"Umiliano le persone", "Misura fallimentare". Si accende la polemica sul reddito di cittadinanza

Giuseppe Conte attacca, Fratelli d'Italia risponde: è scoppiato un nuovo scontro sul reddito di cittadinanza, ancora cavallo elettorale del M5s

"Umiliano le persone", "Misura fallimentare". Si accende la polemica sul reddito di cittadinanza

Nonostante il reddito di cittadinanza si sia rivelato un fallimento, nonché un boomerang, sotto molti punti di vista, Giuseppe Conte non smette di difendere la sua "creatura", che trova forte opposizione anche nella maggioranza del governo. Italia viva in queste ore ha annunciato una raccolta firme per chiederne l'abolizione e, di tutta risposta, il leader del Movimento 5 stelle si è sfogato con un lungo post su Facebook in difesa della misura di sussistenza. Conte si è scagliato principalmente contro Giorgia Meloni e Matteo Renzi con parole che hanno scatenato una dura reazione di Fratello d'Italia.

"Al peggio non c'è mai limite. Non solo non si interessano delle persone in difficoltà, ora le umiliano anche", ha tuonato Giuseppe Conte, puntando il dito contro uno degli ultimi interventi televisivi di Daniela Santanché. "Nessuna attenzione verso la sofferenza, nessun senso di umanità. Un piano ben preciso, quello degli esponenti di Fratelli d'Italia: togliere a chi non ha per dare a chi già ha e tanto. Sono dei Robin Hood al contrario", ha proseguito il leader del Movimento 5 stelle, in evidente modalità "campagna elettorale", per provare a fare di nuovo leva su quello zoccolo duro che nel 2018 ha permesso alla sua compagine di salire al governo. Giuseppe Conte ha utilizzato tutto ciò che nella sua disponibilità per sferzare Matteo Renzi e Giorgia Meloni, accusandoli di essere "forti con i deboli e molto sensibili, invece, verso gli interessi di chi già conta, e tanto". Nel suo lungo post, con il solito populismo che da sempre contraddistingue la sua presenza in politica, ha concluso: "Orgogliosi di dare voce a chi, per questa politica lontana dalla realtà, è solo un rumore di fondo. A chi per loro non conta".

Veloce la replica di Fratelli d'Italia tramite la parlamentare Augusta Montaruli: "La vera umiliazione è dare assistenzialismo anziché lavoro. Chi ha difficoltà economiche non vuole divano e paghetta ma opportunità occupazionali. Le parole di Conte sul reddito di cittadinanza sono fuori luogo". La Corte dei conti ha messo in evidenza uno scarso numero di persone occupate e, quelle che hanno trovato un lavoro, sono costrette ad accettare "contratti della durata di meno di sei mesi. La relazione evidenzia come il reddito sia una misura fallimentare".

Questo porta a una sola conclusione, come spiega nella sua nota l’esponente di Fratelli d'Italia: "Ci sono responsabilità nette da parte della compagine di governo che sostiene lo strumento così come oggi è strutturato. Infatti nonostante la misura i numeri legati alla povertà ogni anno sono sempre peggiori; altro che abolita, è aumentata. Ma su questo Conte ovviamente tace".

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica