Profitti in calo: Caio lascia e la società si divide in due

Concorrenza e Internet mettono gli utili sotto pressione

da Milano

I profitti in calo a causa delle telefonate via Internet e la concorrenza crescente nel settore delle telecomunicazioni hanno azzerato la crescita di Cable & Wireless, il secondo operatore britannico di tlc, e obbligato alle dimissioni l’amministratore delegato Francesco Caio che però non sarà sostituito. La società ha infatti in programma di dividersi in due: la prima divisione, denominata UK, verrà guidata da John Pluthero mentre la seconda, International, sarà affidata a Harris Jones. Caio, ha spiegato la società in una nota, «continuerà nel suo ruolo di amministratore delegato del gruppo fino all’inizio del nuovo anno fiscale, dopo di che si dimetterà, dal momento che la figura di amministratore delegato non sarà parte della nuova struttura». Caio, già amministratore delegato di Omnitel e Merloni, nonché fondatore di Netscalibur, guida la società inglese dall’aprile del 2003. Già nel 2004 il gruppo chiuse con il primo utile dal 2001, grazie alla politica di contenimento dei costi, ma lo scorso anno le cose non sono andate altrettanto bene: nei sei mesi conclusi a settembre, infatti, l'utile netto è sceso a 92 milioni di sterline dai 207 dello stesso periodo dell'anno precedente. Ieri la società ha annunciato che il margine operativo lordo per il prossimo anno non sarà maggiore di quello attuale. La notizia ha provocato un vero e proprio tonfo del titolo alla Borsa di Londra che è crollato del 15%. Negli ultimi 12 mesi il titolo aveva già lasciato sul terreno quasi il 7%.