Politica

Vicini all'accordo sui nuovi viceministri: due a Fdi, due a Fi e uno per il Carroccio

L'accordo su sottosegretari e viceministri potrebbe arrivare sul tavolo del Consiglio dei ministri già venerdì

Vicini all'accordo sui nuovi viceministri: due a Fdi, due a Fi e uno per il Carroccio

L'accordo su sottosegretari e viceministri potrebbe arrivare sul tavolo del Consiglio dei ministri già venerdì. Il premier Giorgia Meloni è pronta con la rosa di Fdi e attende i nomi dagli alleati. Il centrodestra accelera per definire il puzzle. Si parte da 40 posti in palio. Ma il capo del governo vorrebbe scendere a una quota di 35 incarichi.

Cinque dovrebbero essere i viceministri: 2 in quota Fdi, 2 per Fi e 1 Lega. I due vice meloniani saranno Edmondo Cirielli (Esteri) e Maurizio Leo (Economia). Per Forza Italia, Paolo Barelli dovrebbe andare a occupare la casella di viceministro all'Interno e Francesco Paolo Sisto alla Giustizia. Mentre alla Lega andrebbe un vice allo Sviluppo economico: salgono le quotazioni di Federico Freni.

Tre i sottosegretari alla Difesa: uno a testa per i partiti. In quota Forza Italia c'è Francesco Battistoni che dovrebbe andare all'Agricoltura. In casa Lega avanza la candidatura di Stefano Cavanna, componente laico del Csm che potrebbe andare alla Giustizia. Il presidente della Calabria Roberto Occhiuto chiede un posto per Matilde Siracusano. Però la scelta dovrebbe ricadere sul calabrese Giuseppe Mangialavori. L'alternativa è il parlamentare Francesco Cannizzaro. In Forza Italia si registra il pressing dei non eletti: ieri al Senato la pattuglia, da Annagrazia Calabria ad Annaelisa Tartaglione, tallonava i big del partito in cerca di garanzie per l'ingresso nella rosa dei sottosegretari. Al ministero della Giustizia dovrebbe sbarcare anche Andrea Delmastro in quota Fdi. Resterebbe fuori Giuseppe Moles che potrebbe essere ripescato come capo della segreteria del ministro delle Riforme Elisabetta Casellati. Mentre entra nella rosa azzurra Alberto Barachini in pole per la delega all'Editoria. All'Istruzione sbarca in quota Fratelli d'Italia, Paola Frassinetti. Il leader della Lega Matteo Salvini sta ultimando la squadra con gli ultimi ritocchi. Via libera ad Edoardo Rixi alle Infrastrutture e Nicola Molteni. Dovrebbe entrare nella rosa l'ex parlamentare Giuseppina Castiello come sottosegretario al Sud. Alla Salute Fratelli d'Italia schiera Marcello Gemmato. Mentre resta fuori dal risiko Isabella Rauti destinata al ruolo di capogruppo dei senatori di Fdi. Allo Sport Meloni è intenzionata a ripescare Claudio Barbaro, ex senatore di Fi. Chiusa la partita sui sottosegretari e viceministri, l'ultimo tassello sono le commissioni. Alla Camera la prima convocazione è fissata per il 7 novembre.

Commenti