"Vedremo, faremo...". Le promesse della Morani fanno infuriare i ristoratori

Ristoratori in rivolta dopo le parole della deputata del Pd: "Ci avete fatto investire per mettere in sicurezza i locali e ora ci tenete chiusi, non c'è più tempo per le chiacchiere"

"Vedremo, faremo...". Le promesse della Morani fanno infuriare i ristoratori

Dallo scoppio della pandemia è passato più di un anno e le risposte economiche ai commercianti tardano ad arrivare. Anzi, sembrano essere destinate proprio a non giungere a destinazione. La tensione è alle stelle: i ristoratori sono scesi in piazza per protestare e per chiedere al governo di essere ascoltati. Eppure in televisione Alessia Morani si ostina a parlare di promesse coniugando i verbi al futuro. La deputata del Partito democratico non si è tirata indietro e ha rilanciato una serie di proposte per andare incontro alle richieste di chi sta continuando a pagare i danni provocati dall'emergenza Coronavirus: "Daremo di nuovo il fondo perduto alle attività in difficoltà e chiuse per legge, dobbiamo intervenire sui loro costi fissi come affitti e tariffe locali. Si faranno altri bonifici".

Le sue dichiarazioni hanno provocato l'ira dei ristoratori ospiti della trasmissione Non è l'arena, condotto da Massimo Giletti in onda su La7. "Non possiamo più aspettare. 500 morti al giorno vuol dire che avete chiuso nel modo sbagliato e che le scelte fatte sono errate. Non è più il tempo delle chiacchiere. Non possiamo attendere un altro mese per i prossimi aiuti". Sulla drammatica situazione è intervenuta anche la ristoratrice Rita Mazzotti, che effettivamente ha messo in risalto il paradosso che si è verificato con il governo giallorosso: "Non abbiamo risposte, non abbiamo colloqui. Ci hanno illuso: ci hanno fatto investire per poter mettere in sicurezza i nostri locali e chi hanno rassicurato che avremmo lavorato, ma sono passati 14 mesi e non è cambiato nulla. Ci siamo indebitati fino al collo per andare avanti in questi mesi".

Le promesse della Morani hanno fatto sbottare pure Massimo Giletti. Il giornalista non le ha mandate a dire e si è rivolto duramente contro gli esponenti dell'esecutivo: "Come si fa? Dopo un anno il governo avrà fatto qualcosa? Siamo seri...". Gli ha fatto eco Daniela Santanchè di Fratelli d'Italia, che ha sottolineato tutti i ritardi accumulati dal governo e le promesse spesso non mantenute: "Siamo alla canna del gas. Che la Morani oggi ci venga a dire che ci risponderà, dopo 14 mesi, è vergognoso. Bisogna tenere i toni bassi, tutta la solidarietà alle forze dell'ordine... ma come si fa a non capire questa gente che ci dimostra che stanno svanendo i sogni di una vita? Voi siete lunari, dietro un'attività c'è tutta un'organizzazione. E poi avete il coraggio di parlare della cassa integrazione...".

Commenti