha fatto a pezzi Pamela Mastropietro, innescando il delirio nazista di Luca Traini? Quanti sono i «cavalli» maghrebini o centrafricani che come Oseghale vivono unicamente vendendo eroina, cocaina, marijuana, ecstasy, tutte le schifezze disponibili nei mercati a cielo aperto delle periferie italiane? Il numero è incalcolabile, ma certamente si parla di migliaia di persone: tutti maschi, tutti giovani. Per tre etnie, secondo l'ultimo rapporto Istat, vendere droga è al primo posto nei delitti preferiti: sono albanesi, marocchini e tunisini. Ma i primi hanno in mano le leve del grande traffico, mentre per gli arabi il vero affare è il retail, il commercio al minuto. E lo stesso vale anche per nigeriani, gambiani e senegalesi, che non compaiono nel rapporto Istat ma compaiono invece nelle gabbie dei processi per direttissima che giornalmente intasano i tribunali italiani. «Su dieci arrestati per droga che mi vengono portati davanti - racconta un giudice milanese - nove sono di colore». E i mattinali con gli arresti della Volante confermano: a finire in manette per droga sono solo extracomunitari.

A Milano le zone di spaccio sono divise rigidamente: a vendere eroina a Rogoredo, nel minimarket a ridosso del famigerato «boschetto», sono giovani arabi, lavorano protetti dai cancelli dell'alta velocità, maneggiano pochi grammi per volta, tengono i prezzi bassi per allargare la clientela; alle Colonne di San Lorenzo regnano invece gli africani, soprattutto gambiani, imboscano la roba negli anfratti dei monumenti, e aggrediscono chiunque - giornalisti o poliziotti - cerchi di disturbare i loro traffici.

È un'attività a rischio zero, e questa impunità ha un ruolo nell'aumentare l'esasperazione degli abitanti dei quartieri, che vedono riapparire in circolazione nel giro di manciate di ore gli spacciatori che vengono arrestati. Colpa di una legge voluta dal governo Letta, ultimo lascito prima della sua rottamazione nel 2014: il cosiddetto «decreto svuotacarceri», che impedisce ai giudici di emettere ordinanze di custodia cautelare per reati puniti con meno di cinque anni di carcere. E poiché il quinto comma della legge sugli stupefacenti, che punisce lo spaccio al dettaglio, prevede pene da sei mesi a quattro anni, il giudice non può che scarcerare. In teoria potrebbero scattare gli arresti domiciliari, ma essendo (o dichiarando di essere) senza fissa dimora, i pusher si vedono liberati con al massimo l'obbligo di firmare ogni tanto in commissariato. Ovviamente tornano subito a spacciare: anche in caso di nuovo arresto, in carcere non finirebbero comunque. La legge buonista vale anche per i recidivi.

Così si spiega il clima di sicurezza, di controllo del territorio, a volte di arroganza di queste bande. Che, inevitabilmente, le porta ad alzare la testa, a porsi nuovi obiettivi affacciandosi a piani più alti del business: così la sera di venerdì scorso la guardia di Finanza a Verona arresta un nigeriano con un chilo di droga e un gambiano con un altro chilo; a Massa un marocchino, da tempo ben conosciuto, viene beccato mentre fa il salto di qualità: in auto ha sette chili di cocaina. Un quantitativo da aspirante boss.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Pierluigi Brignoli

Mer, 07/02/2018 - 00:12

Quelli di sinistra sembra quasi che preferiscano 10 neri che spacciano a 10 italiani non di sinistra e che nemmeno delinquono. E' una presa di posizione basata sulla diseguaglianza, che è questa un valore contrario alla sinistra e che vale in tutte le situazioni tranne quando si tratta di italiani non di sinistra (in parole povere cittadini che rischiano di governare al loro posto). Per quanto riguarda la droga invece, qui la sinistra sbaglia meno che in tutte le altre situazioni, considerando che le colpe maggiori potrebbero essere del proibizionismo. E per quanto riguarda l'affollamento delle carceri, avevo già proposto di affidare a qualche Paese povero i nostri carcerati, almeno quelli più pericolosi. Inoltre ci costerebbero anche molto meno. Vogliamo tenerli noi? A quale scopo? Ad intasare le celle e ridurre la qualità di vita dei carcerati più miti? Non penso che se lo meritino.

Tip74Tap

Mer, 07/02/2018 - 15:44

Pierluigi Brignoli... assolutamente vera la tua prima affermazione e qualcuno non si vergogna neanche a confermarla.

Lapecheronza

Mer, 07/02/2018 - 15:47

Solo una riflessione: incommentabile.

Ritratto di filospinato

filospinato

Mer, 07/02/2018 - 15:48

Sono i valori dell'Europa e vanno tutelati.

Rossana Rossi

Mer, 07/02/2018 - 15:49

Questo è il grosso schifo di questa sconquassata italietta pd.......votate pd, votate.........

BALDONIUS

Mer, 07/02/2018 - 15:51

E volevano dare lo ius soli a questi qui... Maledetti! Bisognerebbe fare una Norimberga per coloro che hanno ridotto l'Italia in questa maniera.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 07/02/2018 - 16:00

L'Italia diventerà come l'Honduras e molte sue città come San Pedro Sula. Ci vuole un drastico cambio di rotta,che preveda sempre e comunque l'uso della forza.

WSINGSING

Mer, 07/02/2018 - 16:04

Eh, sì! La Giustizia è malata. Pensate che guardo ora su Televideo la richiesta di rinvio a giudizio per Silvio Berlusconi e Apicella, il menestrello trasportato in Sardegna con l'aereo di Stato. Che ingiustizia! Ma su IL GIORNALE ancora nulla, come mai?

il sorpasso

Mer, 07/02/2018 - 16:05

Speriamo che dal 4 marzo i delinquenti restino in carcere e speriamo che gli italiani siano attendi dove metteranno la crocetta!!! Non capisco perchè accadono queste cose quando potremmo tutti vivere meglio e più sicuri.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 07/02/2018 - 16:05

Pierluigi Brignoli - non sembra, lo è.

Tarantasio

Mer, 07/02/2018 - 16:05

il brutto è che fanno base nelle varie Caritas, con preti complici conniventi

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Mer, 07/02/2018 - 16:06

Progressisti e PDlesi, ancora pochi mesi. Anzi, giorni.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mer, 07/02/2018 - 16:11

OK, siamo sotto elezioni e si combatte senza esclusione di colpi. Tuttavia, sparare numeri ad effetto non mi sembra corretto. Nello specifico, dire che gli spacciatori sono quasi tutti stranieri (9 su 10) è semplicemente falso, anche se (forse) è un'impressione di un giudice milanese (ma chi è??). I dati reali della polizia dicono che lo spaccio degli stupefacenti è in mano per circa il 35% agli stranieri (vedi articolo in rete "Quel 35% dello spaccio di stupefacenti nelle mani degli stranieri"), il resto è in mano agli italiani. E sarebbe pure strano che gli italiani si lasciassero sfuggire un tale business, visto il nostro livello di criminalità organizzata. Dopodiché, torno a fare silenzio, non amo commentare sotto campagna elettorale.

DRAGONI

Mer, 07/02/2018 - 16:12

FRA POCO CI SARA' LO SVUOTA PARLAMENTO CON LA NON RIELEZIONE DI COLORO I QUALI HANNO RESO ESECUTIVO LO "SVUOTA CARCERI"!!!

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Mer, 07/02/2018 - 16:13

Due regole elementari: 1) se sei uno spacciatore finisci in galera 2) se sei un irregolare, ti porto al confine e ti rimando da dove vieni.

steluc

Mer, 07/02/2018 - 16:13

Dichiarare l’intero territorio nazionale zona militare, decretare lo stato d’emergenza togliere giurisdizione ai tribunali ordinari e passarla a quelli militari, fare accordi con chi vuole prendersi dei reclusi, dopo opportuni rastrellamenti, dietro pagamento perché non abbiamo celle per tutti.O così o nessun governo di cdx può farcela con le istituzioni colonizzate contro.

Lapecheronza

Mer, 07/02/2018 - 16:14

Come diceva De Andrè, stiamo dando solo cattivi consigli perchè non possiamo più dare il buon esempio.

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Mer, 07/02/2018 - 16:15

Ma che bravi ragazzi questi kompagni,se vado fuori di senno li voterò sicuramente.

Giorgio Colomba

Mer, 07/02/2018 - 16:20

Per fisiologia e costituzione, la sinistra è nemica del popolo italiano. Le toghe danno una mano.

Ritratto di 02121940

02121940

Mer, 07/02/2018 - 16:21

Cosa pensa un fornitore di droga? Lui spera che gli spacciatori vengono subito liberati perché servono. Se invece li mettono in galera, come vorremmo noi "reazionari", chi va a spacciare la droga? Il "fornitore" deve prima sceglierli ed addestrarli! Meglio pagare un avvocato e strappare la libertà vigilata. Forse ormai sono vecchio, lontano dalla realtà, ma questo è il mio pensiero, abnorme. Del resto il detto antico: "chi sbaglia paga", ormai non trova più applicazione. Obsoleto!

promeco

Mer, 07/02/2018 - 16:23

il proibizionismo è pane e companatico per milioni di migranti che spacciano in tutto l'occidente : senza il proibizionismo morirebbero di fame. decenni fallimentari di così detta "lotta alla droga" ne hanno solo incrementata la diffusione e favorito l'immigrazione.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 07/02/2018 - 16:25

OGGI QUI NON PASSOOOO!!!

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 07/02/2018 - 16:32

E' INACCETTABILE che una povera ragazza venga uccisa a coltellate..la coscienza di chi amministra la giustizia dovrebbe CONTORCERSI e RIBELLARSI di fronte a questi episodi cosi' gravi..ma mi sembra di capire che la reincarnazione di Ponzio Pilato sia ormai bandiera predominante e privilegiata.

michettone

Mer, 07/02/2018 - 16:40

Vedendo,non di rado,circolare mulatti e mulatte, per le nostre strade Italiane,si può stabilire percentuale già preoccupante,di quanti si siano mischiati,alla De Blasio-maniera. Per i nostri figli e nipoti,si preannuncia un'era dissacrante,non soltanto verso la Religione Cristiana,ma anche di colore e di razza. Non c'è niente di male!? E' la realtà esistente,voluta da gente che non capisce nulla sulla razza, né sulla Religione, né sulle leggi della Natura. Sbragati all'inverosimile dai vari mischiamenti di sesso e travisamenti sullo stesso,compiacendo drogati,assassini e stupratori simili,questi politici che hanno permesso tale scempio, vivono agiatamente,fregandosene altamente dei riverberi negativi stratosferici, provocati. A loro, interessa aumentare i soldi percepiti mensilmente, senza alcun merito, perfino, contro la vita degli altri....

mariod6

Mer, 07/02/2018 - 16:40

Il PD ha raggiunto il suo scopo; ha fatto arrivare centinaia di migliaia di parassiti nullafacenti che ingrassano le coop rosse, le ONg e le Onlus del partito, che giustificano centinaia di milioni di euro sperperati per i mediatori culturali e affini, ma che garantiscono al PD l'incasso delle percentuali di ristorno dalle coop e dalle Onlus, nonché la speranza di voti da parte di questi delinquenti. Il ministro dell'ingiustizia, tale Orlando ha depenalizzato tutti i crimini in modo da giustificare la liberazione immediata degli spacciatori, stupratori, violentatori, terroristi, assassini ed affini in modo da garantire le entrate al partito. Dellutri deve morire in galera ma il nigeriano che ha squartato la ragazza e lo spacciatore che le ha venduto la porcheria invece escono subito. Bella l'Italia dei comunisti !!!!!

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 07/02/2018 - 16:41

Ancora pochi giorni, poi tutto sarà magicamente risolto,... se così non fosse mi piacerebbe discuterne a 4 occhi, vecchi LEONI tastieristi.

ginobernard

Mer, 07/02/2018 - 16:41

insomma per qualcuno allora sono risorse davvero.

donald2017

Mer, 07/02/2018 - 16:48

non vi preoccupate itaggglioti continuate a votare questi delinquenti , ma poi non rompete gli zebedei quando prima o poi succederà qualcosa anche a voi

mnbvcxz

Mer, 07/02/2018 - 16:52

EVVIVA LA BOLDRINI......

maurizio50

Mer, 07/02/2018 - 16:56

E il cazzaro toscano vorrebbe continuare a governare. Il nuovo governo dovrà , prima ancora che ributtare a mare i beduini, cambiare le norme suicide e delinquenziali in materia penale,approvate dai governi dei compagni. Questo vogliono gli Italiani. Quelli che non vogliono questo, meritano di essere buttati a mare in compagnia dei loro sodali Arabi e Africani!!!!!

Giorgio1952

Mer, 07/02/2018 - 17:00

Gli spacciatori sono i pesci piccoli, bisogna colpire le organizzazioni mafiose come Cosa nostra, camorra, criminalità organizzata pugliese e soprattutto ‘ndrangheta, da quasi vent’anni sono i calabresi ad avere il monopolio nel nostro Paese del narcotraffico con particolare attenzione alle piazze di Roma e Milano.

nova

Mer, 07/02/2018 - 17:04

A causa dell'eroina a buon prezzo dell'Afganistan 30 mila persone tossicodipendenti muoiono ogni anno in Russia, 50 mila negli USA e cinquemila in Iran. Questi alieni irregolari sono funzionali al grande business o racket della guerra perpetua.

Idrissecondo

Mer, 07/02/2018 - 17:05

Baldonius, subito dopo le elezioni torneranno alla carica con lo ius soli. Per adesso non è nemmeno nel programma, ma dopo si, tranquillo

Ritratto di TreeOfLife

TreeOfLife

Mer, 07/02/2018 - 17:11

Praticamente come fare impresa legalmente senza pagare le tasse, incorrere negli artigli del fisco e della giustizia, per il benessere della società italiana. Certo che il PD è proprio incredibile, sono da noi pagati per vessarci nei più turpi dei modi,tanto non siamo mica figli loro, ma da noi vogliono con estorsione i denari per continuare con questa regressione della civiltà. Follia.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mer, 07/02/2018 - 17:12

Ma perché i giudici non pagano mai quando sbagliano e sono giudicati dai propri compagni di casacca?

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 07/02/2018 - 17:14

Cambio genere per vedere se passo!!! Non solo gli spacciatori, TUTTI SUBITO liberi, in Italia basta essere RISORSE!!! AMEN.

amicomuffo

Mer, 07/02/2018 - 17:21

steluc, quello che lei vorrebbe attuare non è fattibile: 1) perchè abbiamo dei generali che anche loro modestamente tengono famiglia. 2) perchè forse (purtroppo per noi!), abbiamo forze armate inferiori come numero a loro ormai

sirio50

Mer, 07/02/2018 - 17:23

Ma se ne rendono conto quelli che votano PD. in che situazzione e litalia nessuna nazzione al mondo ci sono svuotacarceri la sinistra è nemica del popolo italiano.il 4 marzo non dovete avere piu parola al governo

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mer, 07/02/2018 - 17:49

@liberopensiero77 - ok le percentuali potrebbero essere le tue (li frequenti?), il 90 % comunque non lo ha detto nessuno. A parte che una popolazione del 4 % commette reati per il 40 % mi sembrano già numeri allarmanti (10 volte tanto). Ma il problema è che i tuoi amici mettono regole che li scarcerano subito, soprattutto gli stranieri, pur se recidivi e pluripregiudicati. Questo mi sembra un atto grave. Non puoi sostenere che debbano essere liberati tutti subito. Di espulsioni, non se ne parla neppure, siete sordi. Poi come il nigeriano, commettono reati ancor più gravi, e la responsabilità morale, e non solo, cade su di voi sinistri che sostenete queste cose. Noi siamo sempre stati contro. Non girate la frittata come al solito, per favore.

Ritratto di robertodanni71

robertodanni71

Mer, 07/02/2018 - 17:59

Tutto questo è normale conseguenza logica del proibizionismo..in svizzera dopo la somministrazione controllata ..a Zurigo la criminalità e calata dell' 87% fate voi!! come al solito si regaleranno voti alla sinistra continuando a sostenere un proibizionismo assurdo che fa ridere i polli..

Sail

Mer, 07/02/2018 - 19:02

.. com'è che era?? Si sono ridotti i reati????? ahhhh noo .. 'spetta un po'.. semplicemente li hanno derubricati .. da reati a marachelle... birbantelle 'ste risorse..

Chiara Mente

Mer, 07/02/2018 - 19:04

La Magistratura potrebbe benissimo tenerli in galera. Semplicemente non vuole. Poi se sono irregolarmente in Italia, la Magistratura potrebbe benissimo verificare che sia ottemperato il Foglio di via che sicuramente hanno ricevuto. Verificarlo fino al riaccompagnamento oltre frontiera della persona. E' stato fatto per i sospettati di terrorismo (un centinaio di espulsi in due anni), quindi potrebbe essere fatto per chiunque. Solo che non vuole, per il magistrato è più facile far rigare diritto l'italiano che si trovi in impaccio legale; piace giocare facile.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 07/02/2018 - 19:05

Meno male che hanno pubblicato la tua di risposta al liberopensatore amico Leonida 17e49, perche la mia che diceva piu o meno le stesse cose, NON so perche, NON e stata pubblicata. GRAZIE e Saludos.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Mer, 07/02/2018 - 19:18

ci vorrebbe la Gestapo.

Ritratto di hardcock

hardcock

Mer, 07/02/2018 - 19:53

Chiedo scusa ma anche stanotte ho fatto le 03.oo per leggere Il Giornale. Ora spengo il computer e dormo. BUONANOTTE a tutti. Mao Li Ce Shandong China

attilio.baldan@...

Gio, 08/02/2018 - 08:36

Visto che il Governo Letta ha varato nel 2014 la legge "svuota-carceri", che è quasi impossibile espellere - per ragioni diplomatiche od economiche - persino gli extracomunitari con condanne definitive, e che costruire o riadattare altre carceri è molto costoso, l'unica soluzione è cambiare tutto. Istituire cioè Tribunali speciali che espletino i ricorsi d'appello e di Cassazione in un mese, e predisporre campi di lavoro forzato: dove chi si rifiuti di spaccar pietre si vedrà negato il pranzo. Come suggeriva del resto Luttwak al Governo USA, per affrontare il problema della criminalità afro-americana. Dopo sei mesi di tale cura - rinnovabili se trovati ancora sul territorio nazionale dopo tre giorni - questi personaggi scapperanno di corsa altrove.

Ritratto di Lucio Flaiano

Lucio Flaiano

Gio, 13/02/2020 - 23:58

Quando la legge "protegge" gli assassini subdoli di corpi e coscienze (pure di ragazzini), lo Stato è MORTO.