Vince la lotteria ma non lo sa Appello del bar

Vince la lotteria ma non lo sa Appello del bar

Un giocatore tanto fortunato quanto - così parrebbe - distratto. Qualcuno che ha vinto 100mila euro al concorso «Pasqua 100x100, SuperEnalotto SuperStar», ma ancora non lo sa. Così Concetta Scappatura, titolare della ricevitoria di Camporosso (in provincia di Imperia) in cui è stata giocata la schedina vincente, ha pubblicato sulla vetrina della propria tabaccheria un vero e proprio appello: «Attenzione - si legge -, portateci a controllare le schedine del Superenalotto del 20 aprile 2019. Uno di voi ha vinto 100mila euro e non lo sa».

È stata la Sisal a informare la titolare della vincita. Ma attenzione: «L'estrazione - avverte ancora Scappatura - non c'entra nulla con i numeri giocati con la classica schedina del Superenalotto e c'è il rischio che il fortunato vincitore abbia già buttato via la schedina». Il concorso, infatti, non si basa sull'estrazione dei numeri, ma su quella dei codici delle schedine giocate. Qualcuno che ha perso al SuperEnalotto, potrebbe aver gettato la schedina in modo sbadato o senza sapere della successiva estrazione.

Ma molto peggio era andata, circa un anno fa, a un «fortunato» giocatore di Como: aveva vinto la bellezza di un milione di euro grazie al concorso «20

Nababbi a Natale», senza presentarsi a riscuotere la vincita prima che scadessero i termini. Così strani? Non tanto. tra il 2011 e il 2018, infatti, tra Lotto e lotterie non sono stati ritirati premi per 350 milioni di euro.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
Accedi
ilGiornale.it Logo Ricarica