Politica

"Come Crudelia Demon". Veleno di Luxuria sul ministro Roccella

Il mondo Lgbt è insorto contro il neo ministro della Famiglia, della natalità e delle pari opportunità Eugenia Roccella. Vladimir Luxuria si aggiunge alla polemica

"Come Crudelia Demon". Veleno di Luxuria sul ministro Roccella

Continuano le raffiche di livore nei confronti del neo ministro della Famiglia, della natalità e delle pari opportunità Eugenia Roccella da parte del mondo Lgbt. Le idee della Roccella, particolarmente attenta alle tematiche della famiglia, non piacciono al Partito Gay e ad altri espondenti del mondo arcobaleno.

Non poteva mancare, dunque, il commento velenoso di Vladimir Luxuria, che ha reagito male alla scelta di Roccella. "Gli omofobi vanno all’incasso: dopo Fontana il premio va a Eugenia Roccella neo ministra della Famiglia e (udite udite) delle Pari Opportunità, un po’ come mettere Crudelia Demon alla presidenza della lega protezione animali", attacca Luxuria su Twitter, esponendo molto chiaramente il suo pensiero sul ministro.

Bolognese, classe 1953, Eugenia Roccella viene definita come una "femminista conservatrice". Il suo ministero dovrà affrontare una delle sfide più difficili di questo Paese, una sfida molto spesso ignorata: quella del blocco delle nascite. In lei è forte la cultura per la vita, che non toglie proprio un bel niente alle irriducibili del MeToo.

Fin dalla sua presentazione a ministro della Famiglia, della natalità e delle pari opportunità, la Roccella è finita sotto a un fuoco incrociato d'attacchi da parte del mondo Lgbt e della sinistra. La si è accusata di tutto, anche di voler mettere mano legge 194, che regolamenta l'aborto nel nostro Paese. Fatto, questo, smentito dalla stessa Roccella.

Nel suo Vladimir Luxuria conferma il pensiero unico dei detrattori del neo ministro, paragonando la rappresentante di Fratelli d'Italia alla cattiva de "La carica dei 101" Crudelia Demon. Non sono mancati i commenti sotto al post di Luxuria. Alcuni hanno sposato in pieno il parere dell'ex membro della Camera dei deputati, altri hanno risposto con ironia. "Se non piace a te sarà sicuramente un ottimo ministro" ha commentato un utente. "Esagerata. Si farà di più per la famiglia tradizionale. Ma nessun passo indietro per i diritti acquisiti. È il mandato degli Italiani" ha aggiunto un suo follower, più ragionevole. "Dopo questo ennesimo delirio, vi rimane solo da barricarvi in casa" ha concluso un altro internauta.

Commenti