Prelievi in deroga di storni e fringuelli

Con delibera di Giunta regionale sono state approvate le modalità per il prelievo in deroga di storno e fringuello per la stagione in corso. Anche se in forte ritardo, per quest’anno si potrà usufruire delle deroghe nei tempi, nei modi e alle specie sulle quali i cacciatori liguri contiano. Unica novità è la riduzione del 50% del carniere stagionale per il fringuello che da 100 passa a 50 capi prelevabili nella stagione. Dal 5 ottobre al 30 novembre potremo dunque abbattere 10 fringuelli al giorno ma non più di 50 a stagione e dal 5 ottobre al 31 gennaio potremo abbattere 15 storni al giorno e 150 a stagione.
Si ricorda che il fringuello a differenza dello storno, potrà essere prelevato solo da appostamento fisso o temporaneo e non in forma vagante e che i capi abbattuti vanno annotati sulla scheda prima di lasciare l’appostamento di caccia. Il ritardo con il quale è stata approvata la delibera causerà notevoli disagi alle Province e ai centri servizi degli Atc per il rilascio delle schede che ricordiamo , a differenza del tesserino regionale, dovranno essere riconsegnate alle Province entro il 31 marzo. Speriamo che la scelta di aver voluto dare attuazione alla legge regionale sulle deroghe già in vigore, con atto amministrativo non sia stata compiuta per prestare il fianco agli ambientalisti per un eventuale ricorso al Tar e che quindi l’assessore Cassini e l’attuale Giunta abbiano preso i dovuti accordi e contatti affinché ciò non si verifichi.