"Sarà guerra civile". Il delirio di Toscani sul Cav al Colle

Il celebre fotografo non usa giri di parole per attaccare ancora una volta uno dei suoi bersagli preferiti

"Sarà guerra civile". Il delirio di Toscani sul Cav al Colle

Disgusto e guerra civile: queste sarebbero le conseguenze nel caso in cui Silvio Berlusconi dovesse salire al Colle ed assumere il ruolo di presidente della Repubblica Italiana, almeno secondo il pensiero espresso questa mattina da Oliviero Toscani.

Con l'avvicinarsi delle elezioni del nuovo capo dello Stato (Fico ha convocato per il prossimo lunedì 24 gennaio il Parlamento in seduta comune) continuano a crescere inesorabilmente le tensioni all'interno del mondo della politica, e non solo, dato che si tratta in assoluto di uno dei temi più caldi del momento.

L'affondo di Toscani

Intervistato dall'AdnKronos, il celebre fotografo respinge anche solo l'idea di poter vedere l'ex presidente del Consiglio e leader di Forza Italia sullo scranno del Quirinale."Silvio Berlusconi al colle? Sono disgustato solamente a sentire una roba simile", attacca senza giri di parole Toscani. "Ma stiamo scherzando? E non sono l'unico, è una cosa ridicola".

Non solo di repulsione personale si tratta, comunque, dato che secondo il fotografo si potrebbe addirittura correre il rischio di una rivolta popolare nel caso in cui a risultare vincitore all'urna fosse proprio Berlusconi. "Smettiamola di fare i burattini. Ci sarà la guerra civile", profetizza Toscani. "Non è possibile, è la più grossa barzelletta che si possa raccontare agli italiani", aggiunge ancora,"la più grande stupidaggine che possiamo fare come Paese".

Nel ribadire il concetto che per l'Italia sarebbe più che necessaria "una persona seria, non Berlusconi", il celebre fotografo si dice esterrefatto al solo pensiero che possa essere accettata anche solo l'idea di proporne la candidatura. "È incredibile, ma io mi domando: ma che Paese siamo?", affonda ancora Toscani, "solamente a proporre una figura simile, inguardabile, condannato, bunga bungista. È un Paese imbecille solamente a pensare una cosa così". Anche perchè gran parte dei mali del Paese, stando al pensiero espresso all'AdnKronos dal fotografo, sarebbero stati causati proprio dall'ex premier: "Ha rovinato l'Italia, ha fatto diventare l'Italia un Drive-In". Ancora una volta l'odio anti-Cav trova fiato, questa volta con Toscani. Non certo nuovo a deliri di questo tipo...

Commenti