A Portofino domina il rosso di Giua

A Portofino domina il rosso di Giua

Mettiamo un posto d'incanto in uno dei borghi più famosi del mondo ed il gioco è fatto. Questo è il Teatrino di Portofino che per il quarto anno ospita il Festival teatrale Emozioni a Portofino. Un festival alla memoria di Giorgio Strehler, patrocinato dal Comune di Portofino e promosso e organizzato da La Perla del Tigullio Teatro, diretto da Viola Villa. Sono quattro gli spettacoli proposti che fanno di questa edizione un'edizione giovane e fresca che si muove dalla musica alla danza, e che dà spazio anche alla comicità, grazie anche alla presenza di alcuni cabarettisti liguri oramai diventati popolari a livello nazionale.
I mesi di giugno e luglio sono quelli scelti per il cartellone ed il primo ospite a salire sul piccolo ma illustre palco sarà la cantautrice ligure Maria Giua, con il suo concerto spettacolo «Dominante rosso». Uno spettacolo particolare in cui l'artista sarà accompagnata dal chitarrista Claudio Borghi con cui proporrà canzoni inedite oltre a quelle del suo album uscito nel 2008 e prodotto da Beppe Quirici e Adele Di Palma, ma la musica non sarà la sola protagonista. Lo spettacolo sarà impreziosito anche dagli interventi di danza contemporanea della ballerina Melissa Cosseta e da alcune proiezioni rappresentanti composizioni pittoree e scultoree realizzate dalla stessa cantautrice. Sarà un concerto in una mostra e una mostra in un concerto, come dice la Giua, un'unica installazione, un'unità di pensiero che si manifesta nelle sue diverse forme. A seguire il 19 giugno una produzione de La Perla del Tigullio Teatro che propone uno spettacolo musicale dal registro decisamente diverso e completamente classico, «Auguri Chopin», in cui notturni, studi e mazurche del compositore polacco verranno suonati da Tommaso Cosseta affiancato da Viola Villa nel ruolo di George Sand. Il 26 giugno arriva la comicità in una vera e propria serata di cabaret, «Comici in prima linea», una serata esplosiva dai ritmi incalzanti condotta dai N.O.I (Nucleo Organizzato Intrattenitori) capitanati da Daniele Raco. A chiudere il festival il 10 luglio la rivelazione comica del 2010 Maurizio Lastrico, ottimo attore uscito dalla Scuola dello Stabile di Genova che a Zelig ha trovato il successo. Nello spettacolo «Quando fai qualcosa in giro dimmelo» sarà accompagnato alla chitarra dall'autore comico Matteo Monforte e così tra le lamentazioni dell'uomo di strada in una Genova di periferia saranno rivisitate anche le terzine dantesche. Gli spettacoli iniziano alle 21,30 e sono tutti a ingresso libero, in più, al termine l'organizzazione offrirà come sempre un rinfresco sulla splendida terrazza del teatro.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti